Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteMalattie e disfunzioniDiabete · 1 decennio fa

diabetico italiano negli USA?

Per un italiano che si dovesse trasferire negli Usa per circa un anno (per studio quindi senza un lavoro e stipendio preventivato), come deve fare per poter avere tutto il necessario per la misurazione della glicemia e la somministrazione dell'insulina (parliamo di diabete di Tipo 1)?

Deve farseli dare preventivamente prima di partire (in questo caso l'Ausl è autorizzata a fornire un così gran numero di materiale tutto in una sola volta)? Deve trovare un'assicurazione americana che gli stipuli una polizza che gli consenta di non pagare i medicinali? Oppure ci vuole una compagnia italiana (e in questo caso di quale tipo) convenzionata negli Usa? Opppure esiste una convenzione tra governo americano e il nostro perché l'emigrante abbia i suoi medicinali a carico della nostra sanità nazionale? Oppure deve semplicemente pagarseli ( sborsando fuori un'esagerazione)? Ma negli Usa i materiale medico per diabetici lo danno nelle farmacie oppure in posti specifici (come gli ospedali)?

12 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    allora per gli USA, ti devi portare tutto te a meno che vuoi pagare... devi andare all'ASL spiegando la cosa (anche se ora potresti ritirare tutto in farmacia... almeno nella mia zona è arrivata recentemente una circolare che puoi prendere tutto in farmacia e li te la danno anche per un anno) cosa molto importante ti devi far fare un certificato medico in inglese firmato e timbrato dal tuo medico che dica che tu hai bisogno di insulina e quant'altro per il diabete. Detto questo puoi mettere in valigia aghi, etichette, pungidito MA NON l'insulina. dovresti fare una borsa e portarla nel bagaglio a mano con il certificato (meglio se ti fai scrivere dal medico anche che ti sserve la quantità tot. di insulina per il periodo tot.) poi comunque per evitare inconvenienti è meglio che chiedi all'ambasciata quanta ne puoi portare...

    Fonte/i: io diabetica sono stata negli USA varie volte senza problemi
  • munden
    Lv 4
    3 anni fa

    Consiglio un ottimo sistema naturale che può aiutare chi soffre di diabete http://GuarireDiabete.teres.info/?M5af Le basi della terapia del diabete sono il corretto stile di vita e l’alimentazione adeguata, personalizzati sulla base del tipo di diabete, dell’età, del grado di sovrappeso e delle esigenze individuali quotidiane. Questo prodotto può aiutare molto ma deve comunques essere affiancato da una cura medica vera e propria.

  • 5 anni fa

    Per chi soffre di diabete esiste un fantastico rimedio naturale http://curanaturale-diabete.guardaqua.info

    E' un rimedio innovativo che vanta di ottime recensioni e che è uno dei migliori prodotti per aiutare i diabetici.

    Nonostante il diabete sia una malattia cronica questo metodo può aiutare molto!

  • Anonimo
    5 anni fa

    Il diabete è una malattia molto scomoda che neccessita assolutamente di cure mediche. Se hai il diabete devi assolutamente parlare con un medico e farti seguire da lui.

    Inoltre puoi seguire delle cure naturali che possono portare grandi benefici e rendono questa malattia molto meno scomoda, ma comunque non possono sostituire un medico.

    Ti suggerisco questa cura in particolare che so, per esperienza personale, essere molto valida

    http://curadiabete.toptips.org

    Spero ti sia stato utile e mi raccomando, non sottovalutare questa malattia.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    se sei diabetico anche tu allora abbiamo di diverso solo il maglione,bella domanda la tua,non saprei risponderti,mi informerò di certo,non sò se possa centrare l'ambasciata per queste cose,per denari o smarrimenti documenti si,ma questa proprio ....ciao notte

  • Anonimo
    1 decennio fa

    me lo sono chiesto spesso anche io.

    Sicuramente bisogna farsi fare un certificato dall'asl in cui si attesta che il paziente è affetto da diabete, tutte le cure che deve fare (schema insulinico - tipo di insulina ecc.) cosa fare e cosa non fare in casi di iper ed ipoglicemia.. e tutto.

    in primis io ne parlerei col diabetologo, secondariamente l'asl dovrebbe essere in grado, tramite un'impegnativa, di rifornire il paziente di aghi per la somministrazione di insulina, pungidito strisce reattive INSULINA ecc.

    Cmq col certificato dell'Asl non dovrebbero esserci problemi all'estero, caspita spero proprio di no!!

    ad ogni modo prova a fare qualche ricerca più approfondita su internet relativamente ai centri diabetici che sono nel luogo dove si desidera andare, in modo tale da sapere dove e a chi rivolgersi, magari sul sito dei vari ospedali (o centri - consultori) ci sono anche le mail dei medici, perchè non provare a chiedere anche a loro?

  • 1 decennio fa

    non so come funziona con l'insulina... ma so di una ragazza che ha delle allergie ed è andata negli USA.. e là non passavano niente, e i costi erano proibitivi.

    Soluzione: ha fatto scorta in Italia.

    Secondo me dovresti fare la stessa cosa. Non o se puoi chiedere che ti consegnino tutto il materiale di un anno tutto insieme.. probabilmente chiedendo con un po di anticipo sì.

    Se no, non so come è la tua situazione, ma se ad esempio dopo 4 mesi torni, o qualcuno dei tuoi familiari / amici ti viene a trovare, possono portarti il materiale man mano che viene cosegnato (tipo: a me lo consenano ogni 4 mesi)

  • 1 decennio fa

    se uno fa un viaggio che io sappia c'è un modulo che danno alla AUSL da utilizzare all'estero per essere eventualmente rimborsati in Italia. Se il viaggio non è breve e si sta fuori per molto tempo non credo che funzioni e credo che ci voglia una assicurazione fatta in America che costerà anche un bel pò Non penso che ti possa portare la roba da qui perchè non credo che il medico faccia una prescrizione per così tanto tempo e poi i piani terapeutici hanno una scadenza

    Fonte/i: mio figlio in colonia all'estero x 2 settimane ha usato il modulo della AUSL; in America con intercultura x un anno ha pagato x l'assistenza e non era compreso neanche il dentista
  • 1 decennio fa

    non fai prima a informarti all'asl????

  • 1 decennio fa

    non sò rispondere alle tue domande, io farei scorta in italia o a limite me le farei mandare per posta

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.