Chiara F ha chiesto in Mangiare e bereCucina e ricette · 1 decennio fa

Ricette per cucinare i cereali?

Sapete suggerirmi qualche ricetta per cucinare miglio, orzo, e altri tipi di cereali? Vorrei introdurli nella mia alimentazione

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Generalmente, in cucina, viene più usato l’orzo perlato non integrale, i cui chicchi sono stati privati delle glumelle esterne e della crusca, e sottoposti a sbiancatura e lucidatura. Personalmente sono favorevole ad usare sempre e soltanto l’orzo mondo, o orzo integrale, che essendo stato spogliato solo delle glumelle esterne, è più ricco di proprietà vitali e più gustoso. Anche questo cereale necessita di un accurato lavaggio prima dell’uso. Si procederà al solito modo: versando i chicchi in una ciotola, nella quale potranno essere agevolmente sciacquati sino a quando l’acqua, cambiata tre o quattro volte, non risulterà pressoché limpida e priva di scorie e polveri. Sarà poi necessario lasciare i chicchi in ammollo almeno sei ore, ma si potrà prolungare il tempo anche sino a 12 o 24 ore, in modo da ottenere un maggior ammorbidimento. L’ acqua usata per l’ammollo verrà poi usata per la cottura ed è perciò importante fare attenzione a usare una parte di orzo per tre parti di acqua. Trascorso il tempo di ammollo, l’orzo sarà messo in pentola con l’acqua, iniziando la cottura a fiamma alta, per poi abbassarla al momento della bollitura, continuando la cottura a fiamma molto moderata. È consigliabile schiumare l’acqua al momento dell’ebollizione, se si notasse un certo affioramento di impurità. La cottura potrà poi procedere tranquillamente per il tempo necessario, fino al totale assorbimento dell’acqua (orzo asciutto): circa 60 minuti ma anche di più, a seconda dei tipi di orzo.

    L’impiego dell’orzo nelle minestre richiede invece un apporto d’acqua maggiore e tempi di cottura che possono essere prolungati a seconda del risultato che si vuole ottenere (una crema d’orzo necessiterà, ad esempio, di una cottura più prolungata). Sia nel caso dell’orzo asciutto che dell’orzo in minestra, è consigliabile a fine cottura lasciar trascorrere qualche tempo (un quarto d’ora almeno) prima di servire, in modo che venga assorbita l’eventuale acqua in eccesso e che i chicchi, con il vapore, possano completare la cottura senza bruciare.

    guarda qui delle ricette con immagini:

    http://www.ricetteveloci.biz/tag/orzo/

    http://www.cibo360.it/alimentazione/cibi/cereali/o...

    ecco qui come cucinare il miglio e altri tipi di cereali

    http://www.ricetteonline.com/rubriche/approfondime...

    http://www.lerboristeria.com/index.php?p=ricette_g...

    spero di esserti sta d'aiuto.ciao ciao

    http://www.ricetteonline.com/rubriche/approfondime...

  • 1 decennio fa

    IO HO TROVATO QST... SPERO POSSA AIUTARTI

    °FIOCCHI DI AVENA, ORZO, FARINE DI AVENA, ORZO, GRANO, KAMUT, FARRO:

    Tenetele a bagno 1 notte intera. Cuocetele in circa 800ml di h2o (per 100gr di prodotto) per circa 10minuti, deve diventare una crema densa.

    Anche per i fiocchi usate stesso procedimento.

    Potete anche evitare di tenere farine e fiocchi a bagno per 1 notte, am in quel modo divengono + assimilabili...

    NN consumate i fiocchi o le farine crude, nn sono assimilabili e danno problemi a chi soffre di allergie a graminacee, parietarie, ecc.

    La farina di castagne può anche essere consumata cruda visto che è prodotta dalla frantumazione delle castagne secche.

    Ciaooooo!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.