pino93 ha chiesto in Auto e trasportiMoto · 1 decennio fa

ducati desmosedici rr?

ciao a tutti......mi chiedevo se la ducati produce ancora il modello desmosedici rr.....perchè avevo sentito che era una serie limitata...

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    tieni leggi:

    Derivata direttamente dalla Desmosedici GP6 che ha disputato il Mondiale 2006 nella classe MotoGP condotta da Loris Capirossi e Sete Gibernau, la Desmosedici RR rappresenta lo stato dell'arte della produzione motociclistica italiana, nonché la prima (e finora unica) MotoGP stradale. La produzione prevista è in un numero ridotto di esemplari (1500), con consegne a partire dall'estate 2007.

    Il motore è un V4 a 90° definito a L, 989 cc di cilindrata, con 4 valvole per cilindro, doppio albero a camme desmodromico in testa (comandati a cascata d'ingranaggi) e configurazione "Twin Pulse" a scoppi asimmetrici. Quest'ultima caratteristica rende l'erogazione molto simile a quella di un bicilindrico accoppiando gli scoppi dei cilindri gemelli, a differenza della configurazione "Four Pulse". Come tutta la moto, anche il propulsore è costruito con materiali speciali e leggerissimi: valvole e bielle in titanio, basamento e teste in lega d'alluminio fusi in terra, coperchi motore in magnesio fusi in terra. La potenza sviluppata, con scarichi aperti e centralina dedicata, supera i 200 cv.

    Vista anterioreIl cambio, a 6 marce, è completamente estraibile (caratteristica che permette la sostituzione e la modifica dei rapporti in modo rapido), mentre la frizione è multidisco a secco, completa di meccanismo antisaltellamento.

    Il telaio è il classico traliccio di tubi in acciaio (segno distintivo di tutte le Ducati), con l'aggiunta di piastre ricavate dal pieno. Il telaietto reggisella è in carbonio.

    Il reparto ciclistica vanta, all'avantreno, una forcella Ohlins pressurizzata a steli rovesciati da 43mm di diametro trattati al nitruro di titanio (TiN) per una maggior scorrevolezza, naturalmente completamente regolabile (precarico molle, compressione ed estensione idraulica). Al retrotreno fa bella mostra di sé un forcellone in alluminio scatolato, su cui lavora il monoammortizzatore Ohlins completamente regolabile (precarico molla, compressione ed estensione idraulica per alte e basse velocità). I cerchi Marchesini in magnesio forgiato, a 7 razze, calzano pneumatici Bridgestone appositamente creati per la Desmosedici RR.

    L'impianto frenante è Brembo, e vanta una coppia di dischi da 330 mm all'anteriore, lavorati da pinze radiali monoblocco a 4 pistoncini (azionate da una pompa radiale), e da un singolo disco da 240 mm al posteriore, servito da una pinza a due pistoncini contrapposti.

    Lo scarico, infine, é del cosidetto tipo "a camino", quindi i gas fuoriescono da delle aperture praticate sul codino

    Tutto questo ha però un suo prezzo: chi vorrà guidare questo autentico "gioiello" su due ruote, staccherà un assegno che, stando alle voci di corridoio, si aggirerà sui 60.000 €. La Desmodedici RR si è rivelata un successo, dal momento che sono state già effettuate 1.200 prenotazioni.

  • 1 decennio fa

    Gran moto anche se non sono dalla parte della ducati comunque ti ha gia detto tutto Jmmy96 ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.