promotion image of download ymail app
Promoted
Soletta333 ha chiesto in Animali da compagniaRettili · 1 decennio fa

Info sulla tartaruga...?

Ciao a tutti...

ho una piccola tartarughina di circa 4cm.. me l hanno appena regalata e non so da dove iniziare per prendermene cura...

...qualche consiglio?

Aggiornamento:

grazie x le tantissime risp!! la tarta cmq è acquatica!!! X-)

Aggiornamento 2:

.. molte info!! GRAZIE A TT!!!!!!!!!!!

9 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Temperatura dell'acqua e illuminazione:

    La temperatura ideale dell’acqua è di 24-26°C di giorno con una (non indispensabile) riduzione di circa 5°C di notte. Questo si ottiene con riscaldatori collegati a un termostato (termoriscaldatori acquistabili in qualsiasi negozio di animali, con spesa modica).

    Come è stato gia' detto, di vitale importanza per la salute della tartaruga, è l'esposizione al sole. Durante le giornate calde e soleggiate è un’ottima pratica permettere alle tartarughe di esporsi alla luce solare diretta, fornendo sempre la possibilità di ripararsi all’ombra se la temperatura aumenta troppo.

    Tenete presente che la luce solare filtrata da un vetro o dal plexiglas non apporta raggi ultravioletti ed è perciò inutile.

    Se questo non è possibile si possono utilizzare lampade che emettano lo spettro completo di radiazioni, compresi i raggi ultravioletti. Anche queste lampade sono acquistabili presso negozi di animali. Sono specifiche per i rettili e non vanno confuse con le lampade per i pesci.

    La lampada sostituira' la luce solare. La luce va lasciata accesa per 12-14 ore al giorno.

    Tutto cio' non è necessario se le tartarughe vivono all’aperto o se vengono esposte regolarmente al sole.

    Pulizia dell' ambiente:

    Per evitare problemi di salute alla nostra tartaruga è molto importante tenere pulito il suo ambiente.

    Nel caso del laghetto artificiale o della piscina si procedera' a cambiare l'acqua togliendo con un secchio quella sporca per poi aggiungerne di pulita, senza aspettare che l'acqua sia troppo sporca.

    Nell' acquaterrario è necessario installare un potente filtro, interno o esterno, per eliminare gli odori sgradevoli e l’imputridimento dell’acqua, ed effettuare poi dei cambi regolari d’acqua ogni 10-15 giorni a seconda di quanto si sporca.

    In primavera-estate è la stagione piu' critica, infatti mangiano molto e sporcano molto, quindi è necessario cambiare l' acqua piu' spesso, anche tutti i giorni!

    Da notare che la presenza di MOLTA acqua rende piu' improbabile uno shock termico allorquando si cambia parte dell'acqua stessa (i.e.: cambiare 30 litri di una vasca da 100 piuttosto che in una da 50 rende meno probabile che la tartaruga contragga una polmonite e muoia in una settimana, a causa dell'improvvisa diminuzione della temperatura).

    L'alimentazione ideale:

    Le trachemys è onnivora.

    Le tartarughe piccole devono essere alimentate tutti i giorni; man mano che crescono la frequenza dei pasti va diminuita, o almeno la quantita' del cibo.

    NB: L'alimentazione non deve essere esagerata, dato che una delle cause piu' frequenti di morte di tartarughe "domestiche" e' l'eccesso di grasso contro il carapace. Non farsi traviare dal fatto che le tartarughe appaiono sempre affamate. In natura, tale appetito e' giustificato dalla scarsita' di cibo. In cattivita', non deve ingannare il "proprietario".

    Da adulte prediligono i vegetali e diminuiscono gli alimenti animali, preferiscono una alimentazione vegetariana.

    L'alimentazione deve essere la piu' variata possibile. Alle proteine (pesce crudo, pellets) vanno aggiunti frutta e verdura, come insalata, carote, trifoglio, fagiolini, tarassaco. Si puo' anche somministrare, almeno 1 volta alla settimana, un integratore di vitamine e minerali per rettili da mettere nel cibo.

    Nutrire la tartaruga con un solo tipo di alimento, è molto pericoloso.

    Un'alimentazione composta per esempio di soli gamberetti essiccati, puo' far sviluppare gravi carenze vitaminiche, che se non vengono corrette in tempo le porta alla morte.

    Spesso le tartarughe rifiutano di assumere vegetali, importanti nella dieta degli esemplari adulti. Si puo' provare quindi a mescolare della verdura a pezzetti con un alimento particolarmente gradito alla tartaruga. Un'altra possibilita' e' di costringere la tartaruga a un ragionevole (non esagerato!) digiuno, finche' non si adattera' a mangiare anche verdura.

    Ecco cosa si può dare:

    pesce: alborelle, cefaletti, acquadelle (noto come latterino), gambusie, trotti, trota, salmone sono i più indicati; può essere surgelato ma per brevi periodi. Sono da evitare tutti i prodotti inscatolati, sia sott’ olio che al naturale.

    - carne: non è un alimento bilanciato, inoltre se cruda può potenzialmente portare a infezioni da Salmonella, viene consigliata di dare piccole quantità di cibo in scatola per cani a basso contenuto di grasso.

    - verdura: tarassaco (dente di leone o soffione), carota, cicoria, cicoria selvatica, lattuga romana, rucola, radicchio, crescione, erba medica, erbe di campo, trifoglio. Gli individui piu' piccoli spesso sono molto restii a mangiare verdura e vegetali, bisogna pero' cercare di forzarli perche' sono essenziali alla loro crescita.

    - frutta: albicocca, melone, fichi d’india; è da somministrare raramente in piccole quantita' e non troppo spesso.

    In natura o nel laghetto è possibile che si nutri anche di:

    - insetti: grill

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    ciao io ne ho 7 , non deve andare in letargo perche' e' piccola e quindi un terraio con luce rossa e una azzurra per il giorno, adesso la puoi mettere fuori al sole fa ancora caldo, per il cibo ossa di seppia sbriciolata, carote tagliate sottili, cicoria o lattuga ,pomodori tagliati a pezzettini e acqua per bere , ogni tanto durante l'inverno tagli le vitamine per animali sono in gocce che verserai dove beve ciao

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    io t direi d rivolgerti a chi ne capisce.. io due anni fa ho fatto così e sono sanissime, le ho ricreato il loro abitat naturale e la loro corretta alimentazione. se hai dei dubbi collegati al sito http://www.tartaclubitalia.it/ è molto utile, sulle schede nutritive delle diverse specie.. su come costruire i terrari o acquari..

    spero t sono stata utile ;)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    mmm non sono molto d'accordo su Marghe approposito della solitudine delle tartarughe...

    la mia quando le misi la compagnia nella vasca le morse la coda perche la povera piccina aveva"messo piede" nel suo territorio

    sono molto possessive e poi diventano molto grandi (30 cm se son femmine)

    quindi se non hai spazio meglio che ne hai una sola

    cmq quoto tutti gli altri iscriviti a un forum di tartarughe dove sapranno risponderti degli esperti

    mimi si e' dimenticata di dirti che l'alimento principale delle tartarughe deve essere il pesce fresco quindi prima di tutte le verdure di questo mondo(che all inizio rifiutera'_) dalle i latterini

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Marghe
    Lv 6
    1 decennio fa

    Immagino che sia una tartaruga d'acqua...e credo anche che assomigli a questa: http://www.e-pet.hu/images/teki/Trachemys_scripta....

    Se si tratta di quella ti consiglio di comprare un acquaterrario con filtro biologico e lampada uvb (le vaschette non vanno assolutamente bene) e metterle una pietra in modo che la tua tarta possa stare anche fuori dall'acqua.

    Come alimentazione ti sconsiglio vivamente i gamberetti (specie Gammarus) perchè sono puro veleno per le tartarughe. Dalle piuttosto cibo fresco: mangiano tutto!!! Carne (coniglio e pollo vanno bene), pesce (puoi scongelare i filetti che vendono al supermercato), frutta (ma non troppa) e verdura (evita il prezzemolo e i peperoni...troppo pesanti!)

    Infine evita cibi cotti, salati o unti.

    Se devi andare in vacanza e lasciare la tua tarta da sola, installa una mangiatoia automatica e alimentala con questi http://www.aquariumconcept.it/images/152_a1b.jpg Sono il cibo secco ideale per una settimana o 2 della tua assenza.

    Infine...comprale una compagnia perchè le tartarughe soffrono tantissimo la solitudine!!! (al contrario di ciò che sostengono molti altri)

    Spero di essere stata utile...Ciao! =)

    Fonte/i: Esperienza di 4-5 anni passati in mezzo alle tartarughe!
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    e' vero dipende se e' di terra ha bisongo di lampade e di calore se di acqua deve stare al sole

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    non hai detto se e di terra o di acqua!! comunque se e di acqua mettila in una vaschetta con una pietra in mezzo e riaempila a metta in modo che possa salire sopra mettila in posizione che da una parte tocchi il sole !! adorano sdraiarsi al sole!! poi compra i gamberetti piccoli e metti un po al giorno!! se invece sono di terra mettile acqua e verdura e falle una casetta di legno in maniera che si possono nascondere!! io ho quelle di terra , e quelle di acqua se vuoi sapere qualcosaltro fammi sapere!! ciaooo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    vai su tartaportal identifica la razza e leggi la scheda di come allevarla, intanto tienila nell'acqua, ma deve avere qlcs dv poter salire x stare asciutta, falle prendere il sole ne ha molto bisogno sopratt ora ke epiccola, ma nn nelle ore piu calde, poi sn tante le cs ke dovresti sapere man mano kiedi ke ad una cosa alla volta t risp

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Fluo!
    Lv 6
    1 decennio fa

    Devi dirci se si tratta di t.acquatica o t.terrestre.

    Iscriviti a Tartaportal e li avrai molte risposte e anke + corrette ;)

    Buona fortuna con la tartina e complimenti

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.