pulizia cavallo ???????????'?

mi potete dire il processo di pulizia di un cavallo prima della lezione e dopo la lezione grz vi prego aiuto please

9 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    La pulizia quotidiana del cavallo serve a eliminare le incrostazioni di sudore che si formano nella zona della sella e delle cinghie del sottopancia ed i residui di fango o sabbia, che, se non rimossi potrebbero causare escoriazioni, dette fiaccature.

    Compiendo le quotidiane operazioni di pulizia svolgiamo anche un massaggio benefico sul mantello e sui muscoli sottostanti stimolando la circolazione dei vasi sanguigni e riscaldando la muscolatura.

    La pulizia del piede è fondamentale per la buona salute dell'unghia che, se trascurata a lungo, rischierebbe addirittura di imputridire.

    Bisogna ripulire regolarmente gli zoccoli dai residui di lettiera, terra e sabbia, almeno due volte al giorno, prima e dopo il lavoro.

    Oltre che per mantenere sano il piede del cavallo, è un modo per verificare che non ci siano sassolini, vetri o altri corpi estranei incastrati tra l'unghia e il ferro e che i tessuti del piede non siano troppo molli o eccessivamente secchi.

    Usando il "curasnette", l'apposito attrezzo in ferro o plastica dotato di impugnatura con la parte terminale a uncino, togliere dagli zoccoli i residui di terra e sabbia e cospargere lo zoccolo con grasso idratante ed emolliente per le unghie, utilizzando un pennello.

    Il grasso va applicato due volte la settimana, ma d'estate, quando il cavallo viene sottoposto a frequenti lavaggi e a docce rinfrescanti, o se andando in campagna si attraversino pozzanghere e corsi d'acqua, è necessario applicare il grasso più spesso per evitare che l'unghia si screpoli.

    Striglia - massaggiare tutto il mantello con la striglia, particolare "raspa" in ferro o gomma di forma ovale dotata di dentellatura. Cominciando dal collo, con un movimento circolare della mano, scendendo piano piano lungo il corpo e le zampe, fino al ginocchio, facendo attenzione che sotto la pancia il cavallo potrebbe soffrire il solletico. La striglia va pulita ogni tanto battendola leggermente contro la parete per far cadere a terra lo sporco raccolto.

    Bruscone, grande spazzola con setole in radica o sintetiche. Dopo la striglia il manto del cavallo va spazzolato energicamente sempre partendo dal collo.

    Spazzola morbida ha il compito di eliminare i residui di sporco e lucidare il pelo e si utilizza col movimento circolare utilizzato con la striglia e il bruscone.

    La testa va pulita con delicatezza, evitando la zona intorno agli occhi, passando prima il bruscone e poi la spazzola per finire con una spugna inumidita per pulire la zona degli occhi, del naso e della bocca.

    Spugna per la pulizia del cavallo servono due spugne diverse una per il muso e l'altra per i genitali.

    Quindi con una spugna pulire con delicatezza i genitali, sollevando la coda.

    Per ciuffo e criniera usare una spazzolina in plastica di quelle comunemente usate per i capelli.

    Coda, per non strappare e rovinare di crini della coda durante la pulizia, è necessario dividere la coda in tante piccole ciocche per spazzolarle poco alla volta, dopo aver cosparso la coda con un balsamo districante e lucidante per sciogliere i nodi e rendere i crini morbidi.

    Lucidatura , l'ultimo tocco del grooming è la lucidatura del mantello. Spruzzare il lucidante per pelo su uno straccio di lana e passarlo in un ultimo massaggio circolare su tutto il mantello.

    Igiene Per evitare che microbi e funghi colpiscano il cavallo, attaccando il mantello e la pelle con fastidiose micosi, è rispettare alcune regole per l'igiene in scuderia.

    1) ogni cavallo deve avere un suo privatissimo corredo d'attrezzatura: lo scambiarsi di finimenti, spazzole, sottopancia o sottosella umidi è il primo veicolo di diffusione dei funghi e va quindi evitato.

    2) gli strumenti di pulizia (striglia, spugne e spazzole) e gli indumenti che vanno a diretto contatto con il mantello del cavallo, vanno lavati spesso, possibilmente con detersivo addizionato con un preparato antibatterico.

    Per le spazzole è sufficiente un lavaggio al mese, mentre i sottosella vanno messi in lavatrice dopo un paio d'impieghi, mentre le coperte, dovranno essere messe al sole e spazzolate con una brusca inumidita in una soluzione antibatterica.

  • 3 anni fa

    <Ripristinare la Pelle, di Tutti, Anche Quella dei Nostri Amici Pelosetti....> è un rimedio fantastico

  • 4 anni fa

    Ciao! Io monto all'inglese e faccio cosi:

    PRIMA:

    -prima gli do la striglia, quella che serve per togliere la polvere e si da facendo dei "cerchi" nella groppa e nei fianchi ( stando attenta nella pancia!)

    -poi gli do la spazzola dappertutto tranne che nelle zampe, coda e criniera.

    -gli spazzolo la criniera e la coda. Loro non sentono male, ma non tirare troppo comunuque!

    -gli pulisco gli zoccoli (devo accompagnare lo zoccolo del cavallo su con la mano, aspettando che lo faccia da solo.. poi togli la terra .. è difficilissimo da spiegare haha

  • 1 decennio fa

    Ciauz!! allora, prima di tutto non bisogna mai avere fretta con i cavalli...queste cose si imparano con l'esperienza...cmq ecco qua le basi per la pulizia del cavallo: PRIMA DELLA LEZIONE: devi prima di tutto passare la striglia con un movimento rotatorio x togliere il più grosso della polvere, del fango e del sudore rimasto sotto il pelo(soprattutto nei punti toccati dalla sella e dal sottopancia); poi devi passare con energia il bruscone e successivamente la brusca x lucidare il mantello; poi con 1 brusca molto morbida devi pulire anche le gambe e con spazzolina e nettapiedi gli zoccoli all'interno e all'esterno; poi con 1 spazzola adatta (come quella x i nostri capelli) devi passare la coda e la criniera togliendo tutti i trucioli...e se proprio vuoi fare le cose perfette prendi 1 spunietta e pulisci bene occhi, narici, sedere e genitali risciaquando ogni volta la spugna...poi lo puoi sellare!!! (tutto questo si può fare in 1 quarto d'ora...) DOPO LA LEZIONE: togli la testiera e la sella lasciando ancora due minuti la copertina poichè il cavallo sarà sudato e potrebbe prendere troppo freddo ai reni... poi passi la brusca nei punti dove è più sudato x togliere la sporcizia; dopo dovresti fargli la doccia: alle gambe e agli zoccoli con il getto diretto e abbastanza potente; poi con il getto più dolce le spalle, il petto, la pancia e le metà coscia seguendo 1 linea orizzontale, come se tagliasse a metà il cavallo...the end!!! buona fortuna! °+°

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Prima: passi la striglia col bruscone, poi la brusca. lo selli, gli pulisci gli zoccoli e gli metti la testiera.

    Dopo: gli togli la sella e la testiera. se è sudato lo spugni (passi le parti sudate con un spugna bagnata). Se è sporco di fango devi aspettare ke secchi. E puliscigli i piedi, è molto importante la pulizia degli zoccoli.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    sicuramente già tutti ti hanno dato delle risposte molto complete..

    forse se ti mostro qualche video ti sarà anche d'aiuto!

    http://it.youtube.com/watch?v=OwXDrSC5UK0

    questo parla dl lavaggio...

    e questo di come si spazzola..

    http://it.youtube.com/watch?v=Ska5XvW1qIY

    ti va di risp qui?? ^^

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Aq...

    e di fare gli auguri a debora?

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=An...

    un bacione!!!! <3

    xxx

    simOna............!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    -la prima cosa ke si fa in assoluto x lomeno a scuola da me è..pulirli gli zoccoli con il NETTAPIEDE x toglierli il truciolo

    -poi usi la STRIGLIA..ke va usata contropelo in modo circolare

    -poi con la BRUSCA,cominciando dal collo fino al sedere lo "spazzoli" MAI CONTRO PELO,,quindi nel verso del pelo

    -son la SPAZZOLA apposita pettini criniera e coda

    -ed infine metti il grasso negli zoccoli

    A QUESTO PUNTO IL TUO AMICO E PRONTISSIMO X ESSERE SELLATO ,,ciauuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuuu

  • 1 decennio fa

    Dicamo che la pulizia del cavallo è una cosa soggettiva, c'è a chi basta che abbia piedi e schiena pulita e chi invece entra in campo solo con il cavallo ben pulito..

    Io sono sempre stata abituata a preparare il cavallo goni volta come se dovesse andare in concorso o quasi.. inoltre la stessa cura, se non maggiore, ce l'ho quando lo rimetto in box.. per me la pulizia pre e post lavoro e la stessa..

    Inizio dai piedi, pulisco bene la suola e dato che il mio ne ha bisogno metto un po di catramina sotto ed il grasso in corona (questa è una cosa che va bene per un "cavallo tipo" ma varia a seconda delle esigenze). Inizio poi a spazzolarlo con la spazzola dura parto dal collo per scendere sul petto, schiena e sederone.. Con la spazzola morbida pulisco bene il muso, la pancia e le gambe.. Con una spugna umida pulisco occhi e narici in maniera che la polvere si levi e non dia fatica nel respiro.. (è orribile anche per noi correre con il naso sporco!)

    Poi passo anche sul dorso in maniera da levare la polvere dalla zona del sottosella in maniera che con il sudore non formi una crosta che puo provocare fiaccature.. Spazzolatina a coda e criniera e pronti a sellare e montare...

    La pulizia post lavoro è identica solo che in genere mi soffermo di piu su coda e crinera elliminando tutti i nodi in maniera che sia piu libera per cacciare gli insetti..

    Certo se non ho molto tempo a disposizione faccio un po piu"alla buona" ma la routin della pulizia resta la stessa..

    Sono convinta e mi rendo conto che pulendolo sempre così dimezzo la fatica di dover pulire e grattare lo sporco piu difficile che quando si secca è impossibile da togliere se non lavandolo..

  • 1 decennio fa

    E' la quinta volta k si pone sta casspirina di domanda. cretino.

    '' La Prioria ha appreso che in casa vostra è stato ordito un complotto per attentare alla vostra vita. Un piano degli imperiali per assassinarvi e far riadere sul governo di Firenze la responsabilità della vostra fine !!!''

    Fonte/i: i delitti della medusa giulio leoni
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.