Emy&Gio ha chiesto in Gravidanza e genitoriGravidanza · 1 decennio fa

Cosa fareste se vostra figlia/o..?

Oggi stavo pensando...

cosa fareste se vostro figlio dopo che è nato risulta sordo-muto???

Gli insegnereste la loro lingua dei segni?

oppure lo costringereste a parlare come noi...

Gli mettereste dei semplici apparecchi

o gli fareste l'impianto???

Io personalmente non mi pongo questo problema perchè mio padre è sordo dalla nascita ed ho molti amici della mia età sordi e cmq sia mia filgia sente o no lo imparerà cmq la l.i.s (lingua italiana dei segni)se fosse sorda non gli farei l'impiato perchè gli rovinerei la vita non è bello andare in giro con una scatoletta nella testa!!!!

voi che fareste???

baci

Aggiornamento:

emo...guarda che essere sordi non vuol mica dire che è malformato ecc...penso che la prendi in modo un pò esagerato

Aggiornamento 2:

non per forza lo devi buttare in un centro da solo...penso che la cosa più bella sia imparare insieme

Aggiornamento 3:

taty..

non la prendo con leggerezza...perchè avendo mio padre sordo vedo come sta e come vive...i miei nonni lo misero in un collegio per sordi e lui nè è stato eternamente grato per quello che hanno fatto...è una persona felice con una figlia una moglie e un lavoro ottimo non penso che qualcosa lo differenzi dalle altre persone per me è uguale a tutti noi..è vero non e bello vedere il proprio figlio davanti a grandi difficoltà da piccoli...ma se ci sarà sempre dei genitori amorevoli che lo fanno sentire normale..le cose saranno semplici...

Aggiornamento 4:

e comunque siamia figlia o figlio nn ha niente di tutto qst x ora si intende..

il fatto che un figlio /a abbia un handicap nn significa che sia un mostro o un disgrazia !!! e sempre una nuova vita umana e vero con difficolta ma sempre una vita.. e tutti coloro che la pensanoa l contrario sono dei mostri e nn sanno nemmeno che significhi dare la vita ....

le domande che si pongono nn significano che si ha quel problema che si vuole conoscere l'opinione della gente ....

ecco xche si vede che ci sono ancora persone che preferiscono abbandonare che curare, abortire anziche far crescere bhe allora io dico che i mostri siamo noi sappiamo accettare le conseguenze delle nostre scelte.....

buona giornata

12 risposte

Classificazione
  • isyje
    Lv 6
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    ciao,io ho entrambi i genitori sordomuti,mio padre xrò non è nato cosi ma gli è venuta la meningite fulminante a 8 mesi di vita e praticamente è sopravvissuto(negli anni 50 si moriva di questa malattia...)ma è rimasto senza udito.......anche mio padre è stato messo in un collegio per sordi a roma e lui mi dice sempre che è stato meglio cosi x lui xke nella scuola normale non avrebbe imparato niente.....

    cmq tornando alla tua domanda:

    se mio figlio nascesse sordo gli imparerei la lingua dei sordi(o L.I.S)e gli farei frequentare una scuola x sordi non x discriminarlo,assolutamente,ma ci è stato mio fratello(lui è nato normale ma a 10 mesi è caduto dal seggiolone e si è rotto un timpano.....lo hanno scoperto a 6 anni che non ci sentiva ad 1 orecchio ma era troppo tardi:mio fratello ci sentiva meno anche dall'altro orecchio xke aveva compensato x natura la mancanza di udito dall'altra....)e mi dice sempre che è stata la cosa migliore che4 mio padre potesse fare poikelui ha fatto le scuole elementari in una scuola normale e aveva avuto un'insegnante di sostegno xke lui non riusciva a seguire bene le lezioni,e lo trattavano male gli altri bambini,si sentiva molto emarginato,poi mio padre lo ha mandato a padova in un istituto x sordi la "magarotto"ed è stato benissimo,a scuola è sempre andato benissimo e si è diplomato con il massimo dei voti......xciò sceglierei di gran lunga insegnarli la lingua dei sordi,magari gli metterei l'apparecchio(mio fratello c'è l'ha solo ad 1 orecchio e lo aiuta a comunicare bene con le persone "normali")ma assolutamente no!all'impianto.......c'è un mondo dei sordi bellissimo,fatte di persone buone ed eccezzionali e lo indirizzerei più a questo.....w i sordi!

    ciao ;)

    x malenzia:

    ma che dici??avere un figlio sordo non è un orrore sono persone normalissime,capiscono tutto bene non sono ritardati siamo noi esseri cosiddetti "normali"che non li capiamo quando loro parlano e viceversa cioè che noi non ci facciamo capire....gli equivoci nascono da questo....forse avrai tu qualche ritardo tesoro.....

  • brava, io la penso esattamente come te

    un bacio

  • 1 decennio fa

    Non lo so, non sono informata sull'argomento, ma mi documenterei, consulterei esperti e cercherei la soluzione che possa permettere a mio figlio una vita con i disagi ridotti al minimo.

  • 1 decennio fa

    Non lo so. Sinceramente credo che il primo passo che farei sarebbe quello di ascoltare adulti che hanno lo stesso problema, così da poter avere una visione obbiettiva del problema. Credo che nessuno meglio di loro possa sapere quale sia la scelta giusta.

    Certo è che imparerei con lui a vivere in modo da non fargli mancare niente.

    Credo che però bisogna trovarsi in queste situazioni per sapere cose fare...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    ciao..mi fa piacere che tu affronti qst argomento un pò delicato cn un pizzico di leggerezza...in effetti forse hai davvero ragione tu..io nn so che farei,ma credo che nn la prenderei molto bene...!intendiamoci,nn che m spaventi l'idea di avere un figlio sordo-muto,ma nn vorrei che trovasse troppe difficoltà nella sua vita...x il proprio figlio si spera sempre in un futuro privo di gradini troppo faticosi da salire...e vederlo sin da piccolo d'avanti a delle difficoltà m farebbe soffrire tanto davvero!!

  • 1 decennio fa

    Gli insegnerei il linguaggio dei gesti.

  • 1 decennio fa

    gli sarei prima di tutto sempre accanto.. nn la farei sentire diversa dagli altri.. farei di tutto per aiutarla, forse con gli apparecchi acustici, poi con l'impianto se lo vorrà lei..

  • 1 decennio fa

    io le insegno il linguaggio dei segni

  • 1 decennio fa

    io sono totalmente daccordo con te. già qst poveri bambini sn abbastanza in soggezione x il loro handicap, figuiamoci se dobbiamo inibirli ancora di +!

  • Mars79
    Lv 7
    1 decennio fa

    Ci sono i cntri che si occupano di sordomuti. Basta chiedere aiuto a loro, poi un volta arrivati ad essere maggiorenni, sono loro a dover decidere se continuare così o scegliere altre strade.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.