come si fa l'acqua di rose?

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    ingredienti:

    * 1 dl. di acqua distillata

    * petali di rose rosse freschi. Servono circa 10 rose.

    * una o più boccette di vetro per conservare il prodotto finito

    * olio essenziale purissimo alla rosa, se volete accentuare la fragranza. Si trova in erboristeria, va specificato che è per uso cosmetico e non per il diffusore.

    Procedura:

    dai petali va eliminata delicatamente, usando solo le mani, l’eventuale parte bianca dell’attaccatura. Poi vanno riuniti, avendo cura di non schiacciarli o pressarli troppo, in una sacchetto di garza di cotone (va bene pure il colino del tè, se lo avete) e immersi in una pentola nella quale faremo bollire l’acqua distillata. Quando l’acqua arriva a ebollizione spegniamo il fuoco e lasciamo in infusione per circa un quarto d’ora. Nel frattempo godete del profumino leggiadro che si è diffuso in cucina. Non lasciatevi andare a sogni troppo lunghi, o i petali marciranno.

    Ecco, ora è il momento di aggiungere qualche goccia di olio essenziale alla rosa. Poi con un imbuto verseremo l’acqua di rose nella bottiglietta di vetro. È pronta da usare per tonificare, lenire e rinfrescare il viso stressato dal sole e dal caldo. Soprattutto se conservata in frigo, l’effetto godurioso sarà più deciso.

    Va consumata entro tre mesi.

    Una variante astringente della ricetta appena vista si può preparare usando aceto bianco al posto dell’acqua distillata e petali di rose bianche. Il procedimento richiede una lenta macerazione al buio per due settimane. Poi basterà filtrare con una garza di cotone e conservare in frigo. Miracoloso sulle pelli grasse.

  • 1 decennio fa

    Scusa, non fai prima a comprare quella della Roberts?!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.