♥ Lauretta ♥ ha chiesto in SaluteSalute mentale · 1 decennio fa

Chi ha inventato il BIDET??? a ke tempi risale il suo uso? E come mai non in tutti gli stati si usa? ?

Per esempio ricordo ke nei paesi, tipo in Ungheria o in Repubblica cieca non si usa… in gita di 5° sono stata a Budapest e ricordo ke nei bagni dell’hotel non esisteva il bidet…

10 punti a chi mi risponde meglio… =)

ho già fatto la domanda su Curiosità...ma penso ke qui riceverà più risposte e migliori (spero). quindi forza ragazzi!!!

mi raccomando le stelline...cosi gira e posso avere più risposte

Aggiornamento:

chi mi dice perchè in alcune parti del mondo si usa e in altre no???

su dai, stelline!!!

7 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Bidet in francese è l'equivalente di "pony" (infatti nel francese antico "bider" significa trottare). Questa sembra l'antica derivazione del nome dello strumento che noi utilizziamo per rinfrescare le nostre parti intime, proprio perché per utilizzarlo dobbiamo stare a gambe divaricate, proprio come se stessimo montando un cavallo.

    Il precursore del bidet, il bidoaille, fu inventato nel tardo medioevo durante le Crociate, e consisteva in una tazza che poteva essere usata sia dagli uomini che dalle donne per facilitare il lavaggio delle parti intime. Il bidè inizia a comparire negli arredamenti francesi tra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo, ma non si conosce né la data certa né il nome del suo inventore. La prima testimonianza certa risale al 1710, anno in cui il probabile inventore, Christophe Des Rosiers, lo installò presso l'abitazione della famiglia reale francese.

    Il primo bidet che fosse qualcosa di più di una semplice tazza su un piedistallo fu il bidet a getto che fu inventato nel 1750: veniva messo in funzione manualmente e produceva un getto regolabile d'acqua. Con la Rivoluzione Industriale il bidet divenne uno "status symbol" della nuova borghesia.

    Gli inglesi poi lo etichettarono come una "sconvenienza continentale" perchè veniva usato nei bordelli, evitando proprio di dargli alcun tipo di considerazione, tanto che ancora oggi è per loro pressoché sconosciuto (e quindi anche in tutte le ex colonie).

    Oltre che in Italia è diffuso in Spagna, Grecia, Portogallo e Giappone oltre all'America latina (ex domini Spagnoli e Portoghesi).

    Curiosamente in Francia non viene quasi più usato (tranne che in alcuni alberghi).

    Alla faccia di francesi, inglesi e tedeschi soprattutto, che ci accusano di esse sporchi!

    Invece confondono il senso civico con la pulizia.

    Chi è stato presso famiglie inglesi e francesi, mi ha riportato che l'igiene scarseggia...... e non solamente quella intima!!!

  • 1 decennio fa

    è un ottimo alleato per me.

    per fortuna che c'è.

    In fondo, a destra.

  • 1 decennio fa

    ...il bidèt è una nuova tecnologia che fa si che l'acqua ed i genitali si possano connettere... ^^

    ...

    :)be happy!

    baci&coccole

  • Anonimo
    1 decennio fa
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    non si usa negli usa....

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il bidet, che fece le sue prime apparizioni all'inizio del XVIII° secolo, rimase a lungo una rarità avversato dalla morale dominante come oggetto indecente assai pericoloso per la sessualità femminile, ovvero peccaminoso.

    Bidet in francese è l'equivalente di "pony" (infatti nel francese antico "bider" significa trottare). Questa sembra l'antica derivazione del nome dello strumento che noi utilizziamo per rinfrescare le nostre parti intime, proprio perché per utilizzarlo dobbiamo stare a gambe divaricate, proprio come se stessimo montando un cavallo.

    Il precursore del bidet, il bidoaille, fu inventato nel tardo medioevo durante le Crociate, e consisteva in una tazza che poteva essere usata sia dagli uomini che dalle donne per facilitare il lavaggio delle parti intime. Il vero e proprio bidet sembra quasi sicuramente una invenzione dei francesi nel diciassettesimo secolo, anche se non conosciamo la data esatta e il suo inventore: le prime notizie sul bidet risalgono al 1710. Il primo bidet che fosse qualcosa di più di una semplice tazza su un piedistallo fu il bidet a getto che fu inventato nel 1750: veniva messo in funzione manualmente e produceva un getto regolabile d'acqua. Con la Rivoluzione Industriale il bidet divenne uno "status symbol" della nuova borghesia.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Storia [modifica]

    Utilizzo del bidè nel XVIII secolo.

    Utilizzo del bidè nel XVIII secolo.

    La parola bidet è anche il nome francese per indicare il pony; deriva da bider che significa "trottare". L'omonimia è dovuta alla somiglianza delle posizioni che si assumono durante l'utilizzo del bidè con quella della cavalcata del pony. Il bidè inizia a comparire negli arredamenti francesi tra la fine del XVII e l'inizio del XVIII secolo, ma non si conosce né la data certa né il nome del suo inventore. La prima testimonianza certa risale al 1710, anno in cui il probabile inventore, Christophe Des Rosiers, lo installò presso l'abitazione della famiglia reale francese. Curiosamente, nonostante le origini francesi, attualmente in tale paese è praticamente sparito dalle stanze da bagno[senza fonte].

    Dal 1900, durante l'età vittoriana, con l'avanzamento tecnologico delle tubature, il bidè, assieme al vaso da notte, divennero strumenti utilizzati nella stanza da bagno e non più in camera da letto.

    Nel 1960 invece ci fu l'introduzione sul mercato del bidè elettronico cioè dovuto all'unione del gabinetto con il bidè, particolarmente utile in piccoli ambienti in cui i due sanitari non troverebbero posto.

    Utilizzo [modifica]

    Il bidè è utilizzato principalmente per l'igiene intima. Inoltre può anche essere usato per il lavaggio di altre parti del corpo, come ad esempio i piedi.

    Diffusione [modifica]

    Il bidè è un accessorio comunemente presente solamente in alcuni paesi europei (Grecia, Italia, Spagna e Portogallo), in America latina (in Argentina è presente al 90%), in Medio Oriente e Asia (in particolar modo in Giappone). Inoltre in questi paesi può essere installato in luoghi particolari come negli alberghi, e in Giappone è addirittura presente nei bagni pubblici.

    In Europa il bidè è utilizzato non solo per il lavaggio intimo personale, in aggiunta alla carta igienica, ma anche per un lavaggio supplementare e opzionale, o per un'igiene corporale giornaliera.

    Nel 1980 in Giappone furono introdotte le prime toilette senza carta, cioè una combinazione di gabinetto e bidè in cui chi l'utilizza può lavarsi direttamente. Questo è presente in circa il 60% dei bagni e non è infrequente negli alberghi.

    I primi americani che incontrarono il bidè furono quelli che si recavano nei bordelli europei durante la seconda guerra mondiale e pensavano servisse alle prostitute per lavaggi intimi[senza fonte].

    Fonte/i: wikipedia
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.