promotion image of download ymail app
Promoted

I risparmi degli italiani sono al sicuro?

Si ha l'impressione che la profonda instabilità psichica di Berlusconi, il suo odio per l'opposizione e per la magistratura, oltre alla sua preoccupazione e paura per una sua possibile condanna, non concilia con la funzione responsabile, delicata ed equilibrata di capo del Governo.

Inoltre si dice sereno e spiega così:"c'è una crisi internazionale, che conosciamo, che sta imperversando sui mercati finanziari, sulle Borse" ma aggiunge anche che "l'Italia tuttavia non e' un Paese della finanza ma manifatturiero per eccellenza". "Siamo i primi dopo la Germania e quindi - rileva il presidente del Consiglio - abbiamo una solidita', quella del fare, del produrre, del realizzare, che altri Paesi, anche importanti, non hanno".

E' psicolabile?

Aggiornamento:

Sì, in effetti porta jella e tocco ferro.

Aggiornamento 2:

W. Paul

Viva viva!

8 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 6
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    no...se ti informassi meglio sapresti che in parte ha ragione: è un fatto che in italia la finanza creativa non ha attecchito come in uk e usa, è un fatto che l'economia del paese è trainata dalla piccole e medie imprese che non fanno ricorso a derivati o leve pericolose, è un fatto che in Italia le banche sono obbligate per legge a destinare ai fondi di garanzia cifre molto + elevate che negli altri paesi europei.

    E' un fatto che le banche italiane concedono prestiti con molte + cautele, è un fatto che gli italiani si indebitano molto meno degli altri europei e, quando lo fanno è quasi sempre per comprare una casa.

    E' un fatto che se i tuoi soldi sono su un conto corrente o di deposito se anche la banca fallisse, in virtù dei depositi obbligatori saresti garantito al 100% fino alla cifra di 103.000 euro. OVVIAMENTE se si sono comprate azioni, obbligazioni o prodotti strutturati il discorso cambia radicalmente...ma personalmente penso che chi sceglie investimenti + redditizi deve essere consapevole del maggior rischio...non regala niente nessuno e avendo scelto di rischiare deve affrontare le conseguenze dell'azzardo(con l'esclusione di chi è stato persuaso con l'inganno a sottoscrivere derti prodotti ovviamente)

    Tutto vero, l'italia ha però altri problemi che gli altri non hanno, ingessata dalla burocrazia, lenta nel reagire agli stimoli, infrastrutture arretrate, nepotismo che porta a non avere persone adeguate in posti chiave, tassazione indecente e sproporzionata rispetto alle altre economie, servizi pessimi, sprechi di stato e un costo del lavoro( e non intendo stipendi...che sono da fame...ma il fatto che per 100 euro che entrano nelle tasche del lavoratore il datore di lavoro ne deve versare altri 120/150 in balzelli e contributi)...BERLUSCONI HA DETTO IL VERO...IN UN CERTO SENSO SIAMO AVVANTAGGIATI nell'affrontare questa crisi...però sinceramente ci sarebbe bisogno di risolvere una volta per tutte tutti i problemi che rallentano e indeboliscono l'economia italiana e la distinguono dalle altre economie occidentali!

    betty...se quella è davvero una dichiarazione di Di Pietro la cosa è preoccupante: dimostra 1)di non avere idea di quello che veramente sta succedendo sui mercati 2) di non capire una mazza di politica economica ed economia 3) di non avere la + pallida idea di come funziona il sistema bancario italiano...fortuna che non è al governo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Sì, dentro il materasso....

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Nella economia globalizzata quando si apre una falla la barca affonda per tutti, forse anche per il tanto amato Calzolaio de España.

    Il discorso di Berlusca, di per se privo di sostanza economica e politica, potrebbe in parte essere vero; non tanto perché ci sia una economia reale solida, quanto per la politica delle nostre banche molto sparagnina nel concede prestiti e mutui, e taccheggiatrice dei clienti più deboli.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Penso di si.Comunque credo che anche l'opposizione non possa fare niente,lo dicono sempre più persone e lo dicono anche quotidiani e critici stranieri.In realtà tutta la classe politica va il più presto possibile smantellata perchè piano piano sia sta trasformando in oligarchia.

    Ho scarsa fiducia nell'opposzione per un semplice ragionmaneto:se in tutti questi anni non ha fatto niente,continueranno a non fare niente,e la scusa di essere all'opposizione non è una scusa valida,come non è una scusa valida dire quando la maggioranza dice che l'opposizione non ti ha fatto lavorare.L'unica cosa possibile è tirare fuori i denti e mandarli tutti a casa:Successivamente eliminare gli sprechi ,togliere oragani e amministrazioni completamente inutili.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    c'è qualche pericolo ma credo che siano al sicuro, neanche berlusca ha interesse che non lo siano

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    lasciamo stare berlusca va,,, i suoi soldi sono al sicuro i nostri boo...lui ci tranquillizza e se un giorno qualcosa va storto?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Attenzione a non romperti un piede.. a forza di saltare da una posizione all'altra^--^ Bye

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • No non sono al sicuro,come non lo son o nel resto del mondo,moriremo tutti,e io vi salverò.

    W il nazionalcomunismo dandy.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.