In quale teoria credete??? 10 punti?

sin dall'inizio dei tempi ci è stato raccontato che il mondo lo ha creato dio...poi creò adamo ...e dalla sua costola ...eva...poi ci fù il peccato della mela...ecc....da qui nasce il mondo e l'uomo...

poi gli scenziati dicono che tutto è nato dal big bang...da qui pianeti stell e vita umana...

ma ora mi kiedo quale tra queste è la + reale...

xkè penso se discendiamo da adamo e eva...non dovremmo essere tutti parenti nel mondo??? cioè figli dei figli...figli dei figli...e come mai invece siamo tutti diversi...anche come fisionomia...guarda gli asiatici..gli africani...voi cosa pensate...

accendete una stellina...10 punti al ragionamento + interessante ciao lia

Aggiornamento:

sul fatto di gesù ok....era un profeta esistito veramente...ma era un comune mortale...

ma dio??? davvero lui ha creato tutto???

15 risposte

Classificazione
  • Giada
    Lv 4
    1 decennio fa
    Migliore risposta

    Frena! Innanzitutto il frutto del peccato non è la mela, non viene specificato, poteva essere anche una pera. Secondo, la Bibbia è una metafora, e stai tranquilla perché tu l'hai semplicemente interpretata male, anche se è vero che sostiene che l'universo sia stato creato da Dio. Però ho letto su un quotidiano, giusto ieri mattina, che Steve Hawking è andato a parlare in Vaticano per questo contrapposizione, ma anche gli scienziati sostengono che la creazione sia dovuto ad un fattore sovrannaturale [a parte quest'ultimo S. Hawking che sostiene che il mondo e l'universo siano così da SEMPRE, senza nessuna creazione], per questa risposta, e per questa divisione tra concezione religiosa e concezione scientifica, dobbiamo semplicemente aspettare i risultati dell'esperimento che hanno fatto in Svizzera per riprodurre il Big Bang.

    Per il resto, per quanto io possa essere credente e religiosa, credo nella teoria del Big Bang [che è soltanto la più plausibile..] e per quanto riguarda l'evoluzione sostengo Darwin.

    Appunto per questa teoria di Darwin ti rispondo.. secondo la sua discreta opinione, la natura favorisce l'evoluzione e la continua riproduzione soltanto degli essere che sopravvivono. Attenzione, la natura NON si adatta alle condizioni climatiche e ambientali di sua spontanea volontà [ringraziando il cielo], ma anzi, quando ci sono delle modificazioni genetiche nel corpo umano, nelle farfalle e quel che si voglia, se sopravvive un tipo piuttosto che un altro, sopravvive quello che si adatta di più ai cambiamenti ambientali, ma è tutto casuale, a parte la scelta della sopravvivenza.

    So di non essere stata molto chiara, ma mi hai chiesto un concetto che da spiegare a parole su un PC è [per me] a dir poco impossibile, ma ho fatto del mio meglio :)

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Una teoria interessante e' quella della cosmologia quantistica. Non si puo' riassumere in poche righe (non basterebbero 1000 pagine) e sono necessarie per comprenderla determinate nozioni di tecnica matematica.

    Comunque, detto in breve (ma proprio molto in breve), il principio di indeterminazione della meccanica quantistica sancisce come il vuoto non possa mai essere tale xche' altrimenti tale principio sarebbe violato. Dal vuoto quindi possono scatuirire fluttuazioni quantistiche che generano un numero infinito di universi. Uno di questi, per il calcolo delle probabilita', avra' le caratteristiche per potersi evolvere ed ospitare la materia. E dalla materia, la vita.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Capisco il tuo dubbio… e al posto di darti una risposta vorrei darti altri dubbi.

    Hai messo due teorie, ma ci sono molte altre, come ad esempio la Teoria di Matrix, dove questo universo non è altro che un’illusione, dove le cose non sono come sembrano, ma cambia da persona a persona. Il tempo è differente per ogni uno di noi, e più lento quando soffriamo e passa più veloce quando e piacevole. Le cose sono più o meno solide, ma dipende dal nostro stato dell’animo, sembra di essere un universo molto relativo.

    Cosa è allora reale?

    Per altra parte possiamo vedere che tutti noi abbiamo delle caratteristiche comuni, ogni uno di noi ha delle emozioni, (paura, apatia, allegria, odio, amore ecc.) ogni di noi possiamo cambiare punto di vista, possiamo cambiare considerazioni su tante cose, possiamo percepire e abbiamo il potere di decidere … possiamo dire che siamo fatti della stessa sostanza … ma non materiale, ma ben si spirituale, e che viviamo in corpi di carne ogni uno in corpo differente, cosi ogni uno di noi può accumulare differenti esperienze ...

    Cosa allora è reale? Questi corpi o noi (come essere coscienti di essere coscienti)?

    L’unica differenza sta in che ogni uno di noi ha differenti punti di vista, ha differenti considerazioni, ma tutte queste possono essere messi d’accordo, cosi da avere un unico punto di vista … e concordare o cambiare la realtà stessa.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Secondo la mia ragione e logica è piu probabile la CREAZIONE.

    Sono credente sì, ma lo sono diventata per logica prima di tutto, quando cercavo la verità che la scienza non riusciva a dare, in quanto cambia idea in base alle scoperte ogni 100 anni.

    La Bibbia non la conoscevo e l'ho cominciata a leggere per trovare la verità dalla Genesi e dalla storia di Adamo ed Eva. Beh? tutto reale e il discorso è logico.

    Ti consiglio questo link http://www.answersingenesis.org/italian/Cain_Wife....

    Adamo è vissuto 930 anni (prima della corruzione del mondo e quando l'atmosfera era perfetta l'aspettativa di vita era lunghissima rispetto ad ora, e questo non deve crearci pregiudizio perche non possiamo sapere e negare questo solo eprche ora viviamo 80 anni) e in tanti secoli ha potuto procreare tanti figli insieme ad Eva, Allora l'incesto non era proibito e non esistevano malattie genetiche all'inizio, che sarebbero anch'esse cominciate dopo. In 900 anni quanti figli ha generato? E i figli dei figli quanti? e i figli dei figli dei figli quanti? Cosi facendo la terra si è popolata in pochi millenni, basta fare un calcolo, Comunque anche questo lo trovi nel link. C'è stato sicuramente una dattamento all'ambiente e una microevoluzione che ha creato i colori della pelle.

    Come spieghi che esistono scienziati creazionisti e scienziati evoluzionisti? Il fatto che la gente in genere difenda l'evoluzionismo (perche nel mondo scienfifico c'è pregiudizio nel confronti del sovrannaturale, ma non è mai stato provato che esso non esiste perche conosciamo solo il mondo materiale) non vuol dire che non sia una teoria: gli scienziati non sarebbero tutti pazzi a stare dietro al creazionismo?

    Se è piu plausibile il caso fortuito come si è arrivato a formare un ammasso di molecole di vita fino a diventare intelligenti a far si che il corso si difenda da solo contro le malattie (in genere il caso porta a cose imperfette e c'è SEMPRE BISOGNO DI UN INTERVENTO INTELLIGENTE, IN QUESTO NOSTRO CASO UMANO, DI MEDICI, PER MIGLIORARE LE COSE), perchè questo non puo dirsi per qualcuno che ci ha creato?

    E in piu, è proprio la mia razionalità e la conoscenza della matematica delle probabilità che mi fa pensare che non possiamo essere frutto del caso perchè siamo troppo perfetti: pensa a come ci riproduciamo, pensa al ciclo della donna, a come difende un bambino in grembo e a come lo nutre, tutto in natura, come è accaduto? Da un giorno all'altro? E mentre i corpi di noi esseri si modificavano per perfezionarsi, cosa accadeva? Non nascevano bambini o esseri viventi?

    Secondo te è plausibile scientificamente che deriviamo da una molecola unicellulare, che poi ha formato una mosca, che poi si è evoluta in qualche essere stranissimo, e siamo mano mano (e non c'era tempo matematico per tutti questi cambiamenti dall'inizio della terra) arrivati alla scimmia e poi a noi? E non parliamo dell'anello mancante e del fatto che qeusta teoria è UNA PAZZIA!

    E' una credenza assurda, se poi si pensa soltanto all'Eterno che abbiamo inculcato in noi, al fatto che abbiamo la cognizione del passato, presente e futuro, e tutto questo non te lo porta semplicemente l'intelligenza, MA C'è QUALCOSA DI PIU! Noi ci chiediamo del futuro e di che fine faremo.

    E guarda caso nella Bibbia si dice:

    "Perchè Egli ha messo il senso dell'Eterno nei nostri cuori"

    Ecco perche siamo stati creati da qualche essere intelligente.

    La sola credenza che siamo frutto del caso e siamo cosi perfetti mi fa sorridere :-)

    Ogni cosa perfetta ha dietro un progetto, tu pensi che un bel quadro, dove ogni cosa è al suo posto sulla tela, sia frutto del caso del tipo che i colori siano caduti accidentalemtne sulla tela o che è sia stato dipinto da qualcuno?

    Quanta possibilità hanno quei colori di fare quelle linee perfette per rappresentare qualcosa di bello?

    Siamo perfetti, muoriamo e siamo vulnerabili alle malattie, è ovvio (ma questo nella Bibbia è spiegato col peccato, prima eravamo immortali e dopo vivevamo centinaia di anni, l'atmosfera era anche diversa nel periodo antidiluviano, i nostri corpi non invecchiavano perchè avevamo un tipo di atmosfera che filtrava benissimo e ridistribuiva in maniera mite su tutto il globo i raggi solari, a differenza di ora, le cose sono cambiate poi anche per la nostra salute), ma siamo perfetti nel senso che nel nostro corpo ogni cosa è al suo posto, ogno cosa funge per un'altra, il modo in cui ci riproduciamo, l'autodifesa dell'organismo alle malattie, gli avvisi con la febbre che ci da quando abbiamo un'infezione in corso, ecc, ecc, ecc

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 1 decennio fa

    forse qualche pasticcio nella formulazione di una domanda, peraltro non particolarmente nuova ed originale, ma comunque l'argomento è interessante.

    Fede e scienza a confronto, al più alto livello, sulle origini della vita e dell’universo: accade oggi in Vaticano, dove si è aperta una sessione plenaria della Pontificia accademia delle scienze dedicata a questi temi e alla quale partecipa, oltre a Nicola Cabibbo, presidente della Pontificia accademia, anche il fisico Stephen Hawking, padre di teorie scientifiche decisamente anti-creazioniste.

    L’incontro si svolge a porte chiuse e si protrarrà fino al 4 novembre. Questa mattina i partecipanti al convegno, tra i quali lo stesso Hawking, sono stati ricevuti da papa Ratzinger, il quale, citando anche i suoi predecessori, ha riaffermato che, secondo la Chiesa, ‘’creazione e scienza empirica non sono in opposizione'’, ma che l’universo è ‘’un libro scritto da Dio'’, un disegno ordinato intelligibile nonostante le più recenti scoperte.

    Il discorso del Papa è stato preceduto da un intervento di Cabibbo, il quale, ricostruendo gli ‘’enormi progressi'’ nella conoscenza sull’inizio dell’universo e della vita, ha sottolineato che ‘’molti interrogativi sono ancora aperti'’.

    L’incontro verterà sul tema dell’evoluzione, sul quale il Vaticano ha espresso nel corso degli anni forti aperture, senza però giungere a una riabilitazione del darwinismo, e confrontandosi anche con le discusse teorie sul cosiddetto intelligent design.

    ------------------------------------------

    la genesi non è un libro di scienze, anche se molti, specialmente negli stati uniti, per motivi religiosi, continuano a buttare miliardi di dollari sulla teoria creazionistica, erigendo dei musei e dei luna park dove i bambini dell'uomo delle caverne giocano con i cuccioli di dinosauro (flintstones? gli antenati?).

    noi siamo fratelli di tutti gli uomini del mondo perchè siamo figli di un unico Padre, Dio e fratelli adottivi di suo Figlio, Gesù Cristo.

    Gesù (G maiuscola, è un nome proprio di persona, rispetto quanto meno per le regole dell'ortografia) non era affatto un comune mortale. o per lo meno non era soltanto un comune mortale, visto che era anche Dio.

    e sì, Dio ci ha creati...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ormai ti devo rispondere che è questione di fede, le prove qui se le costruiscono come 80 secoli fa, sul principio di autorità

    hai dove siamo finiti, tra poco vedremo i movimenti di flagellanti sotto le nostre finestre alla prossima manifestazione di influenza!

    :-(

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Buongiorno Lia, qualcosa c'é secondo me Dio c'é ma c'é per forza qualcosa piu grande di noi, ci ha dato il dono della vita i sensi poi l'individio e lì che poi viene scelto un percorso di vita lui lo ha disegnato per noi poi noi siamo padroni della nostra vita e facciuamo le nostre scelte giuste sbagliate che siano, ma serve anche sbagliare, riconoscere poi come migliorare a stare e vivere meglio questo grande dono che ci é stato regalato.

    ciao buona giornata

    Fonte/i: bistecca
    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Di solito rispond alla categoria Matematica ma la domanda è interessante. Questo è un dubbio che attanaglia gli uomini da secoli.

    Devi pensare che inizialmente la religione non sapeva spiegare come fosse venuta a crearsi la vita e quindi la nascita dell'uomo. La spiegazione che diedero è la famosa storia che creò il mondo in 6 giorni e il settimo si riposò. Successivamente creò Adamo e dalla sua costola nacque Eva. Come ben sai poi c'è il famoso episodio del peccato originale con un pomo (la mela è identificata come il frutto del peccato per antonomasia ma nella Bibbia viene definito pomo, generico). Quindi dall'Eden furono mandati sulla Terra.

    Negli anni successivi gli scienziati provarono a spiegare la nascita della Terra e della vita e arrivarono alla conclusione che inizialmente l'universo era un groviglio ed era grande pressochè come un atomo. Le temperature erano altissime e proprio da questo fuoriscì il Big Bang che trasformò l'energia presente in materia a cause delle temperature bassissime. Si formarono i quark che reagendo fra loro portarono alla nascita dell'elettrone e del protone.

    Dopo l'estinzione dei dinosauri si sono venuti a crearsi i mammiferi e i primo ominidi e secondo la teoria evoluzionistica di Darwin questi ultimi negli anni divennero uomini sempre più dotati di maggior intelligenza fino ad rrivare all'Homo Sapiens Sapiens.

    Però prima di affronratare il tema generale del problema, ossia in che cosa credere, parlerei riguardo le "razze". Perchè abbiamo tratti somatici (ossia secondari, capelli, pelle, occhi, etc) con africano, asiatici e così via?? Seguiendo la teoria evoluzionistica le prime specie umane nacquero nel continente nero, cioè l'Africa. Le specie umane che si formarono però non rimasero tutte in Africa infatti molte andarono in Asia, in America (attraverso lo stretto Alaska perchè prima i ghiacciai rendevano confinanti Asia e America) e in Europa. Cambiando sede gli uomini asunsero diverse abitudini e stili di vita. Prendiamo per esempio l'Europa. Lì troviamo gli uomini di Neanderthal. Questi erano comunque discendenti dalle specie vissute in Africa ma con il passare degli anni assunsero tratti somatici diverse cioè: capelli biondi, più alti degli africani, occhi azzurri, corporatura più massiccia, pelle bianca). Questo è avvenuto a causa dell'ambiente climatico (poca luce ha comportato un decremento della melanina e quindi uno schiarimento della pelle, stessa cosa gli occhi azzurri sono occhi più sensibili alla luce ed essendocene poca assunsero il colore azzurro). Devi pensare però che questo è avvenuto in milioni di anni ^^ e si vennero a formare i tartti omozigoti recessivi ^^. Stessa cosa successe all' HOmo Sapiens che sconfisse l'uomo di Neanderthal (cosa importante che con tutto che rano "parenti" non potevano accoppiarsi).

    Eccoti spiegato perchè siamo dibversi dagli altri con tutto che abbiamo lòe stesse "lontane" origini.

    Torniamo al punto iniziale in che cosa credere?? Premetto che è compito individuale in che cosa credere, perchè non escludo che non ci sia niente perchè molti si chiederanno: "Daccordo che è satto il Big Bang, ma chi ha creato qullo che c'era prima?", oppure "come mai abbiamo solo noi la fortuna di vivere in tutta la galassia a noi conosciuta?".

    Ti potresti eprò allarmare pensando tipo all'arca dio noè o a Mosè che apre le acque: in realtà la religione non è che ha voluto raccontare fandonie ma ho voluto spiegare "fenomeni strani" che epr le conoscenze attuali sono benm spiegabili. Perchè si è visto facendo degli studi che un diluvio c'è stato per svariati giorni e che quando mosè provo a salvare gli ebrei avvenne che l'acqua non si divise a metà ma si abbassò di livello per poi rialzarsi.

    Ognuno è consapevole in quello in cui deve credere e la cosa importante che ti dico è questa: scegli te, non farti abbindolare dagli altri, sull'esistenza di Dio ci saranno sempre dubbi e certe cose la scienza "stranamente" non può spiegare.

    Stammi bene ^^

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    La realtà è che se le persone non si soffermassero troppo su quella che è la propria FEDE,che si chiami scienza o religione,si renderebbe senza dubbio conto del fatto che in ogni caso di miracolo si potrebbe parlare.

    Una gigantesca esplosione,che in qualsiasi circostanza può essere associata naturalmente ad un'idea di morte,genra la vita,è quantomeno strordinario ed unico come avvenimanto,la perfezione delle regole che gestiscono l'universo sembra tradire la presenza di una mano..

    La presenza eventuale della mano divina,non nega le regole che la scienza studia,credo che questo dovrebbe essere innanzitutto il punto da cui le 'persone dovrebbero partire..

    Come diceva Galileo spiegando appunto che la sua teoria in realtà non andava contro la chiesa,bensì contro la sua dottrina,non era blasfemo perchè semplicemente spiegava Dio,in maniera nuova,ma sempre di lui e della sua creazione del mondo si tratta.

    Quanto poi alle dispute tra evoluzionisti e creazionisti riguardanti il periodo successivo alla creazione degli esseri umani,anche li una cosa non esclude necessariamente l'altra,se si vuole pensare che è stato Dio a permettere agli animali di evolversi in quel modo CREANDOLI e donandogli di volta in volta le caratteristiche necessarie ad andare avanti,Dio che gli evoluzionisti chiamano capacità di adattamento.

    La realtà è che scienza e religione sono due poli di potere che non VOGLIONO vedere quanto indaghino in realtà sulla stessa realtà e quanto siano complementari,per non perdere un'unghia della loro forza.

    Ma certo che la meraviglia e la regolarità della natura sono entusiamsmanti,con o senza il pensiero che le abbia progettate Dio.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Ciao cara, la tua è una riflesione molto intelligente, però se posso vorrei farti ragionare su una cosa: Adamo ed Eva furono creati millenni fa e quante cose sn cambiate? Come hai detto tu siamo diversi nel colore della pelle, nel parlare e nella fisionomia. Ma soffermiamoci sul big bang: come si può pensare che dopo un'esplosione sia nata la vita? Se nella tua casa scoppia una bomba [nn pensare male,ti chiedo scusa] nn penso che tutto resta in ordine, anzi ci sarà un gran caos. Pensa alla terra e al sole, si trovano alla giusta distanza cosicchè la terra nn sia nè troppo calda da bruciare nè troppo fredda da congelare. Il corpo umano: è una macchina perfetta [nn nel senso che siamo perfetti] ma pensa ai vri organi interni mentre svolgono il loro lavoro, o al cervello. Pensa alle piante che svolgono varie funzioni tra cui quelladi produrre ossigno e anidride carbonica, se nn ci fossero le piante noi come potremmo vivere? E gli animali? Quante specie ne esistono al mondo? E ognuno di loro ha delle particolarità, alcunedelle quali sono impressionanti. E ce ne sarebbero da dire ancora... tu pensa a tutte queste cose così perfette... come si può pensare che a dare il via si stata un'esplosione? Io credo a Dio che ha creato i mondo, perchè come una casa nn si crea e nn si costruisce da sola, così un mondo così bello e vario nn può essere venuto fuori dal nulla.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Asiya
    Lv 5
    1 decennio fa

    Guarda io, essendo cristiana, credo solo a quello che mi sento di credere...ossia forse non crederò del peccato di adamo ed eva...ma

    che Dio abbia fatto il mondo questo io lo credo di sicuro...anche perché se gli scienziati dicono: "bisogna credere nel big bang....poiché una nube, si girava nell'universo e poi è esplosa..." vedi, siamo sempre li, la nube chi l'ha creata, secondo l'universo, le stelle chi l'ha create...secondo me Dio...poi non so...se c'è un'altra verità...è un fenomeno inspiegabile..ma Dio è grande ed è capace di far tutto...ad esempio noi egoisti, diciamo che non c'è vita nell'universo. Ma noi che ne sappiamo.?? può darsi pure che Dio abbia inventato esseri che non si nutrono di ossigeno come noi....

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.