promotion image of download ymail app
Promoted

Come si costruiscono le corde? E i panieri? Grazie?

Son curiosa, mi aiutate?

Aggiornamento:

Una volta alla tele , su la sette ho visto un documentario sui vikinghi, hanno fatto vedere come costruivano le corde con gli steli di ortica, la tecnica era differente, ma molto efficace, si basava sull'attorcigliamento e l'arrotolamento.

Purtroppo non l'ho registrato e adesso che mi serve... non me lo ricordo.

Aggiornamento 2:

Una volta alla tele , su la sette ho visto un documentario sui vikinghi, hanno fatto vedere come costruivano le corde con gli steli di ortica, la tecnica era differente, ma molto efficace, si basava sull'attorcigliamento e l'arrotolamento.

Purtroppo non l'ho registrato e adesso che mi serve... non me lo ricordo.

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    puoi provare da te a fare una cordicella con 4 fili di lana.

    prendi 4 fili di lana lunghi un metro. annodi i 4 capi e li fissi ad un supporto qualsiasi, un cassetto, un gancio, quello che vuoi. poi comincia ad arrotolarli. li arrotololi talmente stretti che i fili si arricceranno al centro. piega a metà la cordicella che si è formata e continua ad arrotolare fino a che non si arriccia di nuovo al centro.

    a questo punto lascia andare i fili e vedrai che si srotolerà un pochino e... e avrai la tua cordicella di lana.

    Il principio è questo.

    Per i panieri la faccenda è un po' più complicata:

    dai un'occhiata a questo sito.

    http://pattugliatecnica.fse.it/esploratori/?http:/...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Libero
    Lv 6
    1 decennio fa

    Beh, chiedi una cosa piuttosto difficile da spiegare a parole, ma giusto per aiutarti per le corde, ricordi quel giocattolo per la barbye che faceva le trecce? ecco quello era lo strumento in scala ridotta per realizzare le corde... Praticamente anche a mano, occorre usare il materiale, che originariamente era naturale, come le palme, i fili di papiro etc., che arrotolati su se stessi ed a loro volta sempre nello stesso senso di arrotolamento venivano arrotolati si altri cordini, almeno tre, ma se quatro o più diventava più resistente, e con la vera manualità tipica di quei tempi, veniva fuori una vera e propria corda molto resistente.I panieri erano fatti con la stessa corda creata in precedenza, oppure con degli steli di giunco, particolari piante che crescomo accanto al mare o alle lagune, molto flessibili e resistenti. Si parte dal centro creando un piccolo cerchio che viene tenuto chiuso con della rafia, una volta solo naturale, ora pure sintetica e di diversi colori. Si tratta di avere anche in quel caso manualità tale da chiudere il cerchio con la rafia mano a mano che si avvicina il giunco al resto del cerchio già chiuso, e tirare per stringere e quindi farlo avvicinare rendendo il lavoro già fatto abbastanza rigido e resistente.

    Una volta presa confidenza col lavoro, si potranno scegliere i vari colori della rafia per rendere esteticamente grazioso il paniere o cesto. Tieni presente che avrai bisogno di un grosso ago da circa 10 cm per cucire la rafia.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    dipende che tipo di corda se quella sintetica opp quelle tipo stoppa x intenderci

    cominciamo da 3 fili sintetici inizi ad intrecciarli come se stessi facendo una treccia e la fai lunga quanto vuoi il finale lo poi chiudere con un nodo a 8 opp lo bruci con l'accendino

    x i panieri (si creano con gli alberi) cioè sono dei tronchi sfilacciATI BOLLITI ED ESSICCATI è UN PROCEDIMENTO CHE CI VUOLE ABILITà A FARLI IO X ESEMPIO NN LI Sò FARE MIO ZIO X ESEMPIO NEGLI ANNI 60 FACEVA PROPRIO I PANIERI

    Fonte/i: SONO DIPLOMATA AL NAUTICO QUNDI X NOI LE CORDE E I NODI ERANO FONDAMENTALI
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.