chi di voi conosce personalmente bambini superdotati mentalmente e psichicamente?

esperienze personali vostre.

mi riferisco ai famosi bambini indaco

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    i bambini indaco hanno una mentalità molto aperta

    sono curiosi sempre pronti a nuove esperienze

    essi si dice ,hanno l'aura color indaco,il mio pensiero è che loro sono quelli che nella nostra civiltà porteranno pace,non concepiscono la guerra ,la fine dell'era dei pesci porta all'era dell'acquario,la rinascita

    io lì considero persone di un grado superiore

    percettivi creativi anche sensitivi,il nostro cervello usa il 10% del suo potenziale,loro vanno oltre.

    Quelli che conosco hanno in comune il non sentirsi parte di questo mondo,è un disagio che hanno ,sono troppo percettivi al punto di non essere compresi.

    Gli adulti indaco nati negli anni 70 sono coloro che presa coscienza del loro essere daranno sostegno ai nuovi nati.

    una bambina indaco di 6 anni mi insegno ad usare il pc,sono tecnologici.

    Assimilano informazioni e le elaborano,capiscono le parole prima che gli venga insegnato il significato.

    Sentono dentro energia,spesso nervosi si rivelano polarmente inversi.

    Sono figli delle stelle

    sento l'energia della terra

    tra loro sono in grado di ricoscersi,a volte con loro non servono parole ti sentono.

    Sono la nuova generazione molto intelligenti ,a loro non piace essere chiamati super dotati ,ma solo psichici

    ci sono molte cose da dire su loro,ma la disinformazione lì fa apparire come persone diverse o adirittura c'è chi dice che non esistono,ma ci sono,ne avremmo l'apice tra una decina d'anni quando saranno adulti e saranno uomini

    nella fede hanno le idee chiare verso un'età più adulta,prima devono capire,hanno il cervello sempre in funzione mai in stand bye,appaiono silenziosi ma stanno pensando,i loro occhi sono espressivi e comprensivi,odiano gli ordini imposti

    questo è una parte di quello che sò,sono generica e non ho trovato le info sui libri,ma da esperienze vissute

    come approccio spero di averti fatto capire in parte la dimensione degli indaco,di loro c'è molto da dire

    ciao!

    _

    grazie Valerio per avermela segnalata

  • 1 decennio fa

    Gino: forma di cio' che e' cessato!! e' quel bambino che tieni??

    ah..ah..ah...!

    Non volevo rispondere ieri,perche' tu chiedi esperienze personali, ma visto le risposte che hai ricevuto vorrei aggiungere qualcosa se me lo permetti.

    Innanzi tutto, la definizione: un Bambino Indaco è tale se esibisce un nuovo e insolito insieme di attributi psicologici e adotta un modello di comportamento generalmente non documentato in precedenza.

    Sono Anime che in questo momento dell'Evoluzione planetaria e Umana hano un compito particolare di supporto e di futura formazione della Societa' Umana.

    L'Intuito e l'Amore sono le caratteristiche principali di queste Anime incarnate .

    ****************************************

    Questo modello include fattori unici comuni, che suggeriscono a coloro che interagiscono con questi bambini (in particolare i genitori) la necessità di cambiare il modo in cui li trattano e li educano, al fine di raggiungere un equilibrio.

    Ignorare tali nuovi modelli comportamentali significa potenzialmente creare disequilibrio e frustrazione nelle menti di questi nuovi e preziosi Esseri. Sembra che esistano vari tipi di Indaco. Ecco una lista contenente dieci fra i più comuni tratti dei Bambini Indaco, molti dei quali si riconosceranno in Figli delle Stelle:

    • Vengono al mondo con un senso di regalità (e spesso si comportano di conseguenza).

    - Hanno la sensazione di "meritare di essere qui" e sono sorpresi quando gli altri non lo condividono.

    • L'autostima per loro non costituisce un problema.

    • Spesso sono loro stessi a dire ai loro genitori "chi sono".

    • Hanno problemi con l'autorità assoluta (che non dà spiegazioni né scelte).

    • Si rifiutano di fare determinate cose, ad esempio, fare la fila è difficile per loro.

    • Diventano frustrati se costretti a interagire in sistemi orientati ritualisticamente, che non richiedono il ricorso al pensiero creativo.

    • Spesso intravedono un modo migliore per fare le cose, sia a casa che a scuola, il che li fa sembrare dei "demolitori di sistemi" (non si conformano a nessun sistema).

    • Appaiono antisociali, a meno che non siano circondati da persone simili a loro.

    • Se non hanno intorno persone con una consapevolezza simile alla loro, spesso si chiudono in se stessi, avendo la sensazione che nessun altro essere umano li capisca.

    La scuola spesso rappresenta per loro una prova estremamente difficile a livello sociale.

    • Non sono timidi

    • Non rispondono alla disciplina che instilla il "senso di colpa" (del tipo "Aspetta di vedere cosa succede quando torna a casa tuo padre e vede cosa hai fatto").

    Fonte/i: I bambini Indaco di Lee Carroll e Jan Tober (macroedizioni)
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ne conosco personalmente uno io, è il figlio di una mia amica, ha 9 anni... ti accorgi che è davvero diverso, ha una sensibilità attenta per la sua età, e comprende alcuni aspetti della vita che io ho scoperto solo dopo anni. a scuola è "quasi" un disadattato, nel senso che ha difficoltà ad adattarsi ai metodi tradizionali di studio, perchè si fa tante domande e le maestre hanno difficoltà a rispondergli.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ci sono un paio di persone qui dentro che sembra ne sappiano qualcosa. Segnalo la tua domanda a loro e spero ti rispondano

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • sono io la risposta che cerchi.

    TEODOLINDA NON CENTRA

  • Beh...io non posso che complimentarmi con Horus...davvero...bacio dal profondo

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Io ho un "bambino" superdotato e gigantesco, ma non lo "pesento" a tutte ...

    SHANTI /pace e bene)

    viratarupa (forma di ciò che è cessato)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.