Anonimo
Anonimo ha chiesto in Gravidanza e genitoriConcepimento e fecondazione · 1 decennio fa

il cerotto......e come la pillola?

Ciao sn nuova d qua.......volevo sapere di più sul cerotto..........io e il mio ragazzo abbiamo rapporti completi...e vorrei prendere la pillola...xo pensavo al cerotto...xk ho una gran paura di dimenticarmi d prenderla...... volevo sapere a la stessa funzione della pillola??? e cm va usato??? risp una kiss

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Uso Evra da marzo 2004 praticamente appena uscito, ma è inutile che ti copi-incolli il foglietto illustrativo ,ma posso (sono qui per questo :P) descriverti la mia esperienza.

    E' stata la mia ginecologa a propormi questo metodo di contraccezione, la quale riuscì a togliere ogni mio dubbio a riguardo, dopo tutto si trattava di un nuovo metodo di cotraccezione.

    La cosa che mi ha più entusiasmato è ovviamente la comodità di cambiare il cerotto solo una volta a settimana, in effetti più di una volta avevo dimenticato la pillola alla sera...

    Durante il primo periodo avevo l'abitudine di controllarlo spesso per il timore che si staccasse dalla pelle, ma ora lo metto e non ci penso più, salvo controllarlo al mattino sotto la doccia, ma la cosa non mi pesa.

    Comunque durante il giorno, non lo sento nemmeno, poiché è elastico e si adatta bene alla pelle.

    Durante l'inverno applico Evra sulla parte alta del braccio, è una zona in cui mi è facile controllare se è sempre "al suo posto" e non subisce particolari movimenti (come può accadere se messo sulla pancia). D'estate lo metto sotto gli slip, d'altronde è l'unica zona che verrà coperta anche dal costume quando sono al mare.

    Non ho mai rischiato di perdere il cerotto o che questo si staccasse, nemmeno d'estate al mare, però ho letto qui di persone a cui è successo... è vero che io non faccio attività che richiedono un gran movimento. Al massimo si sono scollatti gli angoli (massimo due-tre millimetri), ma a quanto mi è stato detto, non è un'area "dove si trova il farmaco"; negli ultimi mesi però nemmeno gli angoli si staccano più, forse ho imparato a posizionarlo meglio o forse il prodotto è stato migliorato, spero solo non sia una mia impressione!

    Di negativo c'è che nei primi giorni, la colla del cerotto fuoriesce ai lati e ovviamente può capitare che i pelucchi del maglione che indossiamo (per esempio) si attacchino attorno al cerotto e bisogna ammettere che è proprio un brutto effetto, anche se basta togliere la colla... ho notato però - non vorrei fosse solo una mia impressione - che negli ultimi cerotti da me usati la colla non sia fuoriscita o comunque in quantità trascurabile. Per non favorire lo scollamento poi, bisogna però ricordarsi di fare attenzione alle creme e olii che applichiamo sulla pelle.

    Un curioso effetto di Evra, è l'aumento della misura del seno , ho notato la crescita e credo proprio che dipenda dal cerotto.

    Evra contiene degli ormoni simili a quelli della pillola, quindi la sua efficaca è al 99%. Rispetto a quest'ultima, è più leggero per il fegato poiché il principio passa per via trasdermica direttamente nel sangue. Ovviamente, non è privo di controindicazioni, anzi il foglietto illustrativo ne elenca diverse, ma purtroppo ogni farmaco nè ha ed ogni persona reagsice in modo diverso... non c'è bisogno che dica di fare attenzione. :)

    Io non mi lamento assolutamente di questo metodo contraccettivo, non ho mai avuto effetti collaterali né si è mai staccato e per quanto mi riguarda, lo promuovo a pieni voti.

    Fonte/i: Scusa se mi sono dilungata^^
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Se è la prima volta che si utilizza, il cerotto va applicato il primo giorno delle mestruazioni (ad esempio di lunedi), dopo una settimana si applica il secondo cerotto sempre lo stesso giorno (il lunedi) – non è granché importante l’ora di applicazione a differenza di quanto accade per la pillola, e così pure la terza settimana.

    Nella quarta settimana non si applica nessun cerotto e nel corso di questa settimana si dovrebbero avere le mestruazioni (la cosiddetta emorragia da privazione, non una mestruazione vera e propria).

    Si inizia poi un nuovo ciclo di applicazione (altri tre cerotti) esattamente dopo una settimana di sospensione (sempre nello stesso giorno in cui si è cominciata la prima scatola), anche se le mestruazioni non sono ancora terminate

    Dove va applicato?

    Le zone consigliate sono: glutei, addome, parte alta della schiena o esterno della parte alta del braccio, in zone di pelle non irritate e prive di peli.

    Ogni volta che si riapplica il cerotto è comunque consigliato cambiare zona o almeno lembo di pelle per evitare irritazioni.

    In estate o in situazioni di caldo eccessivo e sudorazione c’è il rischio che si stacchi?

    Durante gli studi di sperimentazione circa il 3% dei cerotti si è staccato in parte ed il 2% del tutto.

    In generale, è possibile fare la doccia, andare in palestra o al mare senza nessun problema perché il cerotto è stato progettato per rimanere attaccato in tutte queste situazioni. Se comunque si è staccato del tutto o parzialmente da meno di 24 ore, si può provare a riapplicarlo o si può applicarne uno nuovo.

    Se il cerotto invece si è staccato da più di un giorno, si deve applicare subito un altro cerotto iniziando un nuovo ciclo, utilizzando così da quel momento un nuovo giorno di sostituzione e adottando un contraccettivo supplementare per la prima settimana del nuovo ciclo.

    Lo può usare chiunque?

    Tutte le donne che non presentino controindicazioni, che non superino i 90 kg e che non presentino fenomeni di allergia cutanea al cerotto.

    Quali sono le controindicazioni?

    Valgono le stesse controindicazioni della pillola: pregresse trombosi, embolie, stati trombofilici, gravi disordini cardio-vascolari, tumori ormono-dipendenti, tumori epatici, stati di compromissione epatica e renale, emicrania con aura focale, sanguinamento genitale anormale non diagnosticato.

    Anche gli effetti collaterali sono pressoché gli stessi.

    Come funziona esattamente il cerotto?

    I principi attivi presenti nella formulazione sono ormoni, un estrogeno (etinilestradiolo) e un progestinico (norelgestromin) appartenenti alle stesse classi presenti nella maggior parte delle pillole: queste sostanze sono liberate dalla matrice del cerotto e passano attraverso la pelle fino a raggiungere il sangue.

    Il meccanismo d’azione è il medesimo dei contraccettivi orali tradizionali, ovvero il blocco dell’ovulazione e la contemporanea alterazione dell’ambiente vaginale e uterino che viene reso inadatto alla fecondazione.

    Vantaggi

    L’efficacia del cerotto è paragonabile a quella della pillola, a patto che lo si usi correttamente e ci si ricordi di controllare, ogni giorno, se è ancora in posizione.

    Il vantaggio principale è la praticità: molte donne trovano comoda l’applicazione settimanale, piuttosto che l’obbligo di assunzione giornaliera.

    Inoltre eventuali problemi di vomito o diarrea non rendono problematico l’assorbimento del farmaco, come accade invece per la pillola.

    Svantaggi

    Come riportato dalla ditta, l’efficacia contraccettiva può essere ridotta in donne con peso uguale o superiore ai 90 Kg.

    Lo stesso potrebbe accadere qualora il sistema venisse applicato su zone particolarmente ricche di adipe.

    Altri svantaggi possono essere considerati il facile distacco, la visibilità (nei mesi estivi) e la possibile comparsa di irritazioni sulla pelle.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    sinceramente non sò che dirti, non uso nè l'uno nè l'altro... preferisco usare il preservativo è molto più sicuro ancke x qnt riguarda le malattie...

    Fonte/i: smack by sweet_pally
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.