la creatina puo far male?

se si cosa puo provocare?

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    La creatina, è un composto intermedio del metabolismo energetico sintetizzato dal fegato (1 g/die) a partire da tre amminoacidi: arginina, metionina e glicina, e utilizzato nei muscoli dei mammiferi per la contrazione muscolare. L'organismo umano è in grado di immagazzinarne al massimo 0,3 g per ogni kg di peso corporeo. Quando si assume creatina di origine animale, si ha la sua fosforilazione sul N glicinico a fosfocreatina. Normalmente viene ricercata nelle urine e nel sangue (creatininemia) come indice della funzionalità renale. Successivamente è stata impiegata in terapia medica e attualmente è un integratore utilizzato dagli sportivi soprattutto in discipline anaerobiche, come ad esempio body building e sollevamento pesi.

    Le formulazioni più diffuse sono la creatina monoidrata, ovvero legata ad una singola molecola di acqua, e la creatina Ethil Ester (CEE), ovvero creatina monoidrata legata a un estere come è possibile evincere dalla formula riportata nella tabella. Linee guida precisano di non superare la quantità di 1 g/die per un massimo di sei mesi, La creatina serve ad aumentare la massa muscolare, la resistenza e a migliorare il recupero dopo uno sforzo fisico. Per questo viene usata con successo da molti atleti sia in campo professionistico che amatoriale.

    EFFETTI COLLATERALI Disidratazione e ritenzione idrica: la creatina regala un apparente sensazione di aumento delle masse muscolari grazie all'aumentata ritenzione idrica intracellulare a livello muscolare. In seguito all'utilizzo massiccio di creatina è pertanto probabile un aumento del peso corporeo che risulta particolarmente deleterio per la prestazione sportiva durante gare di durata (circa 3' in più sulla maratona per ogni kg in eccesso)

    Disturbi gastrointestinali: se assunta a dosi elevate (superiori ai 20 g/die) la creatina causa problemi gastrointestinali e diarrea ad alcuni individui (causata dal surplus non assorbito di creatina

    Problemi renali: una funzione renale compromessa non è compatibile con l’utilizzo di creatina che è sconsigliata anche in condizioni di severa disidratazione e in concomitanza con l’uso di farmaci che possano compromettere o soltanto impegnare seriamente la funzione renale (probenecid, FANS, cimetidina, trimethoprim).

    CONTROINDICAZIONI

    Uso di diuretici

    Disidratazione

    Allergia o ipersensibilità individuale alla Creatina

    Deficit della funzione renale

    Per concludere

    La creatina migliora la performance atletica specialmente in occasione di sforzi intensi ma di breve durata (dai 2 ai 30 secondi) in circa il 70% dei soggetti.

    Scarsa è l’informazione sulla corretta posologia e sui suoi effetti avversi. Si consiglia pertanto di rivolgersi ad un medico per accertarsi che non vi siano controindicazioni e di analizzare con spirito critico la propria situazione (l'assunzione di creatina ha ben pochi effetti positivi se abbinata ad una dieta iperproteica e ad un'attività fisica moderata).

  • 1 decennio fa

    se se ne fa un sovradosaggio puo causare problemi ai reni!!esempio sovraccarico renale..disidratazione..ritenzione idrica

    ciaooooooo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.