mio padre ha un soffio al cuore ?

mio padre ha scoperto che gli hanno diagnosticato un soffio al cuore, non so come mai ma era da diverso tempo che aveva fastidi col battito cardiaco e adesso si deve operare, ma da che cosa ha origine il soffio com'è è fatto ? quali sono i rischi peggiori a sottoporsi a un intervento ?

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Per capire cos'è un soffio cardiaco occorre esaminare il ciclo cardiaco. Il ciclo del cuore può essere suddiviso in fasi caratterizzate meccanicamente dall'apertura e dalla chiusura di atri (le cavità superiori del cuore), ventricoli (le due cavità inferiori) e valvole. All'inizio della sistole (contrazione) ventricolare, la contrazione dei ventricoli chiude le valvole atrioventricolari (mitrale e tricuspide) e, poiché le valvole polmonare e aortica sono ancora chiuse, il ventricolo è una cavità chiusa. La pressione sale e fa aprire le valvole aortica e polmonare e il sangue fuoriesce. La pressione diminuisce e le valvole aortica e polmonare si richiudono, terminando la sistole (che va dunque dalla chiusura delle valvole mitrale e tricuspide alla chiusura delle valvole aortica e polmonare). Inizia la diastole (rilasciamento) in cui i ventricoli sono chiusi, ma vuoti, con il sangue che fluisce negli atri aumentandovi la pressione finché si aprono le valvole mitrale e tricuspide che fanno affluire il sangue nei ventricoli, flusso aumentato dalla sistole (contrazione) atriale. Il ciclo è così completo. In corrispondenza del ciclo cardiaco vengono normalmente percepiti tre toni, prodotti dalla vibrazione delle valvole. Il primo coincide con la chiusura delle valvole mitrale e tricuspide (inizio della sistole), il secondo con la chiusura delle valvole aortica e polmonare (inizio della diastole), il terzo è associato alla fine del riempimento rapido della diastole ventricolare. Quest'ultimo tono è rilevato normalmente nei bambini e nei giovani fino ai 30-40 anni o in donne gravidanza, ma può essere associato anche a condizioni patologiche (ed è allora chiamato galoppo ventricolare diastolico). Un quarto tono (galoppo atriale) è in genere anomalo. I soffi cardiaci sono suoni estranei di durata maggiore rispetto a un tono fisiologico, prodotti dalle vibrazioni delle pareti ventricolari, delle valvole cardiache o delle pareti vasali. Possono nascere da flussi anomali o semplicemente aumentati. Si differenziano per tempo di comparsa (diastolici, sistolici o continui), frequenza (alti o bassi), intensità (si classificano in sei gradi, da 1 a 6 con il primo grado non sempre udibile e il sesto così intenso da essere percepito anche da uno stetoscopio di poco sollevato dal torace), durata, punto di massima intensità (punta, spazi intercostali ecc.), trasmissione (verso il collo, il margine sternale ecc.). Anche la postura, la respirazione, lo sforzo fisico e l'esecuzione di certe manovre (di Valsalva, di Muller) possono rendere percettibili o modificare i soffi cardiaci. Sfortunatamente nessuna delle caratteristiche sopradescritte consente di determinare se un soffio è fisiologico o patologico (rendendo così superflue ulteriori indagini).

    Non credo si debba operare per "il soffio al cuore", ma tramite l'individuazione del soffio e dopo ulteriori accertamenti, avranno riscontrato un prolasso della mitrale, e interverranno su quello, almeno credo, cmq niente che per un bravo cardio-chirurgo non sia di routine, in bocca al lupo, e spero di essere stata utile, ciao..

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Il soffio al cuore non dovrebbe essere grave, quello che chiamano soffio è il rumore che fa la valvola che non si chiude bene....e comunque il dottore ti ha già dato una rispostona!!!! Non penso che tu abbia bisogno di altre risposte. In bocca al lupo per tuo padre.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    allora ciao io ho avuto un intervento simile sempre al kuore + grave e sono salvo tuo padre ha un soffio se si oprea all'ospedale di akona sono bravissimi tutti gli interventi al kuore conpreso il mio tutti bene ce il riskio però ke non ce la possa fare ma non voglio porta sfiga ma tanto si salva sicurissimo ci metterà un po a riprendersi tipo 2 mesi in bocca al lupo x tuo padre

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.