Katia
Lv 6
Katia ha chiesto in Gravidanza e genitoriNeonati e bambini · 1 decennio fa

Scarpine bimbi: per la salute del piedino, meglio sempre stesso modello o stessa marca, o meglio variare...?

... o è meglio variare spesso marca, forma, modelli e materiali?

Mi spiego: ci sono alcuni pediatri che sostengono sia meglio affidarsi sempre ad una stessa marca di scarpe per bimbi, se ci si trova bene con quella, e quindi mantenere sempre quella qualità e quei materiali, senza tentare troppi cambiamenti e comprare sempre i soliti materiali e modelli di scarpa (variando solo numero e stagione);

altri invece sostengono che, per non fare abituare troppo il piedino ad un'unica forma di scarpe e sempre agli stessi materiali, sia bene cambiare spesso marca di scarpe o almeno la forma, così che il bimbo possa provarle tutte ed abituarsi alla varietà, anche a scarpe di qualità inferiore eventualmente.

(Ovviamente parlando di bambini che non hanno particolari problemi ai piedi o nel camminare o allergie a materiali etc., in quel caso occorreranno calzature "mirate".)

Voi come vi comportate con i vostri bambini e cosa pensate che sia meglio fare?

Grazie a chi vorrà contribuire con la propria esperienza, ciao

Aggiornamento:

Non sto parlando di bimbi che imparano a camminare, ma più grandicelli, che già corrono, saltano, si arrampicano e stanno in piedi tutto il giorno, e quindi le scarpe ci vogliono.

E ovviamente intendo scarpe per andar fuori, all'asilo, al parco, etc, lo so anche io che in casa sono meglio i calzini : )

Aggiornamento 2:

ok... ma perché proprio almeno 50 euro?

Aggiornamento 3:

Grazie a tutte...

hai ragione Van, anche io cerco sempre scarpe flessibili al centro... anche x me stessa le scelgo così!

concordo anche con Alessia circa le scarpe da ginnastica... anche a me piacciono molto le scarpe sportive, sono carine ma purtroppo x i bimbi i materiali sono quelli... non molto igienici.

... anche io come Himmel sono un po' fissata x le scarpe, che devono essere di pelle a causa della pelle delicata della mia piccola (che poi è anche il mio problema).. cerco di non spendere una fortuna, anche se di qualità, magari compro i modelli passati proprio come ha detto Briony... (telepatia, stavo per scriverlo anche io...)

... ho trovato anche ditte artigiane che realizzano modelli in cuoio traspiranti per bambini, molto più economiche e comode e più belle delle geox.

in conclusione, anche x me stessa cerco di cambiare spesso i modelli e le forme, per non forzare troppo il piede nella stessa posa, però i materiali sono costretta a sceglierli sempre buoni.

Aggiornamento 4:

x Diana, ciao, ben ritrovata, e complimenti x la tua risposta originale... mi ha messo di buonumore, è vero, dopotutto sono cucciolotti di homo sapiens e non è mica un reato lasciarli un po' allo stato brado come in origine... ;-) ... la mia piccola ci pensa da sola, fosse per lei starebbe sempre scalza.

Aggiornamento 5:

Cerco poi di alternare le scarpe della bambina, ad esempio un giorno i sandalini un giorno le scarpe più chiuse, forse così il piede ha un po' più libertà

13 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Secondo me le scarpe sono fondamentali.Non scelgo seguendo sempre la stessa marca,ma valutando di volta in volta quella che mi sembra migliore e che risponda a tutti i requisiti di comfort,salute e praticità che una mamma rompiballe come me desidera ;)

    Si sulle scarpe sono abbastanza fissata,anche per me! Quando devo acquistarle mio marito si volatilizza e mi lascia sola per pomeriggi interi fino a che non ho battuto tutti i negozi della mia città e zone limitrofe hehehe

    Tornando a noi,come ti ho detto,scelgo in base alla qualità,la forma,a volte mi trovo a prendere una buona marca,altre volte un'altra altrettanto buona,la cui scarpina soddisfava di più le mie aspettative.

    Mai scarpe di bassa qualità,perchè i piedini in crescita sono delicati,la postura è importante e spesso inficiata da una scarpa mal costruita,la pelle anche ha bisogno di respirare,quindi prediligo i pellami naturali e se possibile la suola in vero cuoio...sempre più difficile da trovare purtroppo!

  • briony
    Lv 6
    1 decennio fa

    Ok, che dentro casa e quando è possibile è meglio stiano scalzi lo sappiamo tutti, quindi veniamo a noi.

    Per la mia esperienza, ho sempre cambiato le varie marche, visto che la pediatra stessa non ha saputo suggerirmene una ma mi ha solo detto di verificarne la qualità (e non ci voleva una laurea...). A questo punto, ho approfittato della situazione: nel mercato della mia zona ci sono bancarelle che vendono scarpe di marca (Primigi, Naturino, Chicco, Geox ecc.) a 20 euro perché sono dell'anno precedente (e naturalmente bisogna avere una buona dose di fortuna, perché la disponibilità di numeri è limitata), quindi io semplicemente vado con la bimba e le provo quelle che penso vadano bene in base a necessità, stagione, colore e... vestibilità! Sì, perché la mia bimba è un torello ed ha un piede, come dire, "importante", quindi occorre soprattutto accertarsi che le indossi comodamente (per esempio spesso gli stivaletti non le si allacciano bene...).

    Conclusione: una volta, ovviamente, verificata la qualità della calzatura, qualunque marca per me va bene!

  • 1 decennio fa

    ciao,io fino adesso mi sono trovata bene con la marca Primigi(e sono fortunata di avere uno spaccio aziendale vicino casa) e con quelle della Naturino.ma ti dirò le scarpe di pochi soldi come li chiamo io,o gli fanno male i piedino o sono molto scomode o rigide etc etc,in poche parole preferisco queste marche o pure sempre qualcosa di qualità cosi evito anche di crearli problemi.un saluto affettuoso.

  • 1 decennio fa

    ho girato tutto il giorno ieri per trovare un paio di scarpe pe la "mezza stagione" per mio figlio. volevo comprargli in paio di scarpe da ginnastica, ho girato 4 negozi di articoli sportivi per concludere che le marche popolari di scarpe da ginnastica in commercio (non le sto ad elencare) fanno le scarpe per i piedini dei nostri bambini in ecopelle=plastica=non di certo salute (le estive per lo meno hanno la tela sopra, quelle invernali sono camere a gas).

    oggi andrò alla sanitaria e presumibilmente comprerò un paio di scarpine chicco, con le quali mi sono trovata sempre bene.

    io non mi baserei sulla marca in sé e per sé, quanto sui materiali e sulla compatibilità di calzata di quella marca con il piedino di tua figlia: per esempio mio figlio ha il collo del piede molto alto e cicciottello, devo cercare una marca che non faccia scarpe strette di pianta e basse nel collo del piede.

    personalmente con la chicco mi sono trovata sempre meglio che con altre marche, se tu ne hai una "fidata" prima di cercare altrove vedi se qualla marca fa un modello che ti piace, così vai a colpo sicuro.

    in ogni caso comunque la priorità va ai materiali e alla traspirabilità delle calzature per bambini.

    ciaoooooo!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao. Io ho una bimba di 19 mesi e fino ad oggi ho usato la chicco nei modelli più morbidi. Poi una settimana fa ho avuto l'occasione di toccare le scarpine della Balducci...........e sono molto più morbide della chicco anche se leggermente più costose. Io credo che la scarpa deve essere scelta in base al tipo di piede della bimba ."pianta larga", "collo mdel piede alto" "dita larghe" in pratica il bimbo deve avere la sensazione di essere scalzo e naturalmente di vera pelle.

  • 1 decennio fa

    Di solito se devo comprare un paio di scarpe controllo che si pieghino al centro

    Mia cognata che gestisce un negozio di scarpe mi ha consigliato appunto che le scarpe per i bmbi devono essere in pelle , morbide e devono piegarsi al centro

    Non è detto però che scarpe costose tipo geox siano così

    Le prime scarpine che gli ho preso erano della balocchi mi sono trovata bene può essere che le riprenderò della stessa casa ma non è detto

    Ripeto a me basta che abbiano le caratteristiche che ho elencato sopra

    ciao

  • Anonimo
    1 decennio fa

    io mi affido molto a marche note come la primigi, la balbucci e la chicco. ne ho sempre almeno 2 paia in uso e le alterno così il piedino non si adatta troppo ad un solo modello

  • 1 decennio fa

    meglio tenere poco le scarpe e fine...solo fuori casa e in casa al massimo calzine.

    Poi rimanendo nelle scarpe adatte si può variare...basta controllare che al di la della marca la scarpa abbia le caratteristiche adatte.

  • meglio tenergliele il meno possibile. la scarpa condiziona la crescita del piedino, è meglio tenerle solo per uscire o quando cammina, non prima, è meglio che la sensibilità del piedino cresca sentendo freddo caldo, superfici dure o morbide.

    scarpe solo e solamente per uscire all'esterno.

    il piede cresce libero, come dev'essere.

    ------------------------------------------------------------------

    beh se già le tieni solo per uscire non c'è problema, l'importante è che la maggior parte del tempo stia senza, tenendolo un paio d'ore al gionro non influenzano così tanto la crescita del piedino...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    e' meglio usare sempre la stessa se il bimbo si trova bn con quella ormai il bambino ci si abitua ed e' come se fosse a piadi nudi x lui mia mamma x mia sorella usa quelle della chicco o primigi e si trova benissimo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.