cosa significa l'espressione"Giove PLUVIO"?

5 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Si dice di quando piove a dirotto...ad esempio"Giove pluvio si è davvero scatenato oggi" in caso di un forte acquazzone...ciao!

  • 1 decennio fa

    pluvia,in latino,è la pioggia.

    quando Giove litigava con la moglie Giunone...

    si diceva che gli bastasse scuotere un po' la testa ..per scatenare pioggia,fulmini e saette

  • sandro
    Lv 7
    1 decennio fa

    Giove, per i Latini, era il Capo di tutti gli Dei: da lui tutto dipendeva, anche la pioggia; oggi noi diciamo "piove", troncando la prima parola dell'espressione latina che, a quei tempi, era "Jupiter pluit" (Giove piove)

  • 1 decennio fa

    E' un'esclamazione educata di stupore o rabbia che si usava, tipo: Per tutti i fulmini !! Perbacco !! Accipicchia !! Per Giove Pluvio !! (Giove Dio della pioggia ecc.) oppure quando piove forte, dicono Giove Pluvio si è arrabbiato, se era questo che volevi sapere, diversamente spiegazioni di chi era te ne hanno già date. Ciao

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Giove è un pianeta maschile e rappresenta pertanto la forza solare. Benché il Sole attivi tutta la vita, non attiene la vita quotidiana dell'Uomo. Le varie aree della vita terrena sono assegnate al governo dei vari pianeti secondo le loro nature individuali. A Giove, come pianeta più grande, è data la maggiore autorità. I greci chiamavano Giove con un nome a tutti familiare: Zeus. Zeus era la grande divintà dell'Olimpo che sedeva sul trono in cima alla montagna sacra con un fulmine in una mano e l'asta della vita nell'altra. In questa posizione, egli è, in un personaggio divino, il Creatore (asta della vita), il Preservatore (la montagna) e il Distruttore (il fulmine). Zeus non è un Dio irragiungibile, non essendo in questo in accordo col suo ruolo teologico. Egli è un discendente di Urano, il primo degli dei, e Gea, la Terra. Come tale egli incarna tutte le qualità dello spirito e tutta la lussuria dell'Uomo. Quando non popola il cielo con la sua progenie, lo si accomuna al sublime Casanova, che scende dal Monte Olimpo -di tanto in tanto- per incontrare qualche speciale donna mortale o per difendere un grande guer riero in battaglia. E' anche il dio del tempo atmosferico, infatti il suo vero nome "Cielo Brillante" significa la sua posizione come Dio dei fenomeni celesti. Zeus è il dio dei venti, il "cattura-nuvole", dispensatore di pioggia per fertilizzare i campi (Giove Pluvio), come pure il generatore del tuono (Giove Tonante) e del fulmine (Giove Folgoratore). Giove-Zeus è un "uomo" di famiglia e, come capo della comunità degli dei, presiede anche la comunità umana. Nel sistema astrologico di assegnamento dei pianeti, Giove si dice esaltato (più comodo e benefico) nel segno del Cancro, governatore della casa. La religione greca stimava Zeus come protettore del domicilio e della terra (questa insieme a Vesta). Egli era non solo il guardiano della casa ma la divinità principale dello Stato. Era il fondatore della società, il simbolo della giustizia e verità, e il Signore da cui ricevevano l'autorità re e governanti (in tal caso, la sua asta celestiale diveniva lo scettro terreno). I primi latini chiamavano il loro Dio più venerato Diupater (Dio Padre) e la sua consorte era Diu-no (l'aspetto femminile di Dio). In tempi romani, questi nomi si evolsero nei più familiari Giove e Giunone. Che erano, naturalmente, i greci Zeus e Hera. A questi eminenti personaggi furono dati la stessa posizione e onori a Roma e in Grecia. Riscontriamo, comunque, nella leggenda romana, che Giunone d a Giove un albero dai frutti d'oro nel giorno delle loro nozze. Questa è un'al tra versione ancora della storia di Adamo ed Eva.

    spero di esserti stata d'aiuto.......

    ^_^

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.