SaraD ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

Non so cosa fare..questo problema mi sta condizionando e non poco..grazie a chi leggerà?

Mi trovo a vivere una situazione di disagio alquanto imbarazzante, perchè non tutti riescono a comprenderla.

Dopo poco che avevo imparato a camminare sono caduta dalle scale, e da allora mi è rimasto un terrore pazzesco di qualsiasi cosa che abbia dei gradini. Io non mi ricordo assolutamente nulla di questa caduta, ma il terrore ce l'ho comunque. In tutti questi anni ho avuto solo paura delle scale, ma tutto questo negli ultimi anni è degenerato. Ogni volta che mi trovo a dover salire o (soprattutto) scendere delle scale mi tremano le gambe, sudo, mi viene da piangere e mi gira la testa. Ho la perenne sensazione che posso cadere da un momento all'altro. Ho sempre convissuto con questo problema, ma ora ho paura di qualsiasi cosa che sia alta anche solo qualche centimetro. Ho paura di salire in piedi sugli sgabelli, sulle sedie! Poco tempo fa sono salita al Monte dei Cappuccini (collina di Torino) con il mio ragazzo, la strada ovviamente era ripida, ed io avevo il terrore di cadere all'indietro! La settimana scorsa mi sono affacciata al balcone di casa (abito li da sempre, e non ho mai avuto problemi con il guardar giù dal terzo piano) e mi girava la testa. Una volta, in quinta superiore, dovevamo fare dei "salti in alto" frontali, ovviamente con la sbarra ma bassissima, al massimo 50 cm ma io non ho saltato! Si trattava solo di sollevare le gambe, però io avevo paura di cadere...

Tutti mi dicono che devo affrontare il problema, ma io mica le evito le scale! Le ho sempre dovute fare, non sono delle cose da cui posso scappare. Però sento che la situazione mi sta sfuggendo di mano. Da due anni non guardo più una partita dal secondo anello dello stadio perchè ogni volta mi sento morire... Resto giù ad altezza arbitro, bella roba.

Io vorrei semplicemente riuscire a fare tante cose normali senza aver paura di cadere. Non so veramente cosa fare...

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    dolce Sara... un consiglio con tutto il cuore... scrivi che la situazione sta degenerando... e già questo è un grosso punto a tuo favore perchè ne sei consapevole.

    Adesso devi fare, se non l'hai già fatto, un altro passo più grande e che ti peserà di più: parlarne con il tuo medico. Senza vergogna, senza pudori, senza problemi.

    Potresti sentirti dire che tutto è normale e che tantissima gente vive con una fobia... oppure (e credo sia più probabile) potresti sentirti dare un parere qualificato per migliorare la situazione prima che peggiori ulteriormente.

    Non aspettare soffrendo ancora... non è giusto... hai il diritto di stare bene... ed il dovere verso te stessa di fare tutto il possibile per arrivare a questo obiettivo.

    Ti mando un abbraccio fortissimo...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    mi sa che pinaguc ha sbagliato domanda....cmq penso che dovresti rivolgerti ad un esperto in fobie...solo lui può consigliarti il modo migliore per combattere questa paura...mi racccomando...che nn ti venga in mente mai di salire la torre di pisa....;-)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.