Anonimo
Anonimo ha chiesto in Gravidanza e genitoriGravidanza · 1 decennio fa

Ma un figlio costa solo a me?!?

Buongiorno leggendo alcune domande e alcune risposte vedo tanta leggerezza è come se un figlio fosse un qualcosa che nasce da gioia e vive di amore e coccole.

Io per avere un figlio ho aspettato di avere una casa, due lavori sicuri il mio e quello di mio marito, un marito collaudato (almeno spero) e dei soldi da parte per le spese improvvise.

Poi sento di donne che rimangono incinta o addirittura cercano un figlio in una situazione assolutamente precaria.

Ma questa voglia di maternità è cosi forte? Anche io negli ultimi 3 anni avevo un grande desiderio però mi sono sempre imposta di aspettare per il bene di mio figlio.

ovvio che se poi fosse capitato sarebbe accolto lo stesso più che volentieri ma con la consapevolezza di non potergli dare tutto ciò che da madre desidero dargli. non conta solo l'amore per un figlio... sarebbe bello ma non è cosi!

Aggiornamento:

Ci tengo a precisare che non sono io che spollicio selvaggiamente.

Steph ne sei proprio sicuro?La cameretta, i vestiti, il latte in polvere, i pannolini che vengono venduti a peso d'oro, i giocattoli l'asilo la scuola i libri e tutti quelle cose materiali di cui un figlio ha bisogno.

Poi dipende sempre da tenore di vita vuoi regalargli.

Aggiornamento 2:

Pupazza, leggo di donne che si lamentano che non arrivano a fine mese però cercano un figlio, non faccio i conti in tasca nessuno mi sembra però irresponsabile.

Aggiornamento 3:

Coky concordo, i miei mi hanno avuta dopo 7 anni, dopodichè hanno divorziato, credo che mia madre abbia fatto la scelta più giusta però ricordo i sacrifici e la sofferenza che ha passato per farmi studiare e tutto il resto.

Forse è proprio per questo che ragiono così per evitarmi ed evitare a mio figlio le sofferenze patite in passato.

Aggiornamento 4:

Sweetchilli è ovvio che quelle circostanze sono possibili (purtroppo) ma non le programmi.

E' diverso secondo me, ti spiego un conto è trovarsi senza lavoro, senza una lira, senza il compagno e in una situazione di sfiga assoluta dopo aver avuto il figlio...un altro conto è essere nella stessa situazione e cercare il figlio disperatamente.

Il risultato non cambia perchè ti devi comunque rimboccare le maniche per mandare avanti la baracca però in questo caso viene meno l'incoscienza e l'irresponsabilità di cui scrivevo sopra.

Aggiornamento 5:

Steph, ribadisco dipende sempre da che tenore di vita gli vuoi dare.

Aggiornamento 6:

e poi l'allattamento non ha costo..ci sono madri che non hanno potuto allattare nemmeno un giorno..cosa fai gli trovi la balia??

Aggiornamento 7:

Giulia infatti io ho scritto collaudata (almeno spero) metto in conto che possa saltare il matrimonio, come ti dicevi non casco dalle nuvole anche io sono figlia di genitori divorziati.

Mi reputo fortunata e ringrazio Dio perchè ho una casa spaziosa e non ho un mutuo da pagare, abbiamo due stipendi più che ragionevoli e c'è tanto amore tra me e mio marito e nei confronti del pupo che sta per arrivare.

Ovvio che se avessi un mutuo o un'affitto lo cercherei lo stesso un figlio ma con una condizione almeno professionale stabile.

18 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    Sono d'accordo con te. I figli costano, non vivono solo d'amore. E trovo anch'io irresponsabili le ragazze/donne che mettono al mondo dei bambini dicendo che non è vero che un figlio costa e che prenderanno la vita giorno per giorno senza preoccuparsi degli aspetti materiali.

    Mia cognata è una di quelle mamme che affermano che i figli non costano niente. Però non dice che all'asilo nido non li ha mandati perchè li ha affidati ai nonni; non dice che non deve preparare il pranzo ai bambini perchè mangiano ogni giorni dai nonni; non dice che non ha dovuto comperare vestitini e giocattoli perchè i suoi numerosissimi parenti glieli regalavano (e gliene regalano tutt'ora) a chili; non dice che non ha dovuto comperare cameretta, lettino, culla e passeggino perchè glieli hanno prestati. Alla fine lei ha comperato solamente i pannolini. Se fossero toccate a lei, queste sarebbero state delle spese non da poco.

    Io mi ritengo fortunata perchè per la bambina mi passano molte cose e perchè anch'io non dovrò affrontare la spesa dell'asilo nido avendo a disposizione sia i miei genitori che i miei suoceri.

    E' inutile però nascondersi dietro il momento magico e idilliaco che ti porta un bambino. Poi farai quotidianamente i conti con il portafoglio.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • sanna
    Lv 6
    1 decennio fa

    TI SEI RISPOSTA DA SOLA DICENDO " fosse capitato sarebbe accolto lo stesso più che volentieri ma con la consapevolezza di non potergli dare tutto ciò che da madre desidero dargli."IO CREDO CHE TUTTI VORREBBERO DARE AL FIGLIO AMORE E AVERE SOLDI PER DARGLI TUTTO....MA SE SUCCEDE??? LO TIENI STRINGI I DENTI,,,, INTANTO GLI DAI TANTO AMORE E CERCHI DI CREARE QUALCHE COSA "A FIGLIO AVVENUTO".. che si puo' fare.

    hai ragionissimo...... l'amore non basta, la scuola i dottori, ma o "succede" allora appunto torniamo al punto di prima, o secondo me non tutte hanno un uomo "collaudato" sicuro e sono mature...c'e' tanta ignoranza ancora.,..troppi uomi convinti di "SAPER USCIRE PER TEMPO" e troope ragazze innamorate che non sanno dire di no!!!!

    errori che si pagano cari.............

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Africa
    Lv 7
    1 decennio fa

    Mi è piaciuto molto il commento di "mario".

    Ad un paio di mie amiche è successo proprio come riferisce il nostro amico mario.

    PIANIFICARE E' GIUSTO , MA SENZA ESAGERARE , perchè, quando pensi che tutto sia perfetto....

    arriva il destino che ti nega la maternità ed ormai è troppo tardi anche per affrontare le cure.

    Non a tutte la ciambella riesce col buco.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    bè.... si vede che possono permetterselo....per esempio io e mio marito abbiamo due lavori stabili ma non vuol dire che abbiamo tutti sti soldi...apparte che i miei e i suoi ci stanno regalando praticamente tutto per l'arrivo della piccola...però a seconda del nostro calcoli ce lo possiamo permettere..

    non possiamo fare i conti in tasca alle persone...

    Fonte/i: 22+6
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    Un figlio costa a tutti,pultroppo non tutti hanno la possibilta' di poter aspettare come te 2 posti fissi,la casa ecc ecc,cmq innanzitutto un bambino nasce sempre da una gioia e soprattutto ha bisogno d'amore,certo i pannolini,il latte e tutto il resto sono importanti,xo' penso ke programmare tutto cosi' come fai tu............io sono daccordo con i commenti di mario e africa,programmare va bene,ma un figlio si puo' programmare di non averlo x un certo periodo con gli anticoncezzionali,ma non si puo' programmare quando averlo,ora lavora solo mio marito e facciamo NOI dei sacrifici ma alla mia bimba non manca nulla.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    costa??? accidenti se costa! Il mio primo pupo è arrivato quando avevo 16anni, l'ho accolto ma mi sono dovuta dar davvero da fare per non fargli mancre nulla... e per fortuna i miei erano sempre li pronti ad aiutarmi. Ora ho 22 anni, una situazione stabile e sono in attesa del secondo (assolutissimamente cercato)...ma lo sai qual è il vero problema della vita???

    Ci sono coppie ke scoppiano anke dopo anni di matrimonio, o persone ke di punto in bianco si trovano senza lavoro e con prole di seguito...! E ke si può fare??? Si è automaticamente incoscenti o cattivi genitori???

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    una mia amica prima di avere un figlio ha aspettato di avere la casa finita, i soldi da parte e il lavoro x lei e il marito e adesso che e' tutto a posto il figlio non arriva, non sono d'accordo nel programmare tutto cosi' a puntino io x i miei figli sono ben felice di fare delle rinunce a loro comunque grazie a dio non manca niente!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Nn posso che farti tanti complimenti perchè scrivendo questo hai dimostrato secondo me d avere un grande senso della responsabilità, qualità assolutamente necessaria x essere un buon genitore

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    io che dovrei dire?ci siamo sposati l'anno scorso,dopo solo un mese mio marito si e' infortunato al lavoro e si e' messo in infortunio.e' rimasto a casa 9 mesi per il ginocchio(piu l'operazione e la riabilitazione).abbiamo vissuto solo con i soldi che arrivavano dall'infortunio perche il suo principale lo ha licenziato,e paghiamo l'affitto le bollette e il mangiare solo dal suo stipendio,che non e poi tanto.....ora sta lavorando ed e' pure a tempo pieno meno male,ma io non riesco a trovare lavoro.ho quasi 23 anni e sono disoccupata,pur avendo avuto esperienza nessuno mi ha ancora dato una chance per lavorare.pero se dovesse arrivare un figlio,ne sarei felice!e' la cosa che piu vorrei al mondo,piu del lavoro!se aspetto a trovare lavoro io e poi penso a farmi un figlio...potrei morire....perche vivo in sardegna e c'e fame qui,non lavoro.percio dovrei rinunciare a diventare madre solo perche non ci sn 2 lavori e perche viviamo in affitto?e' una cosa che non concepisco.per me i progetti di questo tipo non esistono...se arriva,saremo felici di dargli tutto l'amore che puo desiderare e sono sicura che ce la faremo anche economicamente.e poi abbiamo i genitori che ci daranno sicuramente una mano.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    mah..in parte sono d'accordo, in parte no..Noi abbiamo la casa, 2 lavori a tempo indeterminato, siamo sposati, non abbiamo 15 anni eppure non navighiamo nell'oro..se avessimo dovuto aspettare anche di avere soldi da parte e una grandissima stabilità economica non lo avremmo mai fatto. Io vedo che i problemi che abbiamo noi li hanno tutte le coppie di nostri amici, si lavora e si fa fatica comunque ad avere dei risparmi. Io credo che fare figli significhi anche mettere il loro bene davanti al nostro e quindi la cosa fondamentale è la maturità, il saper rinunciare ad una pizza per comprare i pannolini per lui..mia nonna ha avuto 4 figli e non aveva una lira, ma con i suoi sacrifici li ha cresciuti bene e non gli ha fatto mancare niente.

    I soldi servono ok ma in un momento come questo non si può programmare tutto intorno a quelli e ci sono donne che tirano su i figli da sole meglio di quello che farebbe una coppia supercollaudata (che poi collaudata di cosa? I miei si sono lasciati dopo 20 anni quindi nessuno è mai realmente collaudato) e ci sono giovani coraggiosi che portano avanti le loro scelte tra mille difficoltà..

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    secondo me, non è un figlio che costa.

    è tutto il resto.

    tra casa (mutuo e affitto) bollette, macchina.. e quant'altro.

    si ne sono sicura, di pannolini ne trovi anche a basso costo tipo alla lidl, e i pannolini non li porterà per tutta la vita.

    il latte in polvere, non tutte le mamme lo usano, ce anche l'allattamento che non costa nulla.

    i passeggini, esistono anche i negozi dell'usato, perchè comprare per forza cose all'ultma moda, stessa cosa per i vestiti.

    quando un bimbo è appena nato cresce talmente in fretta che non ce bisogno di comprarsi tre mila vestiti.

    ne sono più che sicura perchè io sono ragazza madre e spendo molto di più per la casa che per mio figlio, non gli manca nulla

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.