Vecchio condominio: cambiare lo scladabagno a gas devo per forza fare l'impianto esterno?

Abito in un vecchio condominio con acqua e riscaldamento centralizzati. Lo scaldabagno però è autonomo e tutti hanno delle caldaie a gas in casa, sopra il lavello della cucina, dato che prima era permesso. Ora ha un condomino tale scaldabagno si è rotto e l'amministratore dice che non lo può sostituire con uno... visualizza altro Abito in un vecchio condominio con acqua e riscaldamento centralizzati. Lo scaldabagno però è autonomo e tutti hanno delle caldaie a gas in casa, sopra il lavello della cucina, dato che prima era permesso. Ora ha un condomino tale scaldabagno si è rotto e l'amministratore dice che non lo può sostituire con uno interno ma deve per forza rifare tutto l'impianto e mettere quello esterno. In più, aggrappandosi a questo fatto, vuole rifare gli impianti di tutto il condominio con spese notevoli. E' giusto, o essendo il conominio di 40 anni fa' è ancora possibile mettere una caldaia interna al posto di quella rotta? Può l'amministratore obbligare a rifare l'impianto?
3 risposte 3