Anonimo
Anonimo ha chiesto in Giochi e passatempiHobby · 1 decennio fa

Come posso costruire un'amaca?

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita
  • Anonimo
    6 anni fa

    Trovi un ampia varieta' e scelta di Amache sul sito Amazon.it. Ti lascio il link della sezione corrispondente http://amzn.to/1EJ5NeM.

    Prima di ogni acquisto online io cerco sempre di confrontare caratteristiche e costi dei vari prodotti per trovare il giusto compromesso tra qualita' e prezzo. Fondamentale poi leggere i giudizi di chi questi prodotti li ha gia' acquistati per orientare la scelta finale. Credo che dando una occhiata a questa pagina potrai ricavare tutte le informazioni che ti servono su questo tipo di prodotto

  • 1 decennio fa

    Come costruire un’amaca.

    Premessa

    Questo modo non è sicuramente quello ottimale ma è sicuramente uno dei più rapidi ed economici ed inoltre

    dà un risultato dal punto di vista della comodità abbastanza buono.

    MATERIALE NECESSARIO

    · UN VECCHIO MANICO DI SCOPA O UN PALETTO CHE ABBIA CIRCA LE STESSE MISURE

    (MEGLIO SE 20cm PIU’ LUNGO)

    · 100m DI SPAGO DA IMBALLATRICE (SI TROVA A BASSISSIMO COSTO DA UN AMICO

    CONTADINO)

    · 30 CHIODINI A CAVALLOTTO DI ø 1 mm (DA QUALSIASI FERRAMENTA)

    · 2 CORDINI PER LEGATURE DA 6 OPPURE DA 8 LUNGHI 2.2m

    COME SI FA

    · SI INIZIA TAGLIANDO A META’ IL MANICO DI SCOPA IN MODO DA RICAVARE DUE PALETTI

    TONDI DELLA LUNGHEZZA PIU’ UGUALE POSSIBILE, POI BISOGNA SBAVARE LE TESTE PER

    EVITARE DI PIANTARSI LE SCHEGGE DI LEGNO.

    · SI PRENDE LO SPAGO DA INBALLATRICE, FACENDO ATTENZIONE A NON AGGROVIGLIARLO

    ( E’ QUESTA L’OPERAZIONE PIU’ DIFFICILE DI TUTTA L’AMACA) E LO SI TAGLIA IN PEZZI

    LUNGHI 6 VOLTE LA LUNGHEZZA DELLE VOSTRE BRACCIA ALLARGATE, CHE EQUIVALE

    CIRCA ALLA VOSTRA ALTEZZA. SE NE FANNO 9 PEZZI UGUALI.

    · SI PRENDONO I 9 FILI E SI PIEGANO A META’ E SI FA UN’ASOLA A BOCCA DI LUPO.

    · SI INFILANO I 9 FILI COSI’ FATTI SU UN PALETTO

    · CON UN CHIODINO SI BLOCCA UN FILO IN CENTRO ALLA LUNGHEZZA DEL PALETTO

    AVENDO CURA DI NON PIZZICARE I FILI PIANTANDOLO TROPPO A FONDO. QUESTO

    CAUSEREBBE LO SFILACCIAMENTO DEL FILO

    · SI FA LA STESSA OPERAZIONE CON DUE FILI ALLE ESTREMITA’ AVENDO CURA DI LASCIARE

    UN TRATTO DI 3 O 4 CENTIMETRI DELLE ESTREMITA’ LIBERI.

    · SI BLOCCANO GLI ALTRI FILI CON I CHIODINI CERCANDO DI POSIZIONARLI SUL PALETTO

    BEN EQUIDISTANTI TRA DI LORO

    · SULLE DUE TESTE DEL PALETTO SI FISSANO, UNO PER LATO, I CORDINI DA 6/8mm

    · SI APPENDE IL PALETTO AD UNA ALTEZZA ACCESSIBILE PER POTERCI LAVORARE

    BLOCCANDO A TERRA I DUE CORDINI LATERALI CON UN SASSO O QUALCHE COSA CHE LI

    TENGA TESI

    · DA OGNI CHIODINO PENDONO DUE FILI CHE VANNO BEN DISTESI A TERRA IN MODO DA

    POTERLI SFILARE SENZA CHE QUESTI SI AGGROVIGLINO

    · SI PARTE DA UN LATO, ESEMPIO IL SINISTRO, SI LASCIA STARE IL FILO PIU’ A SINISTRA

    DELLA PRIMA COPPIA , SI PRENDE IL FILO A DESTRA E IL FILO A SINISTRA DELLA SECONDA

    COPPIA E SI ANNODANO TRA DI LORO CON UN NODO PIANO. SI PROCEDE COSI’ FINO AD

    AVER LEGATO TUTTI I FILI L’UNO CON L’ALTRO. RIMARRANNO SLEGATI I DUE AGLI

    ESTREMI. IL NODO DOVRA’ DISTARE CIRCA 4cm DAL PALETTO

    · E’ FONDAMENTALE SBAGLIARE ALCUNI NODI PIANI PERCHE’ IL “GROPO” SOTTO TENSIONE

    SI ROVESCIA E PERMETTE AD UNO DEI DUE FILI DI SCORRERE, QUESTO RENDE I ROMBI

    DELL’AMACA MOBILI. QUINDI NON DIVENTA IMPORTANTE CHE I ROMBI SIANO

    PERFETTAMENTE UGUALI, SOTTO IL PESO I NODI SBAGLIATI SCORRONO E PERMETTONO

    A FILI DI TENDERSI IN MODO UGUALE EVITANDO DI AVERE DELLE TRAVERSE CHE TIRANO (

    QUESTO ACCADE SE I NODI SONO FISSI E I ROMBI NON SONO UGUALI).

    · SI PRENDE IL FILO RIMASTO LIBERO E LO SI PASSA ALL’ESTERNO DEL CORDINO FISSATO A

    TERRA PER POI ANNODARLO ASSIEME AL FILO PIU’ VICINO, COSI’ FINO IN FONDO ALLA

    FILA.

    · E’ MOLTO IMPORTANTE PASSARE I FILI ALLE ESTREMITA’ ALL’ESTERNO DEL CORDINO

    PRIMA DI FORMARE LA FILA DI ROMBI SUCCESSIVA

    · SI NOTERA’ CHE I FILI TENDERANNO A FORMARE DEI ROMBI CHE NON DOVRANNO PERO’

    ESSERE TROPPO GRANDI, CIRCA 4 O 5 cm DI LATO. SE SONO TROPPO GRANDI SI DORME

    MALE, SE SONO TROPPO PICCOLI CI VUOLE UN SACCO DI TEMPO PER FINIRE

    · SI ALZA PROGRESSIVAMENTE LA RETE CHE SI OTTIENE PER POTER LAVORARE CON LE

    BRACCIA IN POSIZIONE COMODA, MA BISOGNA AVER CURA DI TENERE I DUE CORDINI

    LATERALI TESI

    · UNA VOLTA ARRIVATI IN FONDO ALLA LUNGHEZZA UTILE IN BASE ALLA NOSTRA ALTEZZA

    (ALMENO 40 cm IN PIU’ DELLA NOSTRA STATURA) SI ANNODANO A DUE A DUE I FILI

    · SI FANNO DELLE ASOLE A BOCCA DI LUPO E VI SI INFILA IL SECONDO PALETTO

    BLOCCANDO I FILI CON UN CHIODINO IN MODO EQUIDISTANTE, SI ANNODANO POI I DUE

    CORDINI LATERALI.

    · LA PARTE INFERIORE E SUPERIORE RISULTERANNO ALQUANTO SIMILI

    VI GARANTISCO CHE CI VUOLE PIU’ IMPEGNO A SPIEGARE CHE A COSTRUIRLA, SE UNO PROVA

    PRIMA CI VOGLIONO 5 MINUTI A SPIEGARLA AGLI ALTRI.

    PER CHI AVESSE PIU’ TEMPO

    L’amaca, fatta come descritto sopra, ha una durata limitata nel tempo a causa della qualità del filo e del

    continuo sfregamento dello stesso durante l’uso dovuto al fatto che i nodi “sbagliati” sono mobili.

    Resta comunque il fatto che io l’ho usata,con poca cura, almeno una ventina di volte prima che il filo

    cominciasse a cedere. Si possono comunque effettuare delle riparazioni o aggiunte sui fili, basta aver cura

    che le giunture cadano tutte dallo stesso lato ( il lato opposto su cui si dorme).

    Per chi ha voglia e buona manualità si consigli di usare cordino intrecciato da 2mm, al posto del filo da

    imballatrice, e di fare i rombi con il nodo piano o il nodo a rete, avendo cura di farli proporzionati tra di loro.

    L’amaca così fatta sarà molto comoda ed avrà una durata molto lunga.

    Come tutti i cordini, una volta usata, l’amaca va stesa aperta in un luogo ombroso e ventilato ad asciugare e

    va riposta avvolta in modo morbido.

    Buon lavoro e buon riposo

  • 1 decennio fa

    inzia a procurarti 2 semi di betulla e piantali a distanza di 2 metri, ne riparliamo tra 20 anni

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.