Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaRettili · 1 decennio fa

mi serve un aiutoooo ?

Aiuto :) solo un piccolo consiglio?

allora volevo sapere quanto costa un camaleonte , una razza comune, basta che sia bello colorato e che cambi colore dai ( so che è strano ma è stupendo) e poi il cibo che devo dargli e le cose che devo mettere nella terriera , grazie cari 10 punti + 1 stella ciao

1 risposta

Classificazione
  • Risposta preferita

    Mi sembra che tu non abbia le idee chiare...il camaleonte è bellissimo ma estremamente complicato da allevare, bisogna avere informazioni precise, un ottimo veterinario, ed una passione vera per i rettili (non solo lo schiribizzo di vederlo cambiare colore^^). Detto questo, ecco tutto quello che c'è da sapere!

    Il cameleonte è un SAURO sui generis, con necessità specifiche, che paga molto cara l' inesperienza di chi lo alleva. Le razze che più comunemente si trovano sono: il Pardalis, il Calyptratus e il Melleri. Tutti magnifici. Ma se è il primo, ti consiglio il Calyptratus, oltre ad essere bellissimo è anche forte e resistente, facilmente reperibile ed economico. Qualche consiglio riguardo la scelta: MASCHIO MASCHIO MASCHIO! Oltre ad essere più belli, sono anche meno problematici, le femmine possono andare incontro a patologie concernenti l' apparato riproduttivo. Poi, un camaleonte sano ha due begli occhi tondi e sporgenti, casco pieno e non incavato, non si vedono parti dello scheletro sotto pelle, si muove agile e senza fatica, è sveglio e attivissimo. Imparare a riconoscere i segnali di buona salute è utile per la scelta di ogni rettile. Ahimè, con i camaleonti è difficilino (e ti pareva???) all'inizio capire se c'è qualcosa che non va, è imbattibile nel nascondere le malattie (capacità del mimetismo), ma dovresti riuscire quantomeno ad evitare gli esemplari più deboli. ATTENZIONE: insieme al camaleonte ti dovrà essere consegnato anche il CITES, perchè l' animale è protetto dalla convenzione di Berna.

    L' animale in sè costa pochissimo, metti un 40 euro, ma le spese del camaleontario e del veterinario,quelle si che sono onerose. Puoi permettertele?

    Il camaleonte si alleva in un camaleontario aperto, una gabbia o una voliera, mai teche di vetro o acquari. E' un animale arboricolo che vive all' aria aperta! Puoi usare anche una teca di rete, le dimensioni ideali per un esemplare giovane sono 40x40x70h, per un adulto invece 60x60x120h. Naturalmente sono solo misure indicative, il concetto è quello di lasciare all' animale la possibilità di muoversi liberamente. Sul fondo del camaleontario va bene un tappetino di erba sintetica. Metti tante piante e molto folte, prediligi quelle vere perchè aiutano a mantenere l' umidità ideale e il cama le può mordicchiare in libertà. Importantissimi sono anche i rami, dal fusto ruvido in modo che il cama possa far ben presa con le unghie e le zampe, e di dimensione adeguata all'apertura della stessa zampa. Bandite le canne di bamboo, troppo liscie e rischiose per eventuali cadute e scivoloni.

    Attenzione alle piante tossiche o urticanti! Usa pothos, ibiscus e scheffleria, evita il ficus, urticante per gli occhi dell' animaletto.

    Quanto ai parametri ambientali, puoi usare un faretto 40 o 60 W, che basta a creare il punto caldo (35/36°) in cui il camaleonte possa termoregolarsi. Importante è che il faretto non sia all' interno della teca, ma sempra all' esterno, ad almeno 15 cm di distanza dal punto in cui l' animale fa basking. Il camaleonte non ha una buona percezione del calore e si scotta facilmente. Per il resto non c'è bisogno di molto calore nella teca, bastano 20 o 25° di giorno, di notte si può scendere dai 18 ai 15°.

    Altro elemento importante è una fonte di raggi ultravioletti di tipo B. Cosa che si ottiene con l'uso di speciali lampade fluorescenti (a tubo o compatte). Gli Uvb servono a una corretta calcificazione dello scheletro dell'animale. Tieni sotto controllo l' umidità, di notte deve essere alta (70/80 %), di giorno inferiore (50/60%). Ottieni questi livelli di umidità nebulizzando con degli spruzzini la sera prima di spegnere le luci e la mattina prima di accenderle. Quest' operazione è utile anche per mantenere idratata la pelle dell' animale quando si appresta a fare la muta.

    I camaleonti sono predatori e cacciatori nati, quindi si cibano esclusivamente di animali vivi e con una certa mobilità.

    E' importante variare il più possibile la dieta del camaleonte, quindi grilli, tarme della farina, camole del miele, blatte, locuste, mosche, moscerini, bachi e vermi vari ma anche neonati di roditori o di uccellini (soprattutto per gli esemplari più grandi).

    Le cose da dire sono ancora tantissime, se vuoi altre informazioni ti consiglio di scrivermi però. Intanto il consiglio migliore che posso darti è questo: PRIMA STUDIA E POI COMPRA. I camaleonti sono difficili da gestire.

    Buona fortuna!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.