Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoPulizia e igiene · 1 decennio fa

Essere disordinati e´un difetto grave ?

non sono mai stato una persona ordinata,sin da bambino venivo rimproverato anche a scuola per il disordine nel mio zaino o sul banco

crescendo non e´miglorata questa cosa a casa lasciavo tutto in giro

non rifacevo il letto praticamente pensava a tutto mia madre.il disordine

va poi a braccietto con l essere sbadati infatti mi perdo tutto e non ricordo dove metto le cose,ora che convivo con la mia ragazza sta diventando un problema un po serio all inzio quando ci frequentavamo ci rideva sopra, ora non piu´per lei non mettere le cose nell´esatto posto dove stavano il giorno prima e´snervante sopratutto se poi non si ha il tempo per cercarle ,ovviamente poi si litiga e mi dice la famosa frase

IO NON SONO TUA MADRE !il fatto e´che io non lo faccio apposta e che non ci penso propio, la mia testa e come se stasse da un altra parte. lei adesso colpevolizza i miei genitori per non avermi insegnato l´ordine in casa,e a mettere a posto lgli oggetti usati mia nonna dice che avrei dovuto fare il militare.cosi mi mettevano in riga. e´vero sono consapevole di questo mio difetto e sto cercando di migliorarmi.

ma e´davvero cosi dura vivere con una persona disordinata?

13 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Io piano piano sono cambiata, nel senso che da bambina mettevo tutto alla rinfusa sotto il letto, così mia madre se ne accorgeva più tardi che non avevo rimesso a posto ;)

    Crescendo ho cominciato ad aiutarla nel fare i lavori domestici, chiaramente dalle cose più semplici, come spolverare. E da lì ho capito che se avessi avuto le cose a posto sarebbe stato tutto più facile.

    Quando abbiamo traslocato abbiamo messo alcuni post-it in corrispondenza dei posti dova avevamo messo le cose, con l'impegno di prenderle, usarle e riporle dove la abbiamo trovate, chiavi comprese, borsa compresa.

    Adesso i post-it non ci sono più ma in compenso c'è una visione generale di ordine (dire che è tutto a posto è utopia pura) che rende la casa anche più accogliente e bella.

    Non so, magari non ti serve quello che ho scritto, magari può esserti di aiuto, parlo solo per esperienza.

    Poi, con l'amore e tanta volontà, vedrai che migliorerai!

    In bocca al lupo!

    LF

  • 1 decennio fa

    E' dura convivere con persone che non hanno le tue stesse abitudini, e' questa la vera prova del fuoco di una convivenza. Il tuo problema si ripresenta in molte coppie, e non si tratta necessariamente dello stereotipo moglie ordinata marito disordinato.

    Ad esempio io sono disordinata, mio marito di piu'. O meglio, tutti i disordinati hanno delle 'aree' dove riescono a mantenere l'ordine, per noi il 'problema' e' che quelle mie e quelle di mio marito sono diverse, e di diversa origine.

    Il suo e' un disordine mentale, il mettere tante cose a caso perche' non riesce ad imparare un vero schema d'ordine, il mio e' un disordine da pigrizia, non metto a posto una cosa perche' dico 'lo faccio dopo', ma quando la metto a posto so dove e' il suo posto. Ad esempio, la cucina. Io metto sempre le cose allo stesso posto, piuttosto le lascio in giro visibili se non riesco a metterle via subito, cosi' quando mi serve qualcosa la trovo davvero al volo e cucinare e' piu' semplice e veloce. Quando mi scarica lui la lavastoviglie devo cercare pentole pentoline ciotole in tutte le ante, perche' dopo anni di matrimonio lui non ha ancora imparato bene dove metto le cose. In sostanza, io nel mio casino riesco a trovare quasi tutto (o meglio riuscivo, andando avanti con la gioventu' pero' mi accorgo che non e' piu' proprio cosi'); anche lui riesce a trovare quasi tutto nel suo casino perche' ha una forte memoria visiva. Pero' capisci che quando le nostre 'aree' di disordine si scontrano e' davvero difficile raccapezzarsi .....

    Anch'io a volte do la colpa ai suoi genitori perche' non gli hanno insegnato un po' d'ordine in casa, e probabilmente c'e' un fondo di verita', ma non serve a niente se non a sfogarsi un po'.

    Alla fine si tratta di mediare, e fare uno sforzo di avvicinamento da parte di entrambi verso un obiettivo comune, vivere insieme con una certa armonia: tu metti il tappo al dentifricio, lei chiude un occhio se lo spazzolino e' sulla mensola e non nel portaspazzolini. Tu non lasci biancheria in giro per la casa, lei chiude un occhio se gli slip sono nel contenitore delle camicie da lavare, e cosi' via.

    La morale da soap opera e' che se vi volete bene vi verrete incontro, piano piano, col tempo il tuo disordine e il suo ordine troveranno un punto d'equilibio.

    Fonte/i: Un po' d'anni di matrimonio fra due disordinati
  • 1 decennio fa

    conosco il tuo problema, a noi il problema sembra degli altri più che nostro.

    io amo l'ordine, cioè mi piacerebbe, ma è più forte di me. non riesco più di tanto...poi mi vengono le vertigini.

    mi dicono che quando devo uscire sembra che vada a funghi mentre cerco le chiavi che non sono mai al loro posto(ma esiste un posto ?).

    sicuramente la convivenza con noi non è semplice, ma ritengo che sia un bene, per noi, così i malcapitati ci tengono sotto controllo e noi, se li amiamo, ci sforziamo a non esplodere nella nostra genialità.

    ti immagini se si incontrassero 2 disordinati? magari con diverso tipo di disordine.ognuno ha il suo disordine.io sono del tipo "creatrice di mondi": in qualsiasi tipo di contenitore trovi di tutto, un mondi a se stanti.

    il problema nostro credo sia sostanzialmente non arrivare a esasperare persone "normalmente ordinate", se fossero maniache...il problema sarebbe insormontabile.

    cheidi consigli alla tua ragazza per migliorarti senza troppa fretta, ma con ferma volontà. vedrai che saranno riconosciuti, apprezzati e incoraggiati i tuoi piccoli sforzi quotidiani.

    se invece farai il "tosto" e non ti impegni mi sa che avrete vita dura!

    AUGURI a tutti e 2!!!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ti sei risposto da solo: lei è la tua ragazza, non è tua madre e neppure la tua colf. Prova a immaginare come tu prenderesti la faccenda a parti invertite: sicuramente dopo un paio di giorni ti prenderebbe una crisi da stress. Quindi se ci tieni a lei, vedi di correggerti davvero: i piccoli sassolini alla lunga fanno montagne insormontabili.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Non è dura: è veramente una rottura di balle!!! Cerca di sforzarti

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Io propendo essere più come te che come la tua ragazza, che, al contrario, somiglia più al mio. Il mio ragazzo, col quale convivo, mi sta aiutando a diventare un po' più ordinata, cerco di non lasciare nulla in giro, e faccio davvero il possibile per rimettere a posto ciò che tiro fuori.

    Non è una cosa che mi riesce sempre, però mi aiuta anche il fatto che quando devo pulire.... è molto meglio avere una casa già in ordine!

    Eh già, ci metti la metà del tempo se non devi stare lì a mettere a posto tutto quello che è rimasto fuori, dai vestiti agli oggetti.

    Prova ad aiutarla con le faccende di casa, così ti rendi conto che è più semplice farle se non hai mille cose in giro.

    E pensa sempre a questa frase: OGNI COSA AL SUO POSTO, OGNI POSTO LA SUA COSA!!

  • 1 decennio fa

    Essere disordinati non è un difetto!!! E' disordinato fuori chi è ordinato dentro! Il rimedio (per gli altri) sta nel vivere in una casa grande, con ogni stanza dedicata ad una cosa: la stanza guardaroba, la stanza con il letto, lo studio, il soggiorno tv, il pranzo... in questo modo puoi riuscire a tenere un disordine ordinato!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    la tua ragazza ha ragione.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    si purtroppo essere disordinati è un difetto grave fastidioso snervante e odioso....per chi non lo è. Io non sopporto il disordine, soprattutto dopo che IO ho messo tutto a posto.

  • Dora
    Lv 5
    1 decennio fa

    Disordinati non si nasce, si diventa...per tante ragioni..Si cresce, si accumula roba, ingombrante o no, ma lo spazio magari rimane sempre quello! Se poi hai qlkn ke rimette a posto..soprattutto se sei maskio..non te ne rendi tanto conto..ma succede anke a noi donne, eccome se succede! Io nel mio caos "creativo" trovo sempre tutto, ma se qlkn tocca o sposta..addio! Ovviamente finkè si parla della tua stanza di single, no problem..tua madre la tiene sigillata se viene gente e si scorda di averla, tipo quella famosa di Barbablù..ma quando convivi con altra gente NON di famiglia..iniziano i guai. Tu magari non pretendi ke la fidanzata ti lavi e stiri tutto a puntino, non passi col dito sui mobili x controllare la polvere, e non sbatti la porta di casa seccato se hai dovuto cambiare camicia xkè a quella ke indossavi è saltato un bottone..sicuramente curi l'igiene personale e la tua ragazza ti rimprovera solo il disordine..Si, rompono, lo so..io sono come te e il mio noiosissimo rompiscatole QUASI EX-marito mi tritura i timpani con le solite tiritere..ma a parte ke di lui me ne frego perciò la situazione è diversa.. sa ke ti dico? + rompe + ottiene l'effetto contrario! In realtà il disordine ke regna sovrano da un po' di tempo in questo buco è sintomatico del gran casino interiore ke sto vivendo da anni, anke a causa sua.. E poi c'è mio figlio, il re del Game Boy, a cui lo scemo di suo padre compra valanghe di giokini x il suddetto arnese malefico, sparpagliati x tutta la casa, giornalini, gioki da tavolo...ecc ecc..In una casa microscopica 3 persone sono una folla! NON HO BALCONI..e dove stendo? Nell'ingresso/corridoio e in bagno... arriva lui e..giù accidenti d'ogni tipo! Preferisce la roba sporca? Ma suo figlio a scuola IO lo mando pulito..e se non c'è altro modo.. A volte ne succedono di tutti i colori xkè tutto ciò ke si può impilare, si impila (videocassette, cd..) e poi..casca..e quello strilla,.. Ank'io scaglio accidenti contro questa casa, ma così..en passant..e contro di lui ke non sa piantare 1 kiodo e quindi..neanke montare una mensola!..unico tipo di mobile ke potrebbe ancora entrare in questo buco come "salvaspazio".. Consiglio ke ti posso dare se tieni alla tua ragazza: spendi almeno mezz'ora al giorno x recuperare le tue cose in giro, non invadere i suoi spazi (tipo la sua poltrona, la sua parte di letto, la sua mensola dei cosmetici, i suoi attaccapanni!!!), non lasciare bottiglie di bibite vuote/semivuote in giro x la casa e pulisci ogni traccia di briciole, patatine, pop corn appena ne semini..Magari tu hai tutta l'intenzione di farlo appena finita la partita, ma se lei se ne accorge prima..ti frega sul tempo e brontola.. Ecco, anke questo..ti succede mai di pensare ke quella sera metterai a posto tutti i tuoi cd e la libreria, le tue riviste e..quando arrivi a casa scopri ke lo ha già fatto lei e..te lo rinfaccia?? Ke nervi, vero? Valle a dire ke volevi DAVVERO farlo..non ci crederà mai.. uffa! Si, forse è difficile vivere con i disordinati, ma anke con pignoli, Mastro Lindo e "fissati della pattine"! Ma se ti metti d'impegno vedrai ke apprezzerai anke tu i risultati..lo so bene ank'io.. mica sono una selvaggia, eh? Ma vivo in poco spazio con tante cose da fare.. Ok, andrò giusto a far qualcosa, dai! Coraggio, fratello, la vita è dura per i creativi...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.