Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in AmbienteAmbiente - Altro · 1 decennio fa

Da cosa è caratterizzata la foresta temperata?

Quali relazioni ci sono tra l' ambiente e gli animali?Come è il bioma della regione?

Sto scrivendo una tesi sulla foresta temperata ma su internet non trovo nulla! se qualcuno ha dei testi utili me li puo' passare?grazie

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    L'ambiente delle foreste di latifoglie è caratterizzato da un clima temperato, piogge abbondanti e avvicendarsi delle stagioni; la vegetazione, ricca e varia, è costituita da caducifogliedispostead altezze diverseche ricevono in modo vario la luce del sole. Il suolo è ricoperto da abbondante humus. Queste condizioni sono molto favorevoli alla vita animale grazie al clima mite, all'abbondanza di cibo e ai numerosi ripari che la vegetazione offre. In essa vivono molti mammiferi erbivori di grandi dimensioni come il cervo e il cinghiale ed altri di piccola taglia, come il ghiro e lo scoiattolo, che si nutrono di foglie, radici, semi di frutti. Essi, a loro volta, sono il cibo dei mammiferi carnivori, come il lupo e la volpe. Vi sono molti uccelli tra i quali molti si nutrono di insetti come il picchio e alcuni rapaci diurni come la poiana, o notturni, come il gufo. Vi si trovano alcuni rettili come la lucertola o la vipera e anfibi come il rospo, che si cibano di invertebrati. Questi animali della foresta decidua vivono in equilibrio fra loro e con il loro ambiente in particolare catene alimentari legate all'abbondanza di cibo e alla ricchezza delle specie. Molti animali, per difendersi dal freddo invernale e dai predatori, hanno elaborato particolari strategie di sopravvivenza e adattamenti specifici al proprio habitat.

  • 1 decennio fa

    pietro piussi, selvicoltura generale, edizioni utet

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.