Il sito di Yahoo Answers verrà chiuso il 4 maggio 2021 (ora della costa est degli USA) e dal 20 aprile 2021 (ora della costa est degli USA) sarà in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altre proprietà o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

con che logica hanno fatto la tastiera del computer?

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Le prime macchine da scrivere mostravano un'ampia varietà di sistemazioni della tastiera. Alcune erano circolari, altre avevano da tre a otto o dieci righe di tasti; alcune non avevano il tasto di shift mentre altre ne avevano uno o due. Originariamente la tendenza era di sistemare le lettere, sia le maiuscole che le minuscole, in ordine alfabetico come facile riferimento.

    Ben presto tuttavia Sholes incontrò delle difficoltà. Egli trovò che la sistemazione 'ABC...' causava una situazione di interferenza tra le leve quando veniva raggiunta una certa velocità e, rendendosi conto degli insormontabili problemi tecnici, cercò un altro approccio per la loro risoluzione. Egli chiese aiuto a suo cognato che era insegnate e matematico, per risistemare la configurazione della tastiera in modo tale che nel cosrso della scrittura, in un numero di situazioni più frequente possibile, le leve provenissero da direzioni opposte in modo, in modo tale da non scontrarsi e non bloccare il funzionamento della macchina.

    Dopo molti calcoli ed esperimenti, Sholes stabilì l'attuale configurazione della tastiera in cui le prime sei lettere erano QWERTY , e scartò tutte le precedenti configurazioni alfabetiche. Egli poi passò alla vendita di tastiere con sistemazione 'QWERTY'.

    Probabilmente fu una delle più grosse truffe di tutti i tempi - vige la convinzione secondo la quale che questo arrangiamento della tastiera aveva fondamento scientifico e aggiungeva efficienza e velocità alla scrittura.

    In ogni caso la tastiera 'Remington QWERTY' di Sholes divenne ben stabile e nessuno mise in discussione l'accuratezza delle affermazioni di Sholes.

    Tutti gli altri produttori adottarono tale sistemazione solo con qualche piccola variazione: Hammond tentò un'altra configurazione ma ben presto dovette ritirarsi e convertirsi alla 'QWERTY'.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.