ronny
Lv 4
ronny ha chiesto in Matematica e scienzeFisica · 1 decennio fa

frigorifero.Come funziona.10 pt al migliore?

Come funziona precisamente un frigorifero qualcuno mi sa dare una spiegazione dettagliata anche in termini di energia e costi relativi?

sI accettano link e quanto altro

5 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Il funzionamento del frigorifero si divide in tre fasi

    -compressione di un gas con relativo aumento di temperatura

    -condensazione del gas compresso che raffreddandosi a pressione costante si liquefà ( motivo della presenza del serpentino, che è sempre caldo, dietro al frigo. Il serpentino avendo maggiore superficie di scambio termico permette un raffreddamento sufficientemente veloce)

    -espansione in valvola. Sfrutta l'effetto Joule-Thomson

    http://it.wikipedia.org/wiki/Effetto_Joule-Thomson

    che spiega come l'espansione isoentalpica in valvola di un gas porti ad un abbassamento di temperatura.

    Il gas si raffredda a tal punto da riuscire anche a liquefarsi parzialmente.

    Per i dati tecnici non ti so aiutare.

    Equatorial

    - ammoniaca e freon non vengono usati da decenni

    - se aumenti pressione e temperatura non si condensa un bel niente ( prima P e T aumentano , poi con un abbassamento di T si condensa)

    ciao

    Immagine del ciclo frigorifero:

    http://www.francescoseveri.it/lavori/MULTIMEDIA/ma...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il frigorifero è una macchina termica che basa il suo funzionamento sul ciclo frigorifero di un gas.

    http://www.climatizzazione.it/Capitolo%209%20-CICL...

    In pratica, spiegando il concetto per i profani, tutti sanno che, in natura, il calore si trasferisce dai corpi caldi a quelli freddi spontaneamente.

    Se vogliamo che avvenga il contrario (come nel frigorifero) dobbiamo fornire energia dall'esterno.

    Quindi in definitiva il frigorifero trasferisce calore da un corpo freddo (ambiente interno al frigo) ad un caldo (ambiente esterno) a spese di energia meccanica (compressore alimentato dalla rete elettrica).

    In termini di consumo energetico si definisce il COP (Coefficient Of Performance) che è il rapporto tra il calore trasferito e l'energia elettrica fornita.

    http://www.xmx.it/COPefficienza.htm

    Per un frigorifero classico questo rapporto dovrebbe essere intorno a 3, ma dipende dalle temperature in gioco e dall'applicazione.

    Per i costi dipende, se parliamo in termini civili, basta vedere quanto assorbe un frigo e il gioco è fatto. Se devi scegliere un modello, una volta decise le dimensioni e la capacità, ormai è piuttosto semplice scegliere quello che consuma meno visto che hanno tutti la targa energetica.

    E ricordati che l'acquisto di elettrodomestici ad alta efficienza è incentivato dalla finanziaria

    http://efficienzaenergetica.acs.enea.it/doc/circ_2...

    In bocca al lupo

  • 1 decennio fa

    Il sistema frigorifero a compressione funziona per mezzo di un compressore che ha il compito di comprimere il refrigerante diretto alla griglia esterna (normalmente del Freon o ammoniaca) elevarlo sia in temperatura che pressione e renderlo quindi liquido, quindi per mezzo di un condensatore (griglia esterna) che raffredda il refrigerante compresso ne estrae il calore, quindi per mezzo di organo di laminazione (valvola termostatica o regolatrice manuale) entra nell'evaporatore dove per la differenza di pressione esistente nel lato aspirante il liquido viene iniettato all'interno dell'evaporatore dove avviene l'espansione e riportato allo stato gassoso, dove assorbe il calore dei prodotti stivati all'interno del vano frigorifero, il gas riportato al compressore per iniziare un nuovo ciclo, fin quando l'interno avrà raggiunta la temperatura desiderata e un termostato provvederà a fermare il compressore.

    Per i consumi, i frigoriferi vengono distinti in classi energetiche a seconda della loro efficienza

    A++ fino a 190 KWh/anno

    A+ tra 200 e 280 KWh/anno

    A tra 280 e 344 KWh/anno

    B tra 344 e 468 KWh/anno

    C tra 468 e 563 KWh/anno

    D 570 KWh/anno ed oltre

  • 1 decennio fa

    In termini energetici non saprei: comunque, un gas (HCFC, idro-cloro-fluoro-carburi), viene compresso dal un compressore rotativo o a pistoni, a pressioni di circa 10-20 atm. Il gas, si surriscalda, viene raffreddato passando in un tubo, avvolto in una serpentina dove passa acqua fredda. Il gas compresso, raggiunta la temperatura ambiente (20 °C), passa in uno filtro, che elimina l'olio lubrificante del motore (non so se esistono ancora questi filtri...). Il gas compresso, passa poi alla valvola di espansione, dove dalle 10-20 atm, ritorna ad 1 atm, allo stato naturale. Siccome la temperature allo stato compresso, era di 20 °C (dopo il raffreddamento), per bilanciare la legge di Gay-Lussac, ovvero P1/T1=P2/T2, cioè, il rapporto temperatura iniziale/pressione iniziale, deve essere uguale a temperatura finale/pressione finale. Per cui, la temperatura durante l'espansione, non sarà più di 20 °C, ma anche meno: si arriva fino a - 20 °C. Le tubature di espansione, assorbono il calore della cella frigorifera (che naturalmente è isolata termicamente!, dall'ambiente esterno), così si "produce" il freddo.

    Il gas, una volta uscito dalla cella frigorifera, viene nuovamente compresso, e rientra in ciclo. Il ciclo, è continuo, cioè il gas viene compresso-raffreddato-espanso in maniera continua e regolare.

    Curiosità: i primi frigoriferi di questo tipo, mi pare fuorono costruiti verso la fine dell'800, inizi 900', e funzionavano ad ammoniaca, un gas tossico. I gas che si possono utilizzare nei frigoriferi comuni, sono: ammoniaca, anidride solforosa, cloro, anidride carbonica,CFC (cloro-fluoro-carburi), HCFC (idro-cloro-fluoro-carburi), cloruro di metile, bromuro di metile, butano, propano (il GPL). Tuttavia gli unici utilizzati sono: butano, GPL (poco usato) ed HCFC, gli altri presenta vari tipi di scovenienti da punti di vista meccanico-pratici (anidride carbonica, che ghiaccia durante l'espansione) o scovenienti inquinanti (CFC, che istruggono l'ozono), corrosivi e nocivi (tutti gli altri: ammoniaca, anidride solforosa, cloro, cloruro di metile, bromuro di metile)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Elettricità , motore, freon che circola !

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.