dottor K ha chiesto in Matematica e scienzeIngegneria · 1 decennio fa

Puo' un vincolo paesistico superare la normativa antisismica ?

Sto acquistando un rustico in un parco nazionale. Richiedendo informazioni all' ente mi hanno indicato che era possibile demolire completamente i resti dell' edificio purchè ricostruissi con la stessa tecnologia ( pietra a spacco e calce idraulica anche per le fondazioni ) questo pero' entra in contrasto con l'attuale normativa antisismica che richiederebbe una struttura portante in CA

Puo' un vincolo paesistico superare la normativa di sicurezza degli edifici?

9 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    In parco nazionale vige la norativa dello specifico parco e non è inusuale che siano obbligatorie ricostruzioni fedeli nella forma e nella tecnologia.

    Se però leggi bene le normative o approfondisci con i funzionari c'è la scappatoia della muratura armata e tu sai quanto alcuni tondini ben collocati siano risolutivi. Se hai problemi di corrosione in contatto con la malta di calce c'è il solito trucco di proteggerli con le pitture ai silani-silicati in veicolo acrilico e miscele di polimeri adesivissimi e quasi ipermeabili.

    La fedele ricostruzione tecnologica prevede sezioni di muro generose, con malta nuova e ben inserita fra le pietre (quanti muri erano con pietre e argilla, solo le fughe laterali smaltate!) e che stanno su da sole per gravità, le altezze non sono tali da raggiungere il collasso per cause dinamiche in caso di terremoto di una modesta costruzione. Il terremoto del Friuli insegna che, a parte l'epicentro, le casette di pietra ben smaltate e di pianoterra, un piano e tetto hanno subito lesioni marginali (sei il benvenuto a Gemona, gli strutturisti friulani vanno fieri del consolidamento del duomo, vedere per credere!)

    Credo che il vincolo paesaggistico sia da interpretarsi come:

    . se c'è un edificio tipico ricostruiscilio con la stessa tecnologia e alcuni accorgimenti per rendere più tenaci le strutture (tecnica della muratura debolmente armata; solai in c.a. travetti prefabbricati (non credo ti obblighino il portante in legno!)

    . se cerchi materiali da costruzione tradizionali ti trovo la malta di calce tradizionale di quella che restaurano le basilche e i castelli della Bassa Sassonia a prezzi interessantissimi. A far su un muro di pietra a spacco e malta di calce in piena sezione è una fatica boia, una volta fatto non ti viene giù nei prossimi 2000 anni quando le armature del cemento armato avranno distrutto le possenti ma non durature strutture.

    C'è qualcono che in Collio si è rifatto la casetta con le solette in travatura legno portante, verifica cosa vogliono. travi in ottimo abete non mancano. essenze pregiate disponibili, contro assegni a fisarmonica la consegna è sul posto.

    Naturalmente c'è da convincere i funzionari che la normativa antisismica non è una normatva di metodo ma di risultato, ottenibile anche con strutture diverse da quanto normato.

    Bosigna invocare e dimostare l'equivalenza del metodo alternativo.

    1. Auguri

    2. Pazienza.

    3. Dammi l'indirizzo del bar sottocasa: invio un conto aperto perchè tu possa bere una camomilla prima di recarti negli uffici pubblici.

    In conclusione vincolo paesaggistico e normativa di sicurezza devono, per casi particolarei, essere conciliati da fini ingegneri che da quelle parti proprio non mancano.

    Fonte/i: Io so quali sono ma non te lo dico, non te lo dico, non te lo dico!
  • blinky
    Lv 6
    1 decennio fa

    A me veramente non risulta che l'attuale normativa sismica (legge 64/74 e successivi decreti di applicazione, incluso il DM 16/1/96 e i DM del 2005 e del 2008) vincoli a costruire esclusivamente in cemento armato. Le norme prevedono in zona sismica anche la costruzione di edifici in muratura, sia costituita da elementi artificiali come i mattoni in laterizio, sia da elementi naturali come la pietra. Non vedo quindi dove stia il problema. La legge casomai ti obbliga a inserire nell'edificio in muratura, sia a livello dello spiccato delle fondazioni, sia in corrispondenza di ogni impalcato, delle cordolature in cemento armato. Ma queste potranno sicuramente essere camuffate opportunamente, e progettate in modo che la soprindentenza ai bb cc aa dia il suo ok.

    Fonte/i: Io stesso, ingegnere strutturista.
  • 1 decennio fa

    non sono un esperto ma ho seguito di recente la ristrutturazione di un rustico in zona ricadente all'interno di un parco con vincoli paesistici. il problema è stato risolto in modo simile a quello suggerito da Blinky ma non era prevista la demolizione totale.

  • .
    Lv 7
    1 decennio fa

    non potrebbe, ma essendo il rustico all'interno di un parco non è modificabile la destinazione d'uso da rustico agricolo in abitazione e pertanto può eessere ricostruito in assenza dei requisti previsti dalla legge antisismica..

    Fonte/i: mio marito.. architetto.. :)
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Dio
    Lv 4
    1 decennio fa

    pinocchio e love is etc. secondo me dicono bene

    poi tu hai detto che l'ente ti da la possibilità di buttare giù e di ricostruire con pietra a spacco e calce idraulica quindi,se loro(ente) ti danno questa"disposizione"nn vedo ci siano cose che non dovrebbero andare!

    poi chiedi meglio!

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Da quello che so io..ma dipende dalla tolleranza della Soprintendenza in questione, se è vero che devi ricostruire con la stessa tecnologia, essa deve comunque essere 'sicura'.

    In pratica, la tipologia, tipica della zona, deve risultare dai paramenti e dalla forma esterna, ma le strutture possono essere miste, ovvero cemento e pietra.

    Al vincolo paesistico in linea di principio sono subordinati tutti gli interventi ma non si può prescindere dalla sicurezza.

    Alla soprintendenza in buona sostanza interessa che tu non turbi l'estetica del contesto, per il resti dovrebbero essere tolleranti.

    Fonte/i: quoto giorgiomarega...tecnicamente perfetto!
  • 1 decennio fa

    La burocrazia è stupida. Le mani e i piedi non comunicano fra loro. Fregatene della norma antisismica e che Dio te la mandi buona.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    si.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    non potrebbe, ma essendo il rustico all'interno di un parco non è modificabile la destinazione d'uso da rustico agricolo in abitazione e pertanto può eessere ricostruito in assenza dei requisti previsti dalla legge antisismica..

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.