caccy89 ha chiesto in Mangiare e bereCucina e ricette · 1 decennio fa

ricette pane carasau?

qualcuno di vuoi sa come si può utilizzare il pane carasau per qlk ricetta speciale??' grazie

4 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    PANE CARASAU

    ingredienti:

    1 kg di farina per pane carasau (una miscela di semola e semolato in percentuali che al momento non conosco ma che appena saprò scriverò qui… nei mulini sardi basta andare al mulino e te la preparano, altrove non credo…)

    circa altri 200/300 gr della stessa farina per lavorare le sfoglie

    1 gr/ 1,5 gr di lievito di birra

    20 gr di sale

    500/600 gr d’acqua

    …anche se non le ho usate ho messo in posa anche la semola (marca locale ma quella per semolino della Buitoni o della Barilla è uguale) e il semolato (semola rimacinata) che compongono la ”farina per pane carasau”

    procedimento:

    mettere la farina in una grande ciotola, unire il lievito sciolto in poca acqua, versare a poco a poco l’acqua tiepida, impastare gli ingredienti come per una pizza, unire il sale (la mia “maestra” il sale lo scioglie nell’acqua che usa per impastare, lei va ad occhio e poi assaggia l’acqua, ma siccome io mi fido più della bilancia che delle mie papille gustative… il sale lo peso e lo metto tutto in una volta). Trasferire la massa sulla spianatoia e lavorarla sino ad ottenere un impasto liscio (non si deve più sentire la “sabbia”) ed elastico… (20 minuti – ½ ora).

    Formare un cilindro con l’impasto, tagliarlo in pezzi (io ne ho fatto 8 ma possono essere di più o di meno a seconda di quanto si vogliono fare grandi e spessi i dischi… l’importante è che i pezzi siano il più possibile uguali), ricavarne delle pagnotte e metterle in un contenitore al caldo coprendole per evitare che la pasta si secchi in superficie.

    SENZA FARLE LIEVITARE (è importante: non devono esserci bollicine sennò le sfoglie non risulteranno lisce e omogenee come devono essere) riprendere le pagnotte una ad una e lavorandole col matterello ricavare dei dischi più o meno sottili, ma di spessore uniforme, e di forma circolare, il più possibile regolare.

    SPIEGAZIONE DOVEROSA: il pane carasau viene fatto più o meno sottile a seconda dell’uso: è più spesso quello che deve accompagnare portate di carne o che si intende bagnare, più fine quello che accompagna piatti meno sostanziosi, finissimo quello da “sgranocchiare”. Ovviamente farlo più sottile richiede più tempo, condizioni di lievitazione e cottura ottimali e… un’esperienza che in pochi hanno (manco a dirlo io non sono tra questi), ma il pane carasau più grosso non è da disprezzare, anzi, in commercio se ne trova di così grosso che ci si rischia di spezzare un dente eppure… va a ruba! …io (OVVIAMENTE) farò un pane carasau NON TROPPO SOTTILE, più facile da lavorare e con maggiori garanzie di riuscita…

    Disporre i dischi via via che si ottengono tra strati di strofinacci di cotone ben infarinati (infarinare anche il lato superiore del disco prima di coprire), avvolgere il tutto prima con un panno di lana (o una coperta), poi con un telo di plastica (o infilare il tutto in una busta di plastica molto grande) e lasciar lievitare per 1 o 2 ore (dipende dalla stagione o comunque dalla temperatura della stanza). Nel maneggiare i dischi di pasta, in tutte le fasi, evitare di tirare la pasta o deformarla con le dita, per spostarli dalla spianatoia al telo, o poi dal telo alla pala (o qualsiasi cosa di arrangiato si usi per infornare) rovesciarli prima sul dorso di una mano e poi farci scivolare sotto il dorso dell’altra mano… non so come spiegarlo…

    Intanto scaldare il forno e la lastra refrattaria alla temperatura massima (io l’ho fatto scaldare per 45 minuti con la lastra in alto, poi ho acceso il grill per una decina di minuti come spiega Luca, poi però ho spostato la lastra nel penultimo ripiano perché le sfoglie dovrebbero gonfiarsi molto), quindi infornare i dischi uno alla volta e sperare che si gonfino come palloni!

    (...scusate la semola bruciata sulla piastra ...ma non volevo dover cambiare il mio nick in "Muzio"...aspetterò che il forno si freddi per le pulizie...)

    Se questo succede vuol dire che siete stati bravi e che avete ottenuto una lievitazione perfetta e allora, orgogliosi, appena la sfoglia si è gonfiata toglietela dal forno e (attenti agli sbuffi roventi di vapore) mentre il “pallone” è ancora caldo spaccatelo in due con un coltello (un po’ come fareste con un panino per imbottirlo), sovrapponete le due sfoglie ottenute su un vassoio, con la parte ruvida verso l’alto, coprite con un telo, poi mettete sopra un altro vassoio e dei pesi per schiacciarle.

    Infornate gli altri dischi di pasta e procedete nello stesso modo.

    Lasciate che le sfoglie messe sotto i pesi si freddino (resteranno comunque morbide), poi infilatele una alla volta sotto il grill (ormai la lastra refrattaria non serve più) e biscottatele facendole dorare a piacimento.

    Avete fatto il pane carasau! Bravi!

    …se (come è capitato a me) la lievitazione non sarà stata perfetta, le sfoglie una volta messe in forno non si gonfieranno come dovrebbero… bhe, voi non scoraggiatevi… potete ancora ottenere un pane carasau “presentabile”… magari non in una tavolata di sardi abitua

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 6 anni fa

    Per chiarire i tuoi dubbi ti consiglio di andare su Amazon.it a questo link http://j.mp/1vcb67t dove trovi una ampia scelta di Barbecue.

    Li potrai leggere tutte le caratteristiche dei vari modelli e i commenti di chi li ha gia' acquistati. In questo modo potrai farti una idea piu' precisa su questi prodotti e scegliere eventualmente quello che fa al caso tuo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    fai il pane guttiau..che buono... prendi il pane lo intingi di olio e metti il sale e 5 minut i di forno!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Debby
    Lv 7
    1 decennio fa

    PANE FRATTAU

    Ingredienti:

    Pane Carasau

    Salsa di pomodoro, aglio, cipolla

    Brodo di pecora (facoltativo)

    Un uovo in camicia

    Pecorino grattuggiato

    Se volete dare ulteriore spessore alla preparazione, fatela con il brodo di pecora.

    Per la versione light utilizzate acqua bollente salata, come per la pasta.

    Immergete i fogli di Pane Carasau in acqua salata (o nel brodo) per pochi istanti.

    Deponeteli direttamente sul piatto o su un piatto di portata in questo modo:

    uno strato di sugo e pecorino, uno strato di pane carasau, uno strato di sugo e pecorino, uno strato di pane carasau e così via per finire con l'uovo in camicia, sopra il quale darete una abbondante strato di salsa e una generosa spolverata di pecorino.

    oppure

    Pane Guttiau

    Ingredienti (4 persone): Pane carasau (almeno un foglio di pane a testa), Sale, Olio extravergine d'oliva.

    Difficoltà: facilissimo

    Tempo: 5 minuti

    Prendi ogni foglio di pane e mettici sopra un po' di sale e un filo d'olio extravergine d'oliva. Poi infornali (pochi fogli alla volta e non sovraposti) o mettili sul barbecue per pochiminuti…ed è fatto! Ideale a tavola, ma anche per aperitivi e stuzzicchini

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.