Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteSalute - Altro · 1 decennio fa

aiuto mal di gambe da acido lattico

ieri mi venne la brillante idea di fare un pò di aeroica con jill cooper su youtube ma oggi ho un terribile mal di gambe ke nn riesco neanke a camminare si può fare qlcs???

6 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Quando ci si viene a trovare nella tua situazione, può essere molto vantaggioso attuare una specie di "recupero attivo", aspettando di aver superato quasi completamente la fase del dolore prima di riallenarsi, ma, evitando un riposo dei muscoli caratterizzato da un non uso, bensì praticando stretching (ovviamente senza la minima forzatura), movimenti molto blandi a corpo libero (quindi senza alcun carico) ed esercizi respiratori o di yoga.

    Pratiche come il massaggio, la laserterapia o l'elettrostimolazione sono anche, senz'altro, un validissimo aiuto a risolvere questo tipo di problematiche

    Dopo uno sforzo fisico intenso muscoli ed articolazioni sono più o meno dolenti per un duplice motivo. Innanzi tutto, ci possono essere delle micro-lesioni (o delle microscopiche lacerazioni) delle fibre muscolari, in funzione dell' intensità e del tipo di sforzo. Ciò si verifica soprattutto in caso di contrazioni muscolari eccentriche, tipiche di chi cammina in discesa sui sentieri. Queste microscopiche lacerazioni provocano una leggera infiammazione accompagnata da dolori. La scomparsa è progressiva e richiede alcuni giorni. In secondo luogo nei muscoli, dopo lo sforzo, è ancora presente una quantità eccessiva di acido lattico. Questa sostanza, che si forma in seguito al degrado delle proteine, si accumula quando i muscoli consumano grandi quantità di ossigeno con il conseguente incremento degli scambi gassosi con il sangue. La presenza di acido lattico provoca irritazioni e dolori a carico dell' apparato muscolare.

    Per facilitare il recupero si consiglia di sottoporre i muscoli indolenziti a blandi esercizi di stretching, di farsi massaggiare, di dormire a sufficienza, di nutrirsi in modo equilibrato e, naturalmente, di bere molto per ripristinare l' equilibrio idro-elettrolitico. Anche il calore, sotto forma di sauna o di bagno, è un buon rimedio, perché rilassa i muscoli e attiva la circolazione sanguigna. Se si decide per il bagno, si può approfittarne per aggiungere una miscela medicinale di oli essenziali. La canfora e gli oli essenziali di rosmarino o di gaulteria attivano la circolazione sanguigna, agevolando lo smaltimento dell' acido lattico. L' olio essenziale di menta piperita, invece, attenua i dolori. L' aggiunta di oli essenziali fa del bagno una pausa di recupero piacevole ed efficace, da cui si esce distesi e rilassati.

    Auguri

    Ciao

  • 6 anni fa

    Io ho comprato un elettrostimolatore multifunzione BEURER e mi trovo molto bene. Su Amazon si possono leggere le caratteristiche tecniche e le opinioni di chi l'ha già comprato. Io ho scelto questo perché mi sembrava quello con i giudizi più positivi. Alcune caratteristiche:

    Elettrodi gel autoadesivo 4 compresi (45x45)

    2 canali regolabili separatamente, 30 applicazioni pre-programmate

    20 programmi individuali: frequenza programmabile

    Arresto di sicurezza

    Intensità impostabile/Timer per countdown

    Per altre info questo è il link alla scheda prodotto Amazon: http://j.mp/1EGiCsa

  • 1 decennio fa

    anche se fa male nn ti devi fermare...

    inizia con lo streching e poi continua gli esercizi...

    ma fermarsi è peggio perchè quando riprendi ti torna...

    l'acido l'attico sono delle micro lacerazioni del muscolo per questo quando ti muovi brucia e fa male...

    nn è ke hai liquido nelle gambe...anche perchè il liquido viene sprigionato ma riassorbito subito...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ti consiglio di fare degli esercizi di allungamento: il più utile, facile e conosciuto e quello di appoggiare le mani a una parete (solida e immobile: non una porta!), una gamba si piega e l'altra e tesa.

    Adesso aiutandoti con la gamba tesa fai come se con le braccia (tese) volessi spingere in là la parete.

    Poi cambi gamba

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    ci sono pochi rimedi poco utili...

    uno è camminare il più possibile, in questo modo scaldi i muscoli e permetti una maggiore eliminazione delle sostanze di scarto tra cui l'acido lattico;

    un altra è farti un bagno in acqua e bicarbonato oppure passare una soluzione di acqua e bicarbonato sulle gambe...

    fra due giorni starai meglio .....

  • 1 decennio fa

    fai stretcing, ti passerà se lo fai bene ma solo momentaneamente. Quindi o ti prendi pomate specifiche come muscoril (che è comunque un medicinale e quindi io personalmente sconsiglierei di prenderlo per una fesseria come l'acido lattico) oppure fai la cosa più saggia e lasci fare al tempo. Domani ti farà meno male e dopodomani non sentirai quasi più niente

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.