Cosa ne pensate dei no global?

Io li adoro!!! Lottano per giusti ideali (pace,uguaglianza), e devastano i locali delle multinazionali che fanno cose ben peggiori (sfruttamento minorile e affamano i popoli poveri) che rompere qualche vetrina.

Cosa ne pensate?

12 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    penso che sia (ancora per il momento) sbagliato il sistema che alcune frange all'interno del movimento no- global adottano per esprimere il dissenso. per fortuna stiamo riuscendo ancora a conservare alcune forme di lotta pacifica (boicottaggio, disobbedienza civile, obiezione di coscienza) capaci di cambiare le cose (basti pensare ai provvedimenti presi da alcune multinazionali a causa delle campagne di boicottaggio). come ti hanno già detto, non generalizzare e ricorda che non è assolutamente necessario spaccare le vetrine di McDonald's per essere no- global (anzi, direi che è deleterio). è molto più efficace non andarci a mangiare e magari cercare di sensibilizzare gli altri su questi temi.

    sugli ideali niente da dire, sono un no- global e li condivido appieno (con le debite differenze all'interno del movimento che va dai missionari Comboniani di Alex Zanotelli ad associazioni marxiste- leniniste).

    I'm just me dice bene appunto, il movimento comprende visioni più o meno radicali, unificate dalla critica profonda del sistema di gestione della globalizzazione (che è un dato di fatto) e del sistema di finto neoliberismo instaurato nei rapporti economici internazionali. ma c'è chi è più attento ai problemi ambientali, chi rifiuta l'appiattimento culturale fatto di mc donald's, nike e coca cola.

    noto, con tristezza, che ancora c'è gente che definisce il movimento come una manica di debosciati dediti alla guerriglia urbana, confondendo la responsabilità personale con quella collettiva. chi sbaglia deve pagare. non è che siccome ogni tanto qualche poliziotto esagera io vado in giro a dire che tutti i poliziotti sono criminali picchiatori.

    voi siete in malafede o ignoranti, quindi mi confonterò con voi solo quando giocherete a carte scoperte

    @nonno dandy (e a chi concorda con lui): vedo che non hai capito nulla del movimento che si oppone alla globalizzazione economica e culturale. anzi, direi che non hai capito nulla nemmeno della globalizzazione come fenomeno. sei troppo vecchio per queste cose. l'accoglienza di chi subisce la globalizzazione è automatica, non antitetica.

    @jacques: non capisco la rilevanza del tuo intervento. perchè dare informazioni inutili?

  • 1 decennio fa

    la penso come te

  • 1 decennio fa

    Dico che la linea no-global è giusta negli ideali ma arretrata nelle messe in pratica.

    In questo mondo, con l'economia attuale, un annullamento della globalizzazione è più dannoso che altro. io sono per la linea dei new-global che prende in esame i problemi derivanti dalla gobalizzazione (quelli che tu hai elencato) e propone una via alternativa.

    Comunque meglio i no-global che chi è d'accordo con questo sfruttamento mascherato da opera di bene.

  • Marta
    Lv 5
    1 decennio fa

    Non conosco tutti i no global e mi dà fastidio ragionare per categorie; io credo che un certo tipo di globalizzazione sia sbagliata, pericolosa e lesiva della dignità umana di tanti lavoratori; ciò non significa che mi dispiaccia vedere il mondo come un solo grande paese in cui tutti possono comunicare in tempo reale con tutti e in cui ognuno può accedere ai prodotti di culture diverse dalla propria.

    Tra i no global si nascondono troppe persone integraliste e superficiali, tanti ragazzini figli di papà che si mascherano da alternativi e poi si comprano le Nike e l'I-phone con i soldi del babbo; ne ho conosciuti tanti e per questo mi sono allontanata da movimento.

    Quindi dei no global non penso nulla; ci sono tra loro bravissime persone che si fanno in quattro per migliorare il mondo e tante che invece si mascherano da socialmente impegnate ma che non mettono in gioco nulla di ciò che è loro. Come sempre, l'individuo va valutato, non la massa.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Penso che ti stai sbagliando.él'errore che hanno fatto tantissime persone dopo genova,nel 2001.tu stai confondendo i no global con i black block.Per me i no global sono fantastici,lottano per giusti ideali e sono pacifisti.il massimo.Ma i black block no.loro hanno causato i disastri,sono riusciti a rovinare manifestazioni pacifiche contro la potenza incontrollata dei 8 più potenti del mondo.hanno distrutto una città per niente.forse si divertivano?

  • 1 decennio fa

    Oh si, li adoro anch'io;

    Quando sfasciano così eroicamente le vetrine dei negozi poi...;

  • Anonimo
    1 decennio fa

    gruppi di teppisti che spaccano vetrine e beni personali e della comunità che noi poi paghiamo, se dovessero risarcire i danni personalmente avrebbero smesso da lungo tempo, con ideali diversi ma li parogono agli ultras del calcio

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Sono staccati dalla politica, non si può prescindere dal fare politica. Esistono no global di destra e di sinistra, lo sapevi? Tu tifi anche per quelli di destra? http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=At...

    Fonte/i: Dovresti sapere che la destra è le varie identità e l'autodeterminazione dei popoli, lo sapevi che il primo caso di globalizzazione livellatrice è stato provato dall'URSS (vedi varie guerre in Afghanistan ecc...) e dall'ideologia internazionalista comunista? Haloas: le informazioni sono inutili per te, ma magari per qualcun anltro non lo sono. Ma poi, ho la libertà di poter scrivere ciò che voglio?
  • Concordo con Re Nonno....

  • 1 decennio fa

    Monnezza umana

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.