Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

omega3 dove gli prendono i veg?

Aggiornamento:

ciaoooooo trevisssssssss indovina chi sono?

Aggiornamento 2:

eheheh sono un guaio

Aggiornamento 3:

@koda , non è un errore di battitura, è la mia ignoranza

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Acidi grassi Omega-3

    Le fonti vegetariane di acidi grassi omega-3 sono: semi di lino e olio di semi di lino, olio d’oliva, noci, olio di canola (colza), avocado e uova.

    Le fonti di acidi grassi omega-3 vegetariane sono in primo luogo le varietà a catena corta, che possono avere concentrazioni inferiori di acidi grassi essenziali (EFAs), di acido eicosapentaenoico (EPA) e di acido docosaesaenoico (DHA). L’organismo può sintetizzare piccole quantità di EPA e DHA da altri acidi grassi omega-3, come gli acidi alfa-linolenici, che sono presenti nelle fonti vegetariane di acidi grassi omega-3. Il corpo umano può inoltre convertire il DHA in EPA. Sono anche disponibili integratori di DHA derivati da microalghe ricche di DHA. In teoria il corpo umano può effettuare questa conversione, ma in pratica le diete e gli stili di vita moderni ne hanno ridotto la capacità. La varietà di omega-3 a catena corta deve essere consumata circa dieci volte di più per avere lo stesso effetto della varietà a catena lunga che, ad esempio, è contenuta nell’olio di pesce.

    Mentre non vi è “consenso scientifico” sul ruolo di acidi grassi omega-3, è generalmente ritenuto che essi possono ridurre il rischio di malattie coronariche e i trigliceridi, stabilizzare l’umore e aiutare a prevenire la depressione, contribuire a ridurre i sintomi di ADD, ridurre i dolori articolari reumatici e altri problemi oltre a ridurre il rischio di demenza senile.

    Fonte/i: Tradotto io dalla voce inglese di wikipedia ;) Comunque, non per fare lo stronz, hai fatto un errore di battitura (li prendono).
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Al contrario della propaganda cui molti credono e che vuole che gli omega3 si trovino solo nel pesce, li prendiamo dalle noci,dall'origano secco,dall'olio di lino e altri alimenti che adesso non ricordo.

    Ma la pubblicità ovviamente vuole che la gente compri il pesce,gli affari sono affari.

    Se poi col pesce la gente si ingoia anche mercurio e vari veleni scaricati in mare, amen

  • Anonimo
    1 decennio fa

    c'è in quasi tutti gli olii di semi non tropicali, ma in massima parte nell'olio di semi di lino, solo che non lo uso perchè si altera facilmente!

  • 1 decennio fa

    dalle noci (30 gr bastano) e dai semi di lino macinati

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.