promotion image of download ymail app
Promoted
TaTa
Lv 5
TaTa ha chiesto in Casa e giardinoGiardinaggio · 1 decennio fa

Pothos e Spathipyllum...............?

E' da qualche settimana che ho preso dei pothos e uno spathiphyllum, che mi hanno garantito essere molto robusti... Uno spathiphyllum mi era già morto in primavera dopo averlo rinvasato, ma penso fosse colpa del terriccio perchè mi morì anche un'altra pianta rinvasata con la stessa terra. Comunque, adesso ho questi tre pothos, uno dei quali ha le foglie con un ingiallimento che parte dalla punta della foglia e arriva fino a metà, e oltre...come mai? Li tengo tutti e tre sul balcone, li innaffio ogni sera (hanno il vaso di terracotta) e durante il giorno sono esposti alla luce diretta...dite che è per questo? Inoltre vorrei rinvasare lo spathiphyllum perchè mi sembra che il vaso sia piccolino , anche perchè non ho simpatia dei vasi di plastica e vorrei metterlo in uno di terracotta.....dite che se lo rinvaso adesso, o in autunno, rischio che muoia?

5 risposte

Classificazione
  • .
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Conosco bene queste piante perchè le ho anche io...

    D'estate è bene posizionare lo spatifyllum in un luogo non troppo luminoso (al contrario d'inverno) e le annaffiature devono avvenire ogni 3-4 gg (d'inverno è sufficiente ogni 10 gg) ed è buona norma tenere un filo d'acqua nel sottovaso per creare attorno alla pianta un ambiente umido, meglio ancora se il vaso, all'interno del sottovaso, poggia su del ghiaino o argilla espansa (entrambi li trovi facilmente in qualunque vivaio) questo per evitare ristagni idrici nella terra. Inoltre, nelle giornate particolarmente afose e calde, nebulizza la pianta con dell'acqua mediante uno spruzzatore.

    Dai un concime liquido che contenga oltre ad Azoto, Fosforo, Potassio anche Magnesio, Ferro, Boro. Quando vai a comprare un concime, leggi pertanto sull'etichetta la sua composizione chimica. Somministra il concime con l'acqua di annaffiatura ogni 10 gg fino a settembre. Questo tra l'altro ti garantirà anche una splendida fioritura.

    Il Pothos è una pianta che tollera anche la penombra, ma la variegazione è più netta se la pianta è tenuta in buona luce, comunque lontana dai raggi solari.

    Non bisogna bagnarla troppo e comunque controllare spesso il terriccio.Le foglie ingiallite infatti possono dipendere sia da eccessive annaffiature, da poca luce o da troppo freddo.

    D'estate magari spruzzare con la doccia le foglie, due o tre volte la settimana.

    E' preferibile pulire le foglie con un panno umido, anche per aumentare l'umidità, mentre non è consigliabile il lucidante fogliare poichè è dannoso per la pianta.

    Per quanto riguarda le normali cure colturali, nel periodo autunno-invernale, la temperatura ottimale si aggira intorno ai 13/18°C e l'annaffitura va fatta quando il terreno si asciuga e le nebulizzazioni una volta alla settimana, a seconda della temperatura dell'aria.

    Durante il periodo primaverile-estivo, si annaffia abbondantemente lasciando poi asciugare il terreno prima della successiva annaffiatura e questo all'incirca tre volte la settimana nei periodi molto caldi. Ogni mese il photos va concimato con un buon concime liquido che contenga sia Azoto, Fosforo e Potassio (in genere nei prodotti commerciali sono indicati come N, P2O5, K2O) che Rame, Ferro, Manganese, Zinco, Molibdeno, Boro. E' opportuno nebulizzare le foglie con acqua tiepida due/tre volte la settimana.

    In ogni caso, non lasciare mai acqua che ristagna nel sottovaso.

    Per il rinvaso è meglio attendere la primavera...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • lapone
    Lv 5
    1 decennio fa

    Il pothos e lo spathipyllum sono piante da interno, se le metti sul terrazzo, i raggi del sole bruciano loro le foglie.Alle piante da appartamento fa bene,d'estate, stare fuori, ma a condizione di essere poste all'ombra.Inoltre, per quanto riguarda l'acqua, devono essere annaffiate solo quando il loro terriccio risulta secco, non necessitano di tanta acqua.Se i pothos sono molto rovinati, ti consiglio una drastica potatura,in breve tempo vedrai comparire nuove foglie.Il rinvaso dello spathipyllum lo puoi fare anche ora,mettendo un vaso solo di una misura piu' grande di quello attuale e stando attenta a non rovinare le radici nell'operazione.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Il Pothos e lo Spathipyllum sono entrambe molto delicate se innaffiate in maniera errata. Lo spathyllum ama i terreni drenanti è quindi bene utilizzare un substrato a base di torba che permette una buona areazione delle radici. Se usi il solito terriccio universale devi fare molta attenzione al quantitativo d'acqua da somministrare. Se esageri con l'acqua te ne accorgi dalle foglie che iniziano a diventare nere e ad accartocciarsi.

    Il Pothos teme i ristagni d'acqua e innaffiare tutti i giorni non va bene.necessita di un terreno drenante che non resti zuppo d'acqua. Innaffia quando il substrato è quasi asciutto. Lo puoi verificare inserendo uno stecco di legno nel terriccio. Se quando lo estrai è umido vuol dire che la pianta non necessita d'acqua. Non credo che l'ingiallimento sia dovuto al sole , ma all'eccesso d'acqua. Io lo tengo al sole diretto spesso e volentieri e non ho mai avuto problemi.

    Il vaso di terracota è certamente il migliore perchè permette al substrato di respirare. Se decidi di rinvasare ora perchè ti risulta necessario puoi farlo non muore di certo. Fai più attenzione alle innaffiature:-)

    ciao

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    devi stare attenta, sia i pothos che spathiphyllum non devono stare alla luce diretta del sole, e comunque sbagli ad annaffiare tutte le sere, perchè anche se fuori la terra può sembrare asciutta dentro è umida, così rischi di fare marcire la pianta (appunto ingiallimento delle foglie), mettile in un posto illuminato ma non con la luce diretta del sole e annaffia ogni 3 giorni d'esate, d'inverno anche una volta ogni 10 giorni!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    booooo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.