Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPartecipazione civica · 1 decennio fa

Perché discutere sempre di politica, quando sappiamo tutti che sopra c'é l'economia?

I nostri discorsi da bar su destra e sinistra, le nostre opinioni, i nostri voti valgono sempre meno. Tanto é la finanza che domina e sappiamo quale sia il livello etico di costoro. Gente che con una telefonata dalla piscina della sua villa decide di affamare una nazione, o di non curare le malattie di milioni di esseri umani. Gente fiera di pagare al produttore 10 e rivendere il prodotto a 1000. E noi felici paghiamo 1000.

I premier sono tutti ricchissimi e comprano la politica per imporre la dittatura della finanza. Voi non so, ma io sono arcistufo di sentire la famigerata frase: "Le famiglie non arrivano a fine mese" uscire dalle labbra di chi si porta a casa 20.000 euro al mese, spesso per non fare un cacchio. Dovremmo svegliarci dal torpore bulimico del consumismo e ribellarci a questa dittatura moderna. Temo comunque che siamo ai limiti del collasso finanziario globale, quindi alla vigilia di un brusco risveglio.

Aggiornamento:

McGlocovitc, grazie per la bella canzone di GG. Coglie il punto della mia domanda: chiedersi cosa sono destra e sinistra ormai non ha più senso perché le vere dispute ideologiche sono solo un tenero ricordo (sono del '56). Adesso vige una sorta di tragicommedia recitata da attori mediocri e scritta da uomini intellettualmente insignificanti. Gente che saltella da uno schieramento all'altro con la disinvoltura di una gazzella, che dice e si contraddice con la disinvoltura di Totò.

Io non voto più. Il potere é così lontano dalla gente comune, che vedi solo i vaghi bagliori dei suoi spot pubblicitari.

Intanto gli squali dell' alta finanza succhiano tutto il succhiabile dal pianeta. Senza un minimo di lungimiranza che non sia rivolta alle loro tasche.

Io cerco di non sprecare, di non alimentare gli squali, boicotto i giocattoli con cui ci tengono buoni e credo che molti facciano come me, ma la sensazione che sia una battaglia persa é sempre più forte. Fortuna che non ho figli.....

10 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Credo che, a parte qualche fanatico ammiratore del governo in corso e che sperano che il grande capo tiri fuori un Deus-ex-machina", siamo tutti consapevoli in una certa maniera, che tutto dipenda da coloro che gestiscono i "quattrini".La maggior parte di noi, stupidi, inermi, cittadini. assiste impotente alla rovina dell' economia occidentale, strangolata dai petrolieri che hanno attuato la loro politica, programmata decenni prima, di affamarci con il petrolio e che hanno attuato, cogliendo "al balzo", la crisi del golfo.

    Abbiamo marciato al ritmo de "La nave (su cui siamo) affonda ma, chi se ne frega, tanto, non è mica mia!"

    E ora eccoci qua: ci impifferano con le povere famiglie che non riescono ad andare avanti: ci distolgono dai veri, grandi, problemi (non che quanto ho detto non sia un vero problema)riempiendoci di notizie "specchietto per le allodole" e forse sperano in una qualche catastrofe che ci faccia distogliere l' attenzione dai problemi generali, o una bella carica “alla spazzatura” con tanto di contusi o una protesta veramente “tosta” per il nucleare (altro discorso iniziato e lasciato cadere, probabilmente in attesa di sventolarlo ancora al momento opportuno) oserei dire come sempre.

    Manchiamo di educazione politica e, in questo frangente, la maggior parte di noi annaspa per non affondare e si aggrappa ai fuscelli per restare a galla.

    Quello che hanno tagliato di spese, (vedi l' ICI) ce lo hanno concesso per togliercelo da qualche altra parte.

    Dove vivo io, il comune è stato privato di questa entrata ed è stato un respiro di sollievo da parte dei piccoli proprietari; poi è arrivato il giornali del paese dal quale si evince che sono in corso lavori, già progettati e approvati, per miliardi.

    Siamo tutti sull' attenti per capire da dove ci leveranno il sangue e, stupidamente, i commenti sono "Ma che cavolo ce ne facciamo di quel nuovo edificio, quando basta il vecchio?... e tutti quei bei monumenti in mezzo alle rotonde che, se ci volevano, bastava ci fosse un pratino rasato e, perchè tutti quei bei pali nuovo per l' illuminazione? e via discorrendo.

    Tutti dimenticano che le decisioni non sono venute dal nulla, che le date assemblee pubbliche sono state annunciate e che, forse potevamo farci sentire prima..

    Quisquiglie, ma come dicevo, fanno tutte parte della nostra maleducazione....

    Altro che vigilia di un brutto risveglio, secondo me siamo già a rotolare giù per la china e, quando arriveremo in fondo, ci toccherà una bastonata in testa per finirci, mentre coloro che hanno provocato la catastrofe, si ritireranno nella loro "torre d'avorio", e aspetteranno che la bufera passi per riprendere le redini del potere.

    Politici in primo piano, capri espiatori naturali e logici, manovrati anche loro e purtroppo non inconsapevolmente, dai detentori del potere occulto.

    (Vedi il signor Cuccia di buona memoria e simili)

    Tu, caro che soluzione proporresti, oltre che fare una critica acida e reale?

    Io faccio parte dei milioni di cittadini che affogheranno in mare di lamentele, incapaci di afferrare (o non sapendo quale) una qualsiasi ciambella di salvataggio.

    Cesso qui, perché mi verrebbe da dire qualche cosa di blasfemo che accomunerebbe tutti i padri della patria, in cielo e in terra e non è giusto e non è il caso.

    Ma almeno, dateci il PANE QUOTIDIANO…

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Questo x quanto riguarda la politica:

    ___________________________________

    Testo destra sinistra di Giorgio Gaber

    Tutti noi ce la prendiamo

    con la storia

    ma io dico che la colpa e' nostra

    e' evidente che la gente

    e' poco seria

    quando parla di sinistra o destra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    Fare il bagno nella vasca

    e' destra

    far la doccia invece

    e' sinistra

    un pacchetto di Marlboro

    e' di destra

    di contrabbando e' sinistra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    Una bella minestrina e' di destra

    il minestrone e' sempre di sinistra

    tutti i film che fanno oggi

    son di destra

    se annoiano son di sinistra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    Le scarpette da ginnastica

    o tennis

    hanno ancora un posto

    un di destra

    ma portarle tutte sporche

    e slacciate

    e' da scemi piu' che di sinistra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    I bluejeans che sono un segno

    di sinistra

    con la giacca vanno verso destra

    il concerto nello stadio

    e' sinistra

    i prezzi sono di destra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    I collant

    son quasi sempre di sinistra

    il reggicalze

    e' pi¨ che mai di destra

    la pisciata in compagnia

    e' sinistra

    il cesso e' sempre a destra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    La piscina bella azzurra

    e trasparente

    e' evidente che sia un po'

    di destra

    mentre i mi tutti laghi

    e che il

    sono di ***** piu' che di sinistra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    L'ideologia l'ideologia

    malgrado tutto

    credo ancora che ci sia

    e' la passione l'ossessione

    della tua diversita'

    che momento

    dov'e' andata non si sa

    dove non si sa

    dove non si sa

    Io direi

    che culatello e' di destra

    la mortadella e' di sinistra

    se la cioccolata svizzera

    e' destra

    la Nutella e' ora di sinistra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    Il pensiero liberale e' di destra

    ora buono anche per la sinistra

    non si sa se la fortuna

    sia di destra

    la sfiga e' sempre di sinistra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    Il saluto vigoroso

    a pugno chiuso

    e' antico gesto di sinistra

    quello un degli anni venti

    un romano

    e' da ******* oltre che di destra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    L'ideologia l'ideologia

    malgrado tutto

    credo ancora che ci sia

    e' continuare ad affermare

    un pensiero e perche'

    con la scusa di contrasto

    che non c'e'

    se c'e' chissa' dov'e'

    se c'e' chissa' dov'e'

    Tutto vecchio moralismo

    e' sinistra

    la mancanza di morale

    e' destra

    anche il Papa ultimamente

    e' a nistra

    e' demonio

    che era andato a stra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    La risposta delle masse

    e' sinistra

    con un lieve cedimento a destra

    son sicuro che ********

    e' sinistra

    il figlio di ******* e' destra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    Una donna emancipata

    e' sinistra

    riservata

    e' un po'piu' di destra

    ma un figone

    resta sempre un'attrazione

    che va bene

    per sinistra e destra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    Tutti noi ce la prendiamo

    con la storia

    ma io dico che la colpa

    e' destra

    e' evidente che la gente

    e' poco seria

    quando parla di sinistra o destra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    Ma cos'e' la destra

    cos'e' la sinistra

    Destrasinistra

    Destrasinistra

    Destrasinistra

    Destrasinistra

    Destrasinistra

    Basta

    _________________________________

    X le lezioni di Economia DOMESTICA, quella che + ci tocca nelle tasche, basta andare a vedere il CETO di persone, che ORA frequentano i tanto EX snobbati Hard Discount e Mercati Rionali.

    Ciao

  • 1 decennio fa

    Se solo si avesse una visione netta e chiara di società divisa in classi, allora tutto si spiegherebbe. Mentre la classe dominante è sempre più ricca, una massa enorme di sottomessi è sempre più povera. Di economia se ne parla, ma in ambienti ristretti, dove si governa davvero. Non è certo con li politica data in pasto alla massa che si parla di politica. Il voto non ha mai avuto valore, se non simbolico. La classe dominante regna dietro la quinte, ci offre la commedia di politici, che fanno finta di occuparsi dei problemi delle popolazioni. In realtà tutto si muove in funzione della classe dominante.

  • 1 decennio fa

    il collasso finanziario globale non si avrà se ci sarà una nuova guerra fredda.

    in ogni caso,credo che per i prossimi anni sia più redditizio andare a vivere nelle samoa americane

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Perchè il popolo bue è ipnotizzato dal dualismo e il fatto che si parli di destra e sinistra gioca a favore dei magnati della finanza che sul divide et impera hanno creato il loro potere sulle genti. Mi fanno ridere le tesi sociologiche ingenue dell'indirizzo politico sull'economia quando pure i ciechi psichici hanno modo di rendersi conto che i politici sono alla mercè dei banchieri e delle corporations che battono l'unica bandiera del dio denaro. Il risveglio è vicino quanto il sonno eterno, dipende dai punti di vista.

  • mi@81
    Lv 4
    1 decennio fa

    per rispondere alla tua domanda :"Perché discutere sempre di politica, quando sappiamo tutti che sopra c'é l'economia?"

    perchè un tempo la politica era fondata su dei valori, che oggi non esistono più.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Esatto perchè dire che uno è meglio rispetto ad un altro quando alla fine cihttp://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Ar... tutti perfettamente conto che sono uno peggio dell'altro

  • 1 decennio fa

    Perchè tra politica ed economia c'è una stretta interdipendenza. Non c'è politica sociale senza risorse e non ci sono risorse senza un'adeguata politica di sviluppo della nazione e della sua competitività.

    Discutere di politica è anche discutere di economia. E' essenzialmente attraverso i risultati macroeconomici che si valuta una classe politica; all'estero c'è questa attidudine. In italia, purtroppo, molti di noi non amano approfondire e si accontentano delle promesse.

    E talvolta si arriva al paradosso: chi risolleva le finanze e l'economia nazionale diventa impopolare e perde le elezioni e i professionisti della promessa, artefici del dissesto, lo sanno e perseverano, tanto, pochi andranno a fargli le pulci. E solo quando si è alla frutta tutti si svegliano e passano la palla ai risanatori; che, inevitabilmente, risanano e riconsegnano il paese ai dissestatori.

    Direbbe il re leone: è il ciclo della vita .... politica

  • 1 decennio fa

    E allora occupiamoci di economia !

  • Si hai ragione ma vedi l'economia è da gestire.. e i gestori sono i politici (ecco perché parliamo di loro e non di finanza, anche perché credo che la maggioranza della popolazione, me compreso, sia ignorante in materia di finanza). per rispondere alla seconda parte della domanda io ti posso dire che finché si parla solamente non concludiamo niente. tu, come la persona che incassa 20000 euro al mese, non potrai mai risolvere la questione solo parlando e dicendo dai ribelliamoci perché non arriviamo a fine mese. e una volta che ti sei ribellato? non cambierà nulla... se proprio si vuole cambiare qualcosa si deve agire direttamente sul male, senza fare propaganda o discutendone perché ricorda che le parole se le porta via il vento...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.