promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 1 decennio fa

quali sono i rimedi per non sentirci ignoranti e paurosi sul crollo dell'attuale sistema economico?

le cause che dobbiamo eliminare.

una delle cause che dobbiamo eliminare è il modo in cui ci lasciamo dividere e soggiogare sulla base delle nostre diverse appartenenze religiose razziali politiche sociali e una serie infinita di conflitti e divisioni.

se una delle cause principali del controllo sul genere umano è la divisione, allora per rimuoverla non dobbiamo fare altro che unirci.

non saremmo mai daccordo su tutto, nè dovremmo esserlo.

che mondo noioso se lo fossimo.

ma ciò non significa che non possiamo unirci sulla base di ciò che condividiamo e fondere le nostre forze per proteggere e ripristinare le libertà che riguardano tutti.

destra sinistra neri bianchi cristiani musulmani ebrei, tutti siamo vittime dello stato globale fascista degli illuminati.

finchè le persone non smettranno di ingaggiare tra loro delle arroganti inutili battaglie per la superiorità, saremo tutti divisi e soggiogati in una versione globale di una germania fascista o della russia o della cina comuniste.

non importa quale sia la vostra religione la vostra razza la vostra fede politica. qualunque queste siano, avete il diritto di crederci e, per quanto mi riguarda, potete fare quello che volete purchè non cerchiate di imporre agli altri la vostra volontà e le vostre convinzioni.

ciò che mi sta a cuore è il diritto di ognuno a seguire liberamente il proprio percorso all'interno di questa grande illusione che chiamiamo mondo fisico.

ma perchè ognuno di noi sia veramente libero, tutti dobbiamo essere veramente liberi.

quando un'altra persona perde la propria libertà è come l'avessimo persa anche noi.

l'uccisione di un bambino in afganisthan non è meno grave dell'uccisione di un bambino di new york o viceversa.

di questo siamo tutti responsabili e dobbiamo maturare insieme tutte le nostre forze.

il numero delle persone che esercitano consapevolmente la propria manipolazione al servizio degli illuminati è solo una piccolissima parte della popolazione mondiale.

costoro raggiungono i propri obiettivi solo grazie al nostro consenso e la nostra cooperazione, favoriti dall'interesse egoistico dall'ignoranza o dall'apatia.

le piramidi del controllo esistono solo perchè noi vogliamo farle esistere.

il potere di una piramide sta alla sua base non al suo vertice eppure di questo sembriamo non accorgerci.

gli illuminati stanno lassù solo perchè noi vogliamo che stiano lassù. la nostra relazione deve essere pacifica perchè rispondere alla violenza con la violenza e all'odio con l'odio rende coloro che protestano identici a coloro contro cui protestano.

si diventa ciò che si combatte per cui noi non dobbiamo assolutamente combattere gli illuminati ma cessare di cooperare con loro.

il rifiuto pacifico e compatto a cooperare con il sistema di controllo e di dittatura è di gran lunga il mezzo più efficace per rovesciare quei gruppi di potere.

invece di combattere contro le piramidi noi dobbiamo voltar loro le spalle e osservarle mentre cadono su sè stesse, una volta che la cooperazione non le sostiene più.

ogni giorno assistiamo a una montatura cinematografica che crediamo sia reale. ma non lo è.

è il velo dietro al quale gli illuminati in quella segretezza che è essenziale per il loro successo.

settimana dopo settimana quella montatura si rivela per quello che è, un illusione da realtà virtuale finalizzata a imprigionare la mente umana collettiva.

non possiamo più giustificare la nostra inerzia sulla base della mancanza di informazioni.

chiunque voglia davvero informarsi può farlo.

cosa vogliamo a questo punto? questa deve essere la domanda che ognuno deve porsi per evitare il campo globale di concentramento, quella schiavitù generalizzata che si manifesta ogni giorno sotto ai nostri occhi.

7 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Quante cose sono state cambiate dai tempi delle grandi rivoluzioni sociali ed anche dei movimenti piu' recenti dei studenti e degli intellettuali?

    E quanti nuovi fattori, restrittivi della abilita', e anche della possibilità di salire a bordo l' ascensore della riflessione e della consapevolezza su tutto quello che ci viene imposto, sono stati nel frattempo creati e - disgraziatamente - adottati dalla maggioranza, semplicemente perché funzionano come narcotici ?

    Il "sogno americano" (descritto cosi' perfettamente nella canzone New York, New York - I wanna be a part of it...) che aveva mobilizzato milioni di Europei poveri ad immigrare negli Stati Uniti nella prima metà del secolo appena scorso, e' stato intenzionalmente trapiantano in paesi come Tzechia, Polonia, Ucraina, Albania, e naturalmente Georgia, ove un presidente - marionetta della CIA viene intervisto colla bandiera americana sotto le spalle, mentre i suoi sostenitori urlano " God Bless America ".

    E poi i veicoli di informazione collettiva, come la televisione, la cui a parte il fatto che e' totalmente controllata da interessi finanziari - politici, ha sostituito i giornali, i libri, insomma tutto quello che non e' immagine pronta da digerire.

    E dove sono i grandi artisti ed i movimenti rivoluzionari che aprivano portoni per nuovi avvicinamenti estetici, tramite di cui la mente percepiva la giusta porzione di lubrificanti per funzionare con fantasia, ispirazione ed aspettative per cambiamenti incessanti?

    La maggioranza adesso si accontanta con una casa e un automobile a rate, delusioni di felicita' e di successo, imposte dal sistema bancario (che ormai sta crollando), e solo una minoranza abbastanza limitata e isolata prova di reagire, e ancora insiste, malgrado la carenza dei mezzi adeguati a promuovere anche piccoli mutamenti.

    Gli attivisti sono veramente una speranza. Ma sono costetti di agire come i loro "compagni" del medioevo, in una epoca che assomiglia tanto alla transizione verso un nuovo medioevo.

    In Grecia, gruppi di giovani invadono nei super mercati inprovvisamente, rubano merce come olio, pane, formaggio etc, e poi vanno ai mercatini dei territori poveri e la distribuiscono alla gente anziana....

    Nuovi Robin Hood, nel nuovo medioevo.

    Un rimedio? Non so...Un fiatto, senza dubbio, SI....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • .....
    Lv 7
    1 decennio fa

    grazie stairway, per questi preziosi suggerimenti!

    Voglio informarmi e voglio combattere, seriamente, però hai ragione... servono alleati che capiscano la situazione.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Caro Stairway, le tue considerazioni, peraltro espresse con molta chiarezza, sono le mie.

    Ora non abbiamo più alibi. Leggo in rete cose che a me sembrano terribili proprio perché hanno una loro logica agghiacciante. C'é tutto, documentato, quello che nell' ipotetico quotidiano di cui fossi direttore riempirebbe ogni giorno la prima pagina. Non farsi venire almeno dei dubbi sulle "verità" propinateci ogni giorno é quantomeno da ottusi.

    Ma, a differenza di Drakulo (!), io sono ottimista. Noi siamo solo all'inizio; loro sono alla fine. Il sistema che ha funzionato per molti anni, la globalizzazione a loro cara quanto una miniera d'oro e di potere, ha introdotto nell'organismo anche i virus dell'informazione veloce e libera, quindi della consapevolezza. La saggezza sta dalla nostra parte, perché la sete di potere e di denaro non ne possiedono un briciolo.

    Basterebbe un po' di pazienza e la piramide crollerebbe da sola, ma temo che quest'attesa costerebbe troppo all'umanità. Che fare dunque? Credo che il popolo della rete dovrebbe mobilitarsi e diffondere il più possibile documenti e testimonianze che spieghino come stanno realmente le cose. Anche se Il torpore consumistico non aiuta e la gente, magari presa da altri problemi, non percepisce ciò di cui stiamo parlando come reale causa di (quasi) tutti i problemi. Però una pulcetta nell'orecchio, magari ci entra...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Sei un grande..................solo questo.

    Hai detto tutto quello che c'era da dire.

    Speriamo che qualcuno recepisca.

    Perchè abbiamo bisogno di numeri....................

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    da dove incominciamo,io direi che per combattere il toro bisogna iniziare dalla testa quindi inizierei dal governo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    hai completamente ragione

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    non ce la faremo mai, ormai sono stati troppo bravi a dividerci con il "dividet et impera"... noi stessi, quando parliamo degli illuminati alle persone ancora programmate, ci stiamo "dividendo" perchè entriamo in conflitto con loro, visto che ci daranno dei pazzi... non c'è più nulla da fare, ormai ho perso la speranza.

    quando andavo alla scuola media non capivo come Dante potesse ritenere che gli ignavi fossero i peggiori esseri di questo mondo (io ero convinto che fossero quelli che facevano concretamente qualcosa di male)... ora ho capito cosa intendeva... gli illuminati hanno potere perchè la popolazione li lascia fare...

    @ Paolo S: e come riusciamo secondo te a convincere la gente di oggi che crede solo alle notizie seguite da un servizio dell'orsetto knut o del calendario di melita?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.