Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

C.r.o.l.l.o..............?

Sono in crisi per troppe cose...i miei genitori hanno messo in discussione le mie amicizie e io sto attraversando quel maledetto periodo di odio del proprio corpo (e ne ho buoni motivi, solo che devo aspettare qualche tempo per poter rimediare). Non riesco a parlarne con nessuno, tanto meno con i miei amici. ne parlerei ad un barbone per strada, ma non a loro. Cosa posso fare per calmarmi un po'? O almeno per convincermi a parlare con qualcuno.

Altrimenti che ne so...dite anche solo una parola buona, ma dite qualcosa. Crollo.

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    bhe di certo già parlarne qui è una cosa buona...è a suo modo una valvola di sfogo...anche tu lo sai dato che chiedi"anche solo una parola buona"...

    Normale che i genitori mettano in discussione le amicizie...sono genitori...nn la prendere come una condanna...a loro modo ti vogliono proteggere...se la prendi a questa maniera,anche solo la consapevolezza che loro agiscono come genitori per proteggerti e non per farti del male,potrebbe farti comprendere il loro comportamento ed allentare l'angoscia che ti da....

    Poi non so chi siano i tuoi amici...tu valuta quello che ti dicono...e poi...fai cmq ciò che senti di fare...anche loro capiranno che tu agisci da figlia..e prendi le tue decisioni di conseguenza...

    tra genitori e figli,come in molti altri ambiti della vita stessa,bisogna sempre trovare un equilibrio...sta tranquilla...ora è solo un po sbilanciato...sii diplomatica con loro...non rifiutare solamente a priori...tenta di comnprenderli...e ristabilisci (per quello che puoi fare)l'equilibrio almeno da parte tua..(e nn dicendo"sono i miei amici punto e basta!...ma cercando di fargli comprendere che quello è il gruppo nel quale sei inserita...e ci tieni...)

    Per quanto riguarda l'odio per il proprio corpo...bhe qui non posso avere la presunzione di aiutarti..parlane con una ragazza di cui ti fidi...che possa capire il tuo disagio...che come tu sei consapevole è normale..."io sto attraversando quel maledetto periodo di odio del proprio corpo"...parole tue...

    dato che sei consapevole che è un periodo di transizione...la calma non aspettare che te la infonda qlk1 da fuori(se arriva un conforto è bene)...ma rileggi semplicemente quello che hai scritto,e consolati da te..cercando di comprenderti..amorevolmente...è di te stessa che parli...una delle cose fondamentali della tua vita...usa amore con te stessa...conceditelo...meriti il tuo stesso amore e la tua stessa comprensione...

    Ti ripeto,da come hai tu stessa descritto il tuo disagio nella richiesta di aiuto,hai già le risposte..dimostri di essere consapevole del tuo disagio e del fatto che sia normale e passeggere...hai un ottima testa!

    Ora devi soilo rileggere la tua richiesta...pensando magari l'abbia scritta un altra persona..sforzati di comprenderla,e rispondi alla tua stessa richiesta come stessi rispondendo a quest'altra persona,confortala...e donale amore e comprensione...

    Per il resto,se il problema lo ritieni pesante...allora puoi sempre rivolgerti a qlk1 che di certo sa come aiutarti...tipo un sostegno psicologico..penso per quello potresti rivolgertoi alla U.S.L della tua zona...come competenza hanno anche il supporto psicologico per adolescenti ecc.

    Ma secondo me,sei abbastanza in gamba da aiutarti da te!

    CORAGGIO,

    ciao:)

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Non crolli, stai tranquilla su questo.E' un momento..e come ogni momento è passeggero perché siamo VIVI. Altrimenti tutto sarebbe piatto e non sarebbe vita. Qualcuno con cui parlare qui ce l hai, per iscritto nessuno ti vede, e puoi essere libera. Non ti giudichiamo. Siamo tutti sulla stessa barca per una cosa o per l altra. Risolvi una sola cosa, alla volta.Tutto insieme ti fa ancora Più' caos.

    Un abbraccio

    Forza!!!

    ps. Solo il tempo...te la dedico

    http://it.youtube.com/watch?v=8IjIG_7Zt4U

  • 1 decennio fa

    ciao, se ti va scrivimi, scrivi quello che vuoi, non preoccuparti ti servira a sfogarti.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    ciao..è normale passare dei momenti "no", l'importante è riuscire a superarli..capisco che a volte possa essere difficile parlare con qualcuno dei propri problemi, ma se non riesci a parlarne perchè non metti tutto nero su bianco su un foglio di carta? A volte mi metto a scrivere tutto quello che mi passa per la mente e così mi sfogo, mi sento un pò più leggera..Ti consiglio di riflettere su quello che dicono i tuoi genitori (magari qualcosa di giusto c'è!) , e una volta che hai tutto chiaro in mente parlane con loro e se necessario difendi le tue amicizie..!

    Vedrai tutto passa...purtroppo ci vuole tempo..

    In bocca al lupo..spero che tu riesca a risolvere i tuoi problemi..^^!!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    è un periodo che ho attraversato anch'io e quando qualcosa nn va bene ci ricado e vedo tutto nero anch'io, se ti fa piacere pox fare due chiacchiere io e te mandami un e-mail magari ci scriviamo

    cmq stai tranquilla è una cs passeggera

    un bacio

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Forza e coraggio riparti da un pezzettino di te alla volta e vedrai che passerà.

  • 1 decennio fa

    Mi dispiace... Però dovresti parlare con qualcuno. Perchè con i tuoi amici no? Non so bene quali problemi hai quindi non so dirti tanto di più. Di sicuro però se non parli con nessuno e ti tieni i tuoi problemi dentro la situazione peggiora. Cerca tra le persone che ti vogliono bene qualcuno che ti ascolti e ti possa stare vicino.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.