Calibri Pistole Info -------------10pt sicuri---------------------------THX?

Salve raga vorrei avere un po' di informazioni sui seguenti calibri, come per esempio vantaggi svantaggi, reazioni dell'arma, costi ecc.

il migliore si becca di punti e un grazie...

-9x21

-.45ACP

-357mag

-44 magnum

-40 S&W

-50ae

grazie.

Aggiornamento:

scusate potrei avere anche qualche info sul 22.lr?grazie

Aggiornamento 2:

Ultima mi dite che effetti hanno questi calibri sul corpo umano?grazie

3 risposte

Classificazione
  • abuelo
    Lv 7
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    9x21 = calibro quasi esclusivamente da pistola automatica. Ottimo rapporto peso/potenza (si presta molto ad essere immagazzinato in caricatori bifilari ad alta capacità), spara palle generalmente da 115 a 138 grani a velocità da circa 300 a 370 m/s. Grazie al 9x21 sono disponibili in italia le pistole militari e da law enforcement (beretta 98, sig P226, glock 17/19 ecc ecc). Ottimo rapporto qualità/prezzo. Viene utilizzato in armi caratterizzate da fusti "corti" (nati per il 9 parabellum, 7,65 parabellum ecc) e le impugnature sono ottimamente dimensionate. Si presta ad essere sparato anche in armi compate e subcompatte (da tasca) oltre alle full-size da difesa e militari. Precisione potenzialmente da buona a ottima, reazioni allo sparo nella media, gestibili anche da personale femminile. Come livello energetico (sapientemente caricato) si situa un gradino sopra al 9mm parabellum. Le prime munizioni IMI-samson, nel 1986, furono poi sottocaricate...

    45 acp: come potenza siamo nello stesso range del 9x21, solo il livello energetico viene raggiunto diversamente (palla piu' pesante e velocità parecchio piu' bassa: la cartuccia d'elezione spara una palla da 230 grs = 15g a circa 250 m/s). Pregi: la palla pesante per alcuni è fondamentale per un grande potere d'arresto. Svantaggi: servono armi automatiche con fusti "lunghi", per cartucce piu' lunghe di 31mm, e pertanto alcune impugnature possono risultare scomode per mani piccole e medie. Soprattutto perché è una cartuccia piuttosto "grassa" e mal si presta ai caricatori bifilari ad alta capacità, quindi di solito si ha minore autonomia di fuoco (oppure ci si adatta ad impugnature grandi. Altro svantaggio il rinculo, piuttosto morbido ma rilevante, che soprattutto con i caricamenti piu' spinti obbliga a tornare in punteria piu' lentamente. Inoltre è da sempre afflitta da una scarsa penetrazione, che rimane il suo difetto piu' rilevante. Da notare che le colt militari 1911, non preparate, non funzionano con niente che sia diversa dalla palla ogivale blindata.. quindi niente tronco-coniche, semiblindate o espansive.

    .357 magnum: cartuccia nata per i revolver nel 1935 dall'allungamento del .38 special. Pregi: pur essendo un 9mm è un calibro di grande potenza. spara palle da 90 grs fino alle pesanti 180grs, ma il suo peso di elezione varia dai 125 ai 158 grs. La sua velocità è molto alta, si va dai 350-400 m/s fino ai 550 circa per le palle da 90 grani. Calibro di grande potenza e di sicuro potere d'arresto. come svantaggio ha la sua lunghezza, che se sparato in automatiche obbliga ad adottare fusti "lunghi" che mal si adattano alle mani piccole (vedi coonan e desert eagle); inoltre la conformazione del bossolo, rimmed = flangiato, che mal si adatta ai caricatori (studiato per i revolvers).

    Costo: le magnum a piena carica costano piu' dei 9mm ma la possibilità di sparare nella stessa arma i piu' economici .38 special è un vantaggio innegabile. le reazioni dell'arma allo sparo, con cariche magnum, sono "importanti": violente con revolver a canna media o corta, un po' piu' smorzate con revolver a canna lunga. Meglio non usarlo (per un neofita) nei moderni revolver ultraleggeri in titanio e scandio... Utilizzza polveri progressive quindi mal si adatta alle canne corte, da 6" a 4" perde poco, ma da 4" a 2,5" o 2" perde una gran parte della propria potenza. Ha il vantaggio che può essere camerato in armi anche piccole (ruger sp101, smith modello 60, smith modello 66). Aveva un altro svantaggio, come revolver, nell'autonomia di fuoco: ma oggi esistono revolver a 7 colpi e nei castelli previsti per il .44 (come il mod 27) ce ne stanno anche otto. Diciamo che avere un revolver con castello medio e canna da 4" è una garanzia contro "quasi" qualsiasi cosa che cammini.

    .44 magnum: nasce nel 1955, ma fino ai film di clint eastwood quasi nessuno lo conosceva. I vantaggi sono una grande potenza e soprattutto (pochi lo sanno) una grande precisione: paragonabile a un .38 special, per il tiro a segno è spettacolare. Difetti: il rinculo piuttosto forte soprattutto con alcune cariche magnum. Spara in media palle da 180 a 240 grani. Anche le armi che lo sparano sono quasi tutte a castello grande (escluse alcune a 5 colpi in casttello medio), e mal si adattano ad essere portate in borghese. Calibro difficile e che richiede molto allenamento. Chiunque può spararci qualche colpo, ma prima di poterlo dominare e potercisi difendere occorrono molto tempo e molte cartucce. Un altro difetto è il costo delle munizioni, che è uno dei piu' alti della categoria. Ha il vantaggio di poter utilizzare nella stessa arma anche il 44 special, dal rinculo piu' mite ma dalla potenza perfettamente rassicurante.

    .40 SW: ottimo compromesso tra il 9mm e il 45, li supera entrambi come energia cinetica. Nasce da una "costola" del 10 auto, che fu preso in considerazione dalla fbi ma che a causa di potenza e rinculo eccessivi fu poi sottocaricato. Essendo piuttosto corto, il .40 SW può essere adattato in armi inizialmente previste per i calibri 9mm, oltre che naturalmente in tutte quelle del .45. Le sue dimensioni lo rendono ancora accettabile nei carica

    Fonte/i: caricatori bifilari ad alta capacità, con qualche colpo in meno del 9 ma comunque sempre sufficienti alle esigenze di difesa. IL peso di palla varia dai circa 170 ai 200 grani, ha un ottimo potere d'arresto e buona penetrazione. Per contro il costo delle munizioni non è a livello dei 9, e il rinculo è piuttosto nervoso e secco, superiore a un 9mm. Il .45, per contro, ha un rinculo piu' "pastoso". Ha colmato il "gap" tra 9 e .45 che ci portavamo dietro da decenni, e che né il 10 auto e né il .41 magnum avevano colmato a sufficienza. .50 AE:calibro sviluppato per la desert eagle, che dalla Imi era passata alle magnum research. spara palle da circa 300 grani a circa 400 metri al secondo. Il bossolo è un rebated rimless (ha il fondello piu' piccolo del corpo, infatti è lo stesso del .44 magnum) e non si presta ad essere sparata nei revolvers (infatti esiste il diverso 500SW). Calibro imponente e dalla potenza esuberante, ha il solo pregio della grande e definitiva potenza, a scapito di alcuni importanti difetti: le armi che lo sparano (oltre alla desert c'é la automag della amt, che prima er in .44 automag, e una versione della lar grizzly originariamente prevista in 45 winch magnum) sono troppo grandi e pesanti, hanno solo in caricatori monorilari (ovviamente) e il suo costo è attualmente tra i piu' alti della categoria. Il suo vantaggio, la potenza, ha un senso dove lo si può usare per cacciare (per contro negli states si tira da anni agli orsi con il .44 magnum), ma da noi... Per i fan della desert eagle: oltre ad essere grossa e pesante, funziona a presa di gas: questo vuol dire che si può dire addio alle palle di piombo, perché bisogna sparare quelle blindate o semiblindate (a meno di tappare i fori presa gas e sporcare il cilindro con residui di piombo estruso) e soprattutto funziona solo con le munizioni a piena carica. chiedo scusa se ho dimenticato qualcosa, ma l'argomento è talmente vasto che ci sarebbe da scrivere un libro. si sarà capito che non sono un fan del .50ae.. ma ho cercato di essere obiettivo. spero di esserci riuscito. @@@ottimo serpico, io non ho volutamente messo i prezzi.. perché variano molto da marca a marca. Comunque hai dato buone indicazioni, condivido e sottoscrivo. .22 lr: calibro a percussione anulare (scarsa affidabilità), palla piccola e leggera (peso tra i 32 e i 40 grani), velocità da subsoniche a supersoniche. Le piu' potenti sono le iperveloci come le CCI stinger a circa 400 m/s, non ricordo bene. per non ripetermi, ti lascerei un link... appena lo trovo. http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=Au...
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao

    come gia sai sono tutte cartuccia da arma corta

    Iniziamo col 9x21

    e una cartuccia derivata della famosa 9 Parabellum

    E forse il calibro più usato in Italia dopo il 22Lr

    e ottimo sia per difesa che al poligono

    spara una palla abbastanza veloce

    Il rinculo e poco aggressivo e facilmente controllabile

    E molto economi e facile da ricaricare

    Costo sulla 12€ a scatola

    45Acp

    spara una palla lenta e pesante

    puo essere sparata su semi-auto e revolver

    rinculo secco e forte ma abbastanza controllabile

    Costo Sulle 20€ a scatola

    .357Mag.

    E un derivato della famosissima 38 Special

    il bossolo e lo stesso della 38Special solo piu lungo di 2mm

    e proprio per questo i revolver in 357Mag. possono sparare anche 38 special

    Ottimo per difesa personale e precisissimo per il poligono (la Sw 686 e una macchina di punti al poligono)

    In generale e un calibro da revolver anche se ci sono semi-auto che la camerano (Desert Eagle)

    Costo sulle 20€ a scatola

    44magnum

    Fino a pochi decenni fa era il calibro più grosso d'arma corta ormai superato dai vari 454 Casull e 50AE.......

    ottimo potere d'arresto forse un po esagerato per l uso al poligono

    ma soprattutto molto costoso oltre 30€ a scatola

    stessa cosa del 357Mag. nasce come calibro per revolver ma ci sono anche alcune semi-auto che la camerano

    40S&W

    50AE

    Un calibro secondo me inutile,nato semplicemente per togliere il primato al .44Mag

    Inutile al poligono,forse può trovare un impiego per la caccia(dove e consentita)

    E usata in poche arma,quella per eccellenza e la Desert Eagle 50

    Il rinculo e abbastanza potente ma in una Deagle e ben gestibile grazie al peso della pistola

    Costo, non ti so dire mai viste in armeria

    Queste sono 4 cose che mi sono venute in mente

    aspettiamo una risposta da qualcuno veramente in gamba

    Ciao

    @Grazie abuelo anche tu non fan del 50ae?

  • 1 decennio fa

    Sono tutte armi da difesa personale.

    I calibri sono tutti piuttosto grossi ed hanno notevole potere d'arresto ( meglio delle manette). Bisogna vedere che uso intendi farne e che marca di arma prediligi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.