Klissy
Lv 4
Klissy ha chiesto in Mangiare e bereCucina e ricette · 1 decennio fa

Ricette: Farina di mais!

Cosa potrei preparare con la farina di mais? oltre la polenta!

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    CROCCHETTE

    Avanzi di carne, un uovo, un panino bagnato nel latte, sale e pepe, poco burro, olio, parmigiano grattugiato, 300 gr di farina gialla, poco latte.

    Impasta la farina gialla con latte, sale e pepe; fanne una sfoglia non troppo sottile e ricavane dei dischetti (puoiusare un bicchiere). Friggi i dischetti nel burro. Fa un ripieno con gli avanzi tritati, il panino strizzato, l'uovo, il formaggio, sale e pepe. Metti un poco di impasto su un dischetto e coprilo con un altro. Friggi nuovamente i dischetti in olio bollente.

    ______________________________________...

    TORTA SBRISOLONA

    250 gr. di farina setacciata, 250 gr. di farina gialla di mais, 300 gr. di burro fresco, 300 gr di mandorle spellate e tostate, scorza di mezzo limone, una busta di vaniglia, tre tuorli d’uovo, 200 gr. di zucchero, 50 gr. di zucchero a velo

    Per prima cosa prendiamo le mandorle e le tritiamo finemente, quindi le poniamo in un recipiente a parte. Poi sopra una spianatoia di legno versiamo i due quantitativi di farine (che devono tassativamente essere della stessa quantità) e le disponiamo a fontana. Al centro uniamo le mandorle tritate, il burro che deve essere aggiunto a temperatura ambiente (mi raccomando di non aggiungere del burro freddo pena il completo sbriciolamento dell’impasto in cottura), la scorza di limone, lo zucchero, un pizzichino di sale, la vaniglia e i tuorli d’uovo. Quindi impastiamo vigorosamente per almeno dieci minuti continuativamente fino ad ottenere un impasto sodo e omogeneo che conservi però alcuni grumi. Quindi prelevare una tortiera, ungerla bene con del burro e versarvi l’impasto sbriciolandovelo dentro con le dita, in modo che rimanga frammentario e grumoso. Cuocere per un’ora a forno già caldo alla temperatura di 200 gradi. Quindi togliere la tora dal forno e cospargere di zucchero a velo. La sbrisolona va servita fredda.

    ____________________________________________________

    pochi giorni fa ho provato una ricetta nuova: i CESTINI DI MAIS...sono eccezionali e poi li puoi usare per servirci di tutto: verdure, carne...è adatto come base per antipasti, secondi..un po' per tutto!!

    io li ho fatti con gli spinaci cotti in padella dopo averli lessati e una bella grattuggiata di parmigiano!!

    ecco la ricetta:

    60 grammi di farina di mais

    100 grammi di parmigiano

    prezzemolo tritato (facoltativo9

    Unire la farina di mais al parmigiano grattugiato ed al prezzemolo tritato, nel frattempo scaldare una padella antiaderente di circa 25 cm di diametro, quindi mettere qualche cucchiaio del composto precedentemente preparato. Il calore scioglierà il formaggio che amalgamandosi con la farina e con il prezzemolo, formerà delle “sfogliate” di mais. Adagiarle ad una ad una, ancora calde, in coppette (di circa 13 cm di diametro) facendole aderire in ogni parte, quindi lasciar raffreddare. Quando i cestini avranno preso forma e si saranno solidificati, toglierli con molta cautela dai contenitori.

    se invece vuoi fare la polenta in maniera estiva puoi cuocerla normalmente, metterla in frigo...e una volta fredda puoi farcirla come se fosse una pasta fredda...quindi puoi utilizzare un sughetto freddo, oppure delle verdurine tagliate fini, una salsina fredda di funghi...

  • MICIA
    Lv 6
    1 decennio fa

    Dolce di farina di mais

    Separare i tuorli dagli albumi e metterli in due ciotole differenti.

    Unire ai tuorli lo zucchero semolato, montarli a crema con una frusta elettrica.

    Incorporare l' olio, continuando a montare con la frusta.

    Aggiungere le due farine setacciate insieme al lievito, mescolando con un cucchiaio di legno.

    Unire il latte e il rum poco per volta, tanto da ottenere un composto morbido, ma non troppo liquido.

    Montare gli albumi a neve finissima e amalgamarli all' impasto delicatamente, infine un pizzico di sale.

    Versare l' impasto in una teglia imburrata e infarinata di 24cm di diam. Cuocere nel forno a 180° per 50 minuti.

    Spegnere il forno, aprire lo sportello, lasciare intiepidire. Sformare il dolce e servirlo freddo spolverizzato con lo zucchero a velo.

    Tempi

    Preparazione: 0 min. Cottura: 75 min. Livello di difficoltà: mediaIngredienti

    1 bicchierino di latte1 bicchierino di rum1 bustina di lievito in polvere1 cucchiaio di zucchero a velo1 pizzico di sale100ml di olio d' oliva150g di farina di mais150g di zucchero semolato2 cucchiai di burro per ungere la teglia2 cucchiai di farina per la teglia3 uova350g di farina bianca

    Besciamella vegetale

    Far addensare poco latte con la farina di mais.

    Aromatizzare con un pizzico di noce moscata e unire acqua di cottura del cavolfiore in giusta quantità.

    Far stiepidire e amalgamarvi lo yogurth compatto (lo si trova sfuso a peso e in molti negozi di generi alimentari).

    Aggiustare di sale.

    Ingredienti e dosi per 4 persone

    Farina di mais

    Latte parzialmente scremato

    Acqua di cottura del cavolfiore (già salata)

    Yogurth compatto

    1 pizzico di noce moscata

    Sale marino

    Torta di mais al formaggio

    Preparazione

    Versate la farina di mais in una padella molto grande senza alcun condimento in assoluto.

    Posatela sul fuoco medio e fatela grigliare e tostare così da tre a quattro minuti mescolando costantemente finché non diventa di colore beige.

    Versate quindi un litro di acqua in una grande casseruola.

    Gettatevi la farina di mais calda e dopo qualche minuto aggiungetevi il sale.

    Mescolate.

    Fate cuocere a fuoco medio per cinque minuti circa, mescolando di tanto in tanto con una spatola di legno.

    Quando la miscela comincia a sobbollire, coprite la casseruola e lasciate cuocere ancora per venti minuti a fuoco bassissimo, mescolando ogni tanto.

    Nel frattempo fate rosolare la pancetta in un tegamino e a fuoco moderato, poi tritatela.

    Accendete il forno a 200 gradi (termostato 6).

    Grattugiate il formaggio.

    Dopo venti minuti di cottura della farina di mais togliete il coperchio e lasciate sul fuoco.

    Mescolate con il cucchiaio di legno o con una frusta per cinque minuti circa in modo che il composto diventi più denso.

    Togliete quindi la casseruola dal fuoco, incorporate il burro mescolandolo al composto e fatelo amalgamare bene.

    Quando è amalgamato, aggiungete la pancetta tritata e 125 g di formaggio grattugiato.

    Pepate abbondantemente.

    Assaggiate prima di salare dato che pancetta affumicata e formaggio sono già salati.

    Imburrate con le dita una tortiera di 20 cm di diametro.

    Versatevi la preparazione, lisciate la superficie della torta con il dorso di un cucchiaio inumidito.

    Mettete la tortiera nella parte superiore del forno e lasciate cuocere per quaranta minuti circa finché non si forma una pellicola dorata sulla superficie della torta.

    Togliete dal forno e fate raffreddare il tutto per un'ora circa.

    Quando la torta si è raffreddata, tagliatela a fette triangolari.

    Se la affettate prima che si freddi rischiate che tutto il composto si disfi.

    Cospargetela con il resto del formaggio.

    Mettetela sotto il grill del forno e fate dorare la superficie.

    Servite subito caldissimo.

    Ingredienti e dosi per 4 persone

    150 g di farina di mais

    50 g di burro

    175 g di formaggio fontina

    125 g di pancetta affumicata

    1/2 cucchiaino di sale

    Pepe

    Per lo stampo:

    20 g di burro

    Pandolce di salvia

    Preparazione

    Lavorare a spuma il burro con lo zucchero, continuando a mescolare unire l'uovo, una presa di sale, le farine setacciate e il latte.

    Poi aggiungere il lievito e la salvia.

    Amalgamare bene il composto e versarlo in uno stampo imburrato e cosparso di pangrattato.

    Cuocere in forno a 180 gradi per circa 50 minuti.

    Sformare il pandolce e cospargerlo di zucchero a velo.

    Ingredienti e dosi per 4 persone

    150 g di farina bianca

    150 g di farina di mais

    100 g di burro

    1 uovo

    100 g di zucchero

    1 cucchiaio di salvia tritata

    10 cl di latte

    1 bustina di lievito per dolci

    Zucchero a velo

    Burro

    Pangrattato

    Sale

    Tajarin

    Preparazione

    Disponete la farina su di una spianatoia, ricavate un incavo ed in esso rompete otto uova intere e quattro tuorli, quindi salate: impastate con pazienza fino ad ottenere una pasta soda ed elastica.

    Fatene un pane allungato: tagliatene una fetta per volta e ricavatene una sfoglia il più sottile possibile col matterello.

    Fate asciugare leggermente la sfoglia, cospargetela di farina di meliga (mais) e arrotolatela; poi con un coltello molto affilato tagliate fette sottilissime che si srotoleranno dando i tagliolini, i tajarin simili a capelli d'angelo.

    Procedete così per ogni fetta di pasta fino ad esaurimento.

    Se il matterello e il coltello non vi sono congeniali, allora ricavate i tagliolini con la speciale macchina per le tagliatelle.

    Lasciate asciugare i tagliolini, quindi buttateli in acqua bollente e salata; dopo qualche minuto scolateli con la schiumarola e conditeli col sugo di fegatini di pollo.

    Vino consigliato: Barbera d'Alba.

    Ingredienti e dosi per 8 persone

    1000 g di farina di grano 00

    12 uova

    1 bicchiere di farina di mais

    Sale

  • 1 decennio fa

    io la uso per impanare, carne, zucchine, melanzane...tutto! esce più leggero ed è molto buona!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Io la utilizzo per i fritti cioè unisco la farina di mais a quella normale doppio zero e poi ci "impano" la carne, le verdure, tutto quello che ti va di friggere. il fritto viene croccante e buonissimo.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Panini di mais

    Preparazione

    Forno a 180 gradi.

    Setacciate le farine, il lievito, il sale e lo zucchero in una ciotola.

    Aggiungete l'uovo sbattuto, la margarina, e il latte.

    Mescolate bene e disponete in una teglia unta.

    Lasciate cuocere per 20-30 minuti.

    Ingredienti e dosi per 4 persone

    * 100 g di farina di mais

    * 125 g di farina di grano

    * Sale

    * 2 cucchiai di zucchero

    * 1 uovo sbattuto

    * 25 g di margarina fusa

    * 12 cl di latte

    * Lievito

  • 1 decennio fa

    a me piace infarinare il pesce o la carne...ad esempio quando faccio ifiletti di spigola o salmone o trota ecc.. al forno li infarino con la farina di mais...ottimi!!!

  • 1 decennio fa

    Crocchette di patate impanate al mais

    Ingredienti e dosi per 8 persone

    800 g di patate da lessare

    1 fetta di prosciutto cotto (150 g)

    5 uova

    3 cucchiai di formaggio parmigiano grattugiato

    Farina bianca

    Farina di mais

    1 grattatina di noce moscata

    1 pizzico di paprica

    Tabasco

    1 pizzico di prezzemolo tritato

    Sottaceti

    Abbondante di olio per friggere

    1 filo di olio d'oliva extra-vergine

    Sale

    Pepe

    Preparazione

    Dopo aver lessato le patate, sbucciatele, schiacciatele con la forchetta, raccoglietele in una ciotola e amalgamatele con il prosciutto cotto ridotto in brunoise (piccola dadolata), sale, pepe, un pizzico di paprica, una grattatina di noce moscata, 3 uova e 3 cucchiaiate di formaggio grattugiato.

    Preparate con l'impasto due dozzine di crocchette, passatele nella farina bianca, nelle uova sbattute (2) e, infine nella farina di mais, facendola aderire perfettamente.

    Friggete le crocchette in abbondante olio caldo, scolatele su carta assorbente e servitele calde accompagnate da una salsina composta da sottaceti tritati, conditi con un filo d'olio, Tabasco, un pizzico di prezzemolo tritato.

    Consigli: l'impanatura fatta con la farina di mais, invece che con il pangrattato, conferisce a queste crocchette una copertura particolarmente croccante e le rende adatte ad accompagnare gli aperitivi, oppure a far da contorno ad arrosti o a brasati.

    Vino consigliato: vino bianco frizzante, sapore secco e fresco (Oltrepò Pavese Cortese, Prosecco di Valdobbiadene, Lizzano bianco).

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.