LHALLA
Lv 5
LHALLA ha chiesto in SaluteMalattie e disfunzioniCancro · 1 decennio fa

Ho finito la chemioterapia per un tumore allo stomaco con metastasi all' ilo del fegato.?

Trà poco dovrò fare la TAC e la gastroscopia per vedere com' è andata .Durante le infusioni di chemio ho avuto modo di incontrare tante persone che da anni facevano questi cicli, altre che se ne sono andate all'altro mondo, altre che erano alle prime infusioni come me.Ho visto tanta ma tanta sofferenza!!!Io non voglio passare una vita a fare cicli di chemioterapia, perciò stavo pensando,che se con questi controlli dovessero presentarsi altre cellule, rifiuterò di sottopormi ad altra terapia. mi dispiace per la mia famiglia, per il mio bimbo , ma penso che vedere per anni un familiare in certe condizioni per poi comunque vederlo andare via, sia molto peggio.

Vi chedo, cosa ne pensate?Ovviamente rinnuncio se non c' è speranza!

Grazie a tutti.

Aggiornamento:

Sicuramente la terapia allunga un pò la vita, ma a che prezzo?

32 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    La tua domanda mi ha toccato il cuore perchè mentre ti scrivo ho nella stanza accanto mio padre che dopo una lunga battaglia sta per lasciarci...

    Un tumore allo stomaco cn metastasi al peritoneo lo ha colto 1 anno e mezzo fa ...ha 43 anni e nonostante l'asportazione totale dello stomaco, le radio, le chemio e mille acccortenze....era tornato ad una vita quasi normale anche grazie alla grinta e alla voglia di combattere....

    l'illusione di pochi mesi ed ora è crollato di nuovo tt...le metastasi si sn estese e da due mesi lo alimentiamo artificialmente perchè non riesce a metabolizzare nulla d solido...Nonostante cio non si arrende...malgrado l'ascite aumenti...malgrado i giorni sempre uguali per lui che era attivo e pieno d energie.Ora la terapia del dolore lo sta aiutando molto ma vederlo cosi mi fa molto male.

    Insomma...ti ho descritto la sua situazione e in base a cio che vivo t do il consiglio:

    forse molti nn lo condivideranno, ne sn certa

    vale sempre la pena di combattere per la vita e per ki amiamo....ma ad un certo punto dobbiamo guardarci dentro e scegliere per noi stessi, nn solo in funzione di ki ci ama.

    E' una malattia tremenda ma molti l'hanno sconfitta e tu potresti farcela...Nel caso nn ci dovessero essere piu speranze, io ti consiglio di nn sottoporti ad altre terapie e concordo cn te...quando è irreparabile le chemio t allungano solo la sofferenza per poi arrivare stremata alla resa dei conti..l'ho visto sulla pelle d mio padre e per un 1 anno di sopravvivenza e ritorno alla vita, ora sta pagando amaramente il conto...perchè quando ha deciso d sfinrti, la malattia va fino infondo....ERA meglio evitare accanimenti quando le cose sn peggiorate, ma se rispondi bn alle chemio, combatti per te e per il sorriso d tuo figlio...troverai li la forza.

    NN so perchè a volte ragiono freddamente, forse perche oraCMora, vorrei avergli evitato certe sofferenze e m sento impotente, non si puo tornare indietro.

    Nn mi resta che fargli scudo col mio cuore e dargli tt il mio conforto, non ho piu lacrime ma qualcuno lassù c da tanta forza...ora m basta un suo sorriso e l'idea d stare tt la notte a guardarlo m rasserena...malgrado tt, malgrado la battaglia sia giunta al termine...malgrado la rabbia...

    Credi fortemente che guarirai e che tt si sistema...te lo auguro..cerca d essere positiva e nn mollare...

    scusa per lo sfogo

    ti abbraccio

    • comunuque i tumori non sono tutti uguali.organi come stomaco,fegato e pancreas sono organi vitali,pertanto si dovrebbe mirare a debellare soltanto le cellule malate,e non come accade adesso con la chemio che invece uccide anche le cellule buone.abbiate fede,ma non arrabbiatevi,l'uomo ha rovinato tut

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    NON ARRENDERTI, NON MOLLARE, PUOI FARCELA, combatti devi sconfiggerlo quel b.astardo, non mollare! siamo tutti con te FORZAAAAA!!!!!!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    no nprendetemi in iro ma oni volta che entro in questa categoria mi sento male... dentro di me mi viene il magone... mio nonno è morto a 50 anni di cancro a pancreas... ha soferto tantissimo... mia zia a 19 di leucemia... e mio zio di cancro ai polmoni a 45 anni e nn aveva mai fumato... queste tre persone erano le più brave persone della mia famiglia.. gentilissime con tutti... sempre disponibili... allegre vivaci e hanno lottato... tutte hanno lottato... ma alla fine non c'e l'hanno fatta... io li ho visti tutti morire e quando entro qui mi vengono sempre in mente... mio cugino a 20 anni e gli hanno trovato un tumore... è cominciato tre anni fa... ha fatto kemio tutto... lo hanno operato... gli è rivenuto... lo hanno rioperato e ora sembra che vada bene... va gia avanti da 4 anni questa storia... ora sembra che sta bene e io spero che guarisca... lui ha lottato... lo vedevo vomitare soffrire piegarsi in due dal male... ma ha lottato... percui lotta anche te lotta... se non ce la farai propio più allora fermati... ma se appena appena puoi lotta... pensa al tuo bimbo... ti pego lotta... scusa se ti ho raccontato quello che mi è successo... è perchè quando sento di perosne che soffrono per queste malattie mi sento male anche io per loro... perdonami ancora... non verrò più a dirti le mie stronzate nelle tue domande tranquilla ciao

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Ho un parente nelle tue stesse condizioni, operato 3 anni fa e dopo il primociclo di chemio si era arreso, nn voleva più continuare, dicendo che una vita di sofferenza nn è vita. L'affetto dei familiari, ma principalmente la nascita dei suoi due nipotini, gli hanno fatto cambiare idea, vale la pena vivera, anche soffrendo, per vedere crescere i nipotini, insegnargli qualcosa, giocare con loro e gioire della loro spontaneità e dell'amore che ti danno.

    Non arrenderti, finchè c'è vita c'è speranza, pensa che da un giorno all'altro si potrebbe scorpire una nuova terapia, la ricerca sul cancro va a passi veloci e poi per i tuoi familiari è sempre una gioia averti con loro sempre di più.

    Ti auguro che tu possa affrontare questo periodo con tanta serenità, ciao

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao...

    a mio parere penso che la decisione sia solo tua, ho letto tanti che ti dicono di non mollare x il tuo bimbo, non mollare x i famigliari e x chi ti vuole bene ma a te chi ci pensa? a te che stai portando avanti questo male, che ci vivi ogni secondo di questi lunghi giorni, che non vedi l'ora che finisca x avere finalmente pace, quella pace che ti meriti e gli altri alla fine se ne faranno una ragione e continueranno la loro vita. Penso che se le cose dovessero andare male, anche se ti auguro il contrario, tu debba pensare di arrivare alla fine nel modo più sereno possibile, non è la quantità che conta ma è la qualità!

    Ho mia mamma che ha anche lei un tumore, non grave come il tuo, ma purtroppo al primo ciclo di chemio sembrava fosse tutto risolto e invece dopo soli tre mesi ha dovuto riniziare con un altro più forte, lo sconforto è stato immenso,si stava appena riprendendo,le stavano crescendo i capelli,stava tornando a vivere..e adesso tutto è riniziato..la vedo stanca anche se non ha perso le speranze,poi io sono al 6° mese di gravidanza e questo sarebbe il suo primo nipote e la cosa le ha dato molta energia...xò se dovesse avere ancora qualcosa..non so come potrebbe reagire e la capirei..in ogni sua decisione,non la terrei qua solo x pure egoismo!

    Un grande abbraccio...

    Eliana e Matilda nel pancino

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    mi dispiace molto e ti posso capire,ho perso da poco mia mamma era affetta da carcinoma metastatico e soffriva tanto.faceva i tuoi stessi pensieri ma non ha perso mai la speranza e lo faceva per i suoi cari,voleva vivere ma che vita era?io le dicevo di non mollare anche quando era troppo dura e lo ha fatto,fai lo stesso non mollare,so che la chemio é orrenda e anche se allunga di poco potrai dire di aver provato fino alla fine,fino a quando non saranno i medici a dirti basta,e poi lassu'qualcuno ci ama e non é detto che sia gia finita.coraggio.

    Fonte/i: yahoo
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Si81
    Lv 4
    1 decennio fa

    Intanto ti auguro che la Tac risulti migliorata, E' una situazione troppo difficile, cosa dirti................... quanti anni ha tuo figlio?? Se non dovessero darti speranza e' scontato che non ti venga fornita piu' terapia, pero' finche c'e' vita c'e' speranza. Mi viene da piangere questa malattia malefica ha colpito la mia famiglia 3 volte con 2 morti, la terza e' in corso di terapia stiamo sempre lì a sperare. Auguri a te e la tua famiglia.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ciao ti capisco perche lo passato con mio papa pero pensa che ti alunga la vita o come che puoi guarire questo non si sa pero ti dico vedi essere forte se gia ti lasci andare e peggio questa malattia bisogna essere forte e la voglia di vivere a mio papa li davano solo 1 mese di vita ma lui voleva vincere questa malattia e durato 1 anno sono stata felici anche se hai alti i bassi pero pensa alla tua famiglia LOTTA E GIUSTO so che forse ti sembra strano vai sul sito di questa persona qua www.ritacutolo.it ti puoi aiutare tanto anche se lei ti dira di continuare fare le terapie

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Proprio oggi sono stata al reparto di oncologia pediatrica del Gemelli di Roma a trovare mio nipote di 16 anni che domani dovrà operarsi per un tumore al cervelletto.

    Non so come si fa a non restare turbati, guardando negli occhi quei bambini che vivono mesi, o anni in un ospedale per una malattia che ti devasta fisicamente e psicologicamente. Solo la speranza credo possa aiutarti ad andare avanti ( ed è quella che ora nutro per mio nipote ).

    Io posso solo augurarti che sia andato tutto per il meglio per te, senza dover ripetere dinuovo i cicli e quant'altro, in quanto ne so qualcosa, sebbene in seconda persona, con mio nipote che ci combatte ormai da 5 anni.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    purtroppo è una decisione molto difficile x tutti

    Tanti altri nella tua stessa situazione lo hanno pensato ma decidere è molto difficile perchè anche un altro giorno con la tua famiglia ti sembrerà un regalo e si spera sempre di poter stare meglio un abbraccio e tanti auguri e speriamo che non ci sia bisogno di quella decisione

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.