Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiPsicologia · 1 decennio fa

Come posso descrivere il presente ad un ragazzo che ha perso la vista, quando aveva 6 anni?

Aggiornamento:

lui è nato nel 1970,

dal 1976 ad oggi sono cambiate molte cose, come potrei fare..

6 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Sperando che il tuo amico non sia dovuto finire in un istituto Rittmeyer se non per il tempo necessario ad abituarsi alla sua condizione, e che quindi sia aggiornato sulle forme, i suoni e i colori del mondo moderno, azzarderei:

    I vestiti sono cambiati e poi ridiventati come quella volta, solo che la gente è più grassa e ci sta malissimo. Le ragazze hanno jeans che le rendono sterili e stivali sadomaso attillati fin sotto il ginocchio che per allacciarsi devono alzarsi alle quattro; i ragazzi hanno la catenella per tenere il portafoglio e si comportano peggio che possono.

    I cartoni animati sono velocissimi, coloratissimi, violentissimi e noiosissimi. Fanno dei cartoni animati su della gente che gioca a carte: non ci ho creduto finchè non li ho visti.

    I negozi sono chiassosi e tutti uguali da Milano a Napoli, con il marchio della catena fin oltre la vetrina e sul muro, e se non basta cartelloni sul marciapiede. Di giorno una via del centro è come il vestito di Arlcchino.

    Parlando di Arlecchino, nei paesi le case affacciate sulla strada, che una volta erano tutte color malta, adesso le ridipingono in colori contrastati, come a Burano. Le villette singole cercano di metterci sempre della pietra o dei mattoni a vista e le tegole multicolori, e sembrano il greto di un fiume bagnato. Le villette a schiera, le colorano anche quelle. Le case di una volta erano un po' tristi con quei muri sempre sbilenchi per dare un po' di movimento, quelle di adesso non sono brutte, solo monotone.

    Per strada come ti giri sbatti in un cassonetto. C'è quello per l'umido, quello per la carta, vetro e lattine, riciclabile, non riciclabile e i sacchi della spazzatura sempre oltre l'orlo e fin sulla strada.

    I cani sono enormi e hanno un albero genealogico che risale al Settecento. Il cagnetto ******** con la pancia rasoterra e le orecchie penzoloni ormai ce l'ha solo il vecchino da bar.

    I bar hanno l'arredamento da salotto. Non c'è più il bancone con le sedie di paglia, le poltrone gliele disegna Pininfarina e alle pareti mettono quadri astratti. E mettono musica di m***a a tutta manetta ma questo lo sa già. Però non ci si fuma più e questo è già qualcosa.

    Non si trova più un'auto bianca neanche a farsela dipingere; adesso sono tutte grigio metallizzato, che era il colore delle macchine dei signori. Sono fatte con tanta plastica e niente cromature e hanno dei cofani che sembrano scarpe da ginnastica.

    Come sono le discoteche adesso non saprei dire, non ci vado mai. E neanche la TV non la guardo...

  • 1 decennio fa

    il mondo, anche senza il dono della vista, lui lo ha cmq percepito in cambiamento, in movimento, in grande e piccola trasformazione.

    con gli altri sensi ha colto odori, contatti, sapori, suoni che sono cambiati con il passare degli anni. ha perso però i colori meravigliosi che la vita assume ogni giorno.

    quelli puoi regalarglieli tu descrivendogli ogni colore che lo circonda e posando sulla sua mano un oggetto e descrivendogli il suo aspetto in quel momento, o facendogli percepire un odore, un suono o sapore al quale lui possa associare il colore della vita che l'orribile buio nel quale vive gli nega.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Se raccontassi il mondo come lo vedi tu sarebbe un punto di vista parziale e soggettivo.

    E' difficile darti una risposta...

  • racconta il mondo come lo vedi tu...fagli da occhi...non devi inventarti niente....solo dirgli quello che tu vedi e ciò che pensi delle cose che stanno accadendo ai tuoi occhi....

    alcune volte vorrei essere cieca per non vedere più questo mondo orribile..ciao ciao

    mi rispoindi?

    http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Au...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    farla delle auto del cellulare di internet.. della diffusione dl tv.. poi dle notizie ke da il tg

  • 1 decennio fa

    nn capisco cosa gli vuoi descrivere? le sensazioni visive o tutto? e poi prova adirci prima cosa descriveresti in generale senza pensare ke parli a un cieco

    PS conosco un tuo omonimo foggiano

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.