Perché i giapponesi, popolo organizzato e pulito, in casa sono disordinati??

Ogni volta che entro in una casa giapponese mi viene l'angoscia: casino dappertutto, abiti appesi, cestini e scatole di kleenex ovunque, libri per terra, la cucina un disastro, librerie piene zeppe di scatole e oggetti non identificati, figurine sparpagliate, pupazzi e giocattoli a pezzi, batterie esaurite ("non le butto perché mi servono per reggere l'aeroplanino che sto costruendo"... sì, da 25 anni!), nel frigo non trovo mai niente, la doccia incrostata di calcare..... e polvere polvere polvere!

Vorrei sapere perché persone così pulite, ordinate e organizzate in ufficio, poi vanno a casa e vivono nella giungla senza preoccuparsi minimamente dell'ordine e dell'igiene approfondita (e parlo anche di chi non lavora).

.... poi vengono a casa mia e rimangono meravigliati bloccandosi sulla porta perchè non osano entrare.........

Quando ho chiesto al mio fidanzato e ai miei amici il motivo per cui hanno una casa che sembra una discarica, non hanno saputo darmi una risposta.

Quindi lo chiedo agli "espertoni" di answers!!

Aggiornamento:

E' vero Evangeline, è soggettivo (conosco certi italiani.........) e ci sono alcune persone molto ordinate anche tra i miei amici giapponesi, per esempio al mio fidanzato piace lavare i piatti e sistemare la cucina; quando siamo a casa mia o da qualche altra parte fa tutto lui; ma a casa sua c'è la polvere sull'aspirapolvere... :((

Aggiornamento 2:

qui si vede un esempio di quello che intendo http://www.bunnychan.it/wp-content/uploads/2007/12...

13 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Premettendo che ho visto case molto ordinate e pulite un esempio e' la casa della mia suocera ti posso spiegare il perché di questo casino.

    I fattori sono vari:

    1) Per i giapponesi le case non sono eterne e ogni 20 anni devo essere restaurate per la fragilità dei materiali utilizzati. (spesso le case sono composte da materiali molto leggeri che hanno la brutta abitudine di usurarsi velocemente) ho notato una cura maniacale della macchina ma non della casa.

    2)In Giappone spesso le case non hanno la stessa metratura di quelle italiane ma anche se spaziose spesso gli architetti giapponesi tendevano e tendono a fare troppe stanze con lo spiacevole risultato di avere stanze troppo piccole e non consone all' inserimento di un armadio. come avrai notato spesso c'è' penuria di spazi per lo stoccaggio.

    3) anche se vi e' lo spazio per un armadio spesso i giapponesi non lo inseriscono perché se alto può essere pericoloso in caso di terremoti ma per metterlo in sicurezza si necessita di ancorarlo al muro. Ma spesso questi appartamenti incasinati sono in affitto e ciò preclude dal fare fori o mettere chiodi nei muri.

    4) Spesso il lavoro prende la maggior parte del tempo per cui non vi e' tempo per fare le pulizie in modo profondo e soprattutto per riorganizzare la casa.

    5) Molti giovani realmente dormono solo a casa e nient'altro controlla il frigo dei tuoi amici e noterai che e' quasi sempre vuoto.

    6) Gli italiani tendono a fare piccoli lavori di manutenzione ecc. i giapponesi per ogni cosa chiamano una ditta specializzata e questo a un costo. Un esempio ho un armadio esterno per le ruote gli sci ecc, ma era senza mensole, mia moglie voleva chiamare una ditta ma le ho detto di non farlo e aggiustato io la situazione.

    7) I giapponesi tendono a fare e ricevere regali ma questi ultimi spesso sono inutili e restano nelle rispettive scatole ammucchiandosi all' infinito.

    8) i giapponesi tendono a non buttare via nulla un esempio sono le borse di carta dei centri commerciali per loro molto funzionali per il trasporto di oggetti come il pranzo o l' uniforme, certo e' più figo girare con la sacchetto marchiato gucci, ma ne collezionano a tonnellate a casa mia potrei aprire un negozio .

    Ecco svelato l' arcano mistero.

    Fonte/i: Vivo e lavoro in Giappone
  • 1 decennio fa

    ...potrebbe essere che lavorano 18 ore al giorno...quindi restano solo 8 per dormire e allora non hanno tempo per riordinare la casa

  • Anonimo
    1 decennio fa

    LucaG ha perfettamente ragione!

    Poi noterai sicuramente che le case dei single sui 30-40 anni sono più disordinate rispetto a quelle di chi invece ha famiglia.

    Casa dei miei nonni è abbastanza grande ed è ordinata e pulita, e anche casa di mio zio e delle mie cugine lo è.

    Ho visitato molte case di parenti e amici e mi son sembrate per la maggior parte ordinatissime e pulitissime.

    Un'amica di mia madre ha addirittura una villa grandissima in stile tradizionale meravigliosa, ed è tutta sempre in perfetto ordine.

    Tuttavia sono stato anche in case così disordinate da far paura a un italiano qualunque, con pile di vestiti e scatole che arrivavano al soffitto e roba poggiata dappertutto.

    Fonte/i: Per fortuna il Giappone è vario!
  • 1 decennio fa

    perche' non hanno nessuno che rompe le balle in casa loro :D

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    mah.. sinceramente a casa di mia nonna e mia zia, altri parenti (che sono giapponesi) e di alcune mie amiche è sempre tutto in ordine..

    sì.. alcune volte c'è un po' di disordine ma non da sembrare una discarica!!!

    poi magari è una cosa soggettiva... anche qui in Italia ci sono persone sempre ordinate e poi a casa c'è il caos...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Non tutti sono così!!!

    Mio marito lo era, credo lo sia tuttora ma visto che poi metto tutto a posto io non ci faresti caso...

    Sua mamma invece è di una pulizia ed ordine totale! E la cosa vale anche per alcuni suoi parenti che ho visitato in giappone.

    Credo cmq che sia molto soggettivo e dipende, come sempre dalle persone. A mio modo di vedere le donne mettono cmq sempre a posto il disordine cronico casalingo del marito...che sul lavoro è impeccabile!

  • Julio
    Lv 6
    1 decennio fa

    e hanno pure i letti bassissimi:pensa con la polvere la notte che casino..uno starnuto dietro l' altro

  • 3 anni fa

    Anch'io all inizio sono rimasta colpita dal disordine imperante dell' appartamento che avevo in condivisione. Ho provato a riordinare e a spolverare ma la polvere era così tanta che più ne toglievo e più ne usciva. Per non parlare dei "gokiburi", scarafaggi. Poi con il tempo ho capito che questo macello era tipico degli appartamenti abitati da studenti o da single. In famiglie dove la signora di casa non lavora e su dedica alla casa, una "shufu", regna un discreto ordine ed una discreta organizzazione mentre in certi casi, se la donna lavora, la situazione diventa veramente al limite sella sopportazione. Ora, io capisco quanto sia difficile essere ordinati in uno spazio ristretto ma credo vi sia anche un elemento di percezione di cosa rappresenti una casa: non è un luogo da esibire, infatti gli inviti a casa sono rari, ma un rifugio, una tana dopo lunghe ore di lavoro. Di stirare non se ne parla neanche...io mi sono offerta di stirare alcune camicie e dopo alcune preplessità, mi hanno dato una minuscola tavola da stiro a livello del pavimento. Quando ho diligentemente piegato le camicie come si fa normalmente in Italia, ho sfiorato la beffa: l' hanno chiamato "shiatsu no origami". La polvere è un problema soprattutto se la casa ha i tatami. Ho visto molti casi di bambini soffrire di allergie e di asma. In generale, la cucina è spesso disordinatissima per mancanza di spazio ove riporre le stoviglie mentre il bagno è sempre pulitissimo. Per quanto riguarda il gabinetto, che si trova in uno stanzino a parte, è un terno al lotto: piò essere pulitissimo o un vero cesso nel senso più letterale. Molto spesso, le case più pulite, lo sono laddove si posano gli occhi, ma basta scostare un mobile per scoprire annose ragnatele.

    Comunque alla fine mi sono detta: meglio disordinati in casa e civili e rispettosi della strada come i giapponese che avere una casa gioliello e fare del marciapiede una discarica come purtroppo molti italiani fanno. Non tutti ma molti.

  • 1 decennio fa

    leggendo solo ilotitolo della tua domanda pensavo di risponderti che la parola disordinato può essere presa come l' elastico cioè quello che x me è ordinato per un altro può non esserlo , poi seguitando a leggere ho compreso appieno cosa intendevi, e allora ????? la mia risposta è possibile un caos totale così ? ma non do cosa risponderti sul xk, ciao yasashii

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ma va'? Questo non me lo sarei mai aspettato; non si impara mai abbastanza.

    Fustigatio BANZAI!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.