Patty ha chiesto in SportIppica · 1 decennio fa

Ciao a tutti, vorrei chiedere un paio di consigli sulla cura di zoccoli/zampe del cavallo.?

Ho un nuovo cavallo da poco, e sotto il pelo che ha sugli zoccoli (è un frisone) ho notato delle crosticine bianche (in alcuni casi neanche tanto piccole). Potrebbero essere ragadi? Esiste nel caso qualche cura spray?

Altra cosa: non ne vuole sapere di alzare gli zoccoli per farseli pulire, ma prima o poi devo farlo...qualche consiglio ?

Grazie!

6 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Ma kiauuuuuu!!

    I frisoni, al pari degli shire e di tutte le razze che hanno una folta peluria che ricopre il pastorale, sono innegabilmente più soggetti di altre razze al problema delle ragadi. I bellissimi peli che coprono lo zoccolo dei nostri amati frisoni spesso intrappolano sporco, polvere e umidità e danno origine alle fastidiose e resistenti ragadi. Beh, anche se a malincuore devo ammettere che è la PRIMA e UNICA SOLUZIONE, se si desidera combattere il problema in maniera efficace, è rasare il pelo. Le ragadi, se non vengono curate in tempo, tendono a degenerare, a creare a volte delle ferite e infiammazioni alla pelle che possono trasformarsi in cheloidi (ricrescita anomala di tessuto a causa di una errata cicatrizzazione, in pratica ricrescita in eccesso di pelle laddove c'era una ragade, con conseguenti problemi al normale movimento del piede e dolore per il cavallo). Attenzione, non sempre si identificano subito, si può notare però che tra sperone e pastorale la zona è gonfia e calda.

    Consigli:

    1) controllare con regolarità tutte e quattro le gambe: le ragadi insorgono solitamente sul pastorale ma se la peluria è davvero folta è bene controllare tutta la gamba fino al garretto. Spesso delle piccole crosticine bianche subito sotto al garretto, simili a forfora, possono essere il primo sintomo delle ragadi. E' importante fare attenzione a non "contaminare" le gambe l'una con l'altra: se si trova una gamba con le ragadi, lavarsi bene le mani prima di toccare e ispezionare le altre! Se la ragade è ancora all'inizio, bianca ma non sanguinante, è meglio non "grattare" la crosticina, in quanto questo non fa che favorire la riproduzione di altri batteri sulla carne e il peggioramento della ragade.

    2) rasare il pelo il più corto possibile (molti sono restii, ma si tratta dell'unico modo per essere sicuri pulire a fondo i pastorali ed applicare i trattamenti in profondità per una più rapida guarigione). Il pelo ricresce, fatevi coraggio e mano a forbici e rasoio!!

    3) se i lavaggi con prodotti specifici, shampoo antisettico ecc non funzionano, o le ragadi sono troppo estese e addirittura gonfie e calde, perché c'é un'infiammazione sottocutanea (parte gonfia e calda), in Olanda si utilizza un metodo d'urto: si fasciano le gambe del cavallo fino ai garretti con molto cotone e fasce elastiche. Si prepara una miscela di acqua e 2 o 4 mg cloro per litro con cui si imbeve il cotone una o due volte al giorno. Il cotone deve SEMPRE essere umido. Le gambe vanno tenute fasciate e il trattamento ripetuto per 4 giorni. Negli ultimi giorni si può aggiungere anche solo acqua, dato che il cotone è già ben imbevuto di cloro. Il cloro brucia sulle ferite ed ovviamente è consigliabile prestare molta attenzione in tutte le operazioni per evitare i calci! Il cloro ha una buona azione battericida, dopo il trattamento le ragadi risultano bianche, non purulente e gli eventuali gonfiori regrediti. Il nostro veterinario non ci credeva ma ha ammesso che funziona!!

    4) Dopo i 4 giorni di cloro, abbiamo iniziato un trattamento di 3 settimane con antibiotico per eliminare del tutto l'infiammazione (somministrando anche fermenti lattici e integratori per compensare l'effetto delle medicine, ma per questo ovviamente è meglio chiedere consiglio direttamente al proprio veterinario) e continuato a spruzzare acqua e cloro 1 o 2 volte al giorno sulle gambe.

    5) In aggiunta abbiamo fatto impacchi e massaggi con una miscela di arnica liquida e tintura bordolese dal garretto al pastorale, tutti i giorni mattina e sera.

    Controlliamo regolarmente l'eventuale presenza di crosticine sospette, palpiamo con attenzione tutta la gamba e cerchiamo di lavare sempre le gambe con shampoo antisettico. Di tanto in tanto, dopo aver sciacquato le gambe, spruzziamo un po' di acqua e cloro.

    La pulizia del piede è fondamentale per la buona salute dell'unghia che, se trascurata a lungo, rischierebbe addirittura di imputridire.

    Bisogna ripulire regolarmente gli zoccoli dai residui di lettiera, terra e sabbia, almeno due volte al giorno, prima e dopo il lavoro.

    Oltre che per mantenere sano il piede del cavallo, è un modo per verificare che non ci siano sassolini, vetri o altri corpi estranei incastrati tra l'unghia e il ferro e che i tessuti del piede non siano troppo molli o eccessivamente secchi.

    Usando il "curasnette", l'apposito attrezzo in ferro o plastica dotato di impugnatura con la parte terminale a uncino, togliere dagli zoccoli i residui di terra e sabbia e cospargere lo zoccolo con grasso idratante ed emolliente per le unghie, utilizzando un pennello.

    Il grasso va applicato due volte la settimana, ma d'estate, quando il cavallo viene sottoposto a frequenti lavaggi e a docce rinfrescanti, o se andando in campagna si attraversino pozzanghere e corsi d'acqua, è necessario applicare il grasso più spesso per evitare che l'unghia si screpoli.

    Quindi il tuo problema dev'essere risolto molto velocemente, sono sicura che con un pò di pazienza ce la farai!!

    Ti consiglio di scendere lentamente con la mano, dalla spalla allo zoccolo, accarezzando il cavallo e facendogli capire che tu sei presente e che vuoi qualcosa da lui, poi, butti il peso della tua spalla sulla sua spalla (in modo che sposti il suo peso sugli altri arti), e con la mano gli stringi la castagna (quel pezzetto marroncino che esce all'interno degli arti), lui farà per alzarla, lascia, e ricompensalo (bocconcino, carezza, ecc ecc..), rifai il tutto finchè la alza sempre più, vedrai che ce la farai!! Serve solo che lui capisca cosa tu vuoi da lui, e che sarò ricompensato!! Così assocerà quel movimento alla ricompensa, vedrai sarà facile e veloce, all'inizio però munisciti di molta pazienza!!

    Inoltre ti consiglio di pulire gli arti spostandoti da ogni parte, e non farglieli subito dalla stessa parte!!

    Bakiuuuuuu!!

    P.s. spero di esserti stata utile, ciò che ti ho scritto non sono solo miei pensieri, ma anche di veterinari e professionisti.. E spero inoltre che NESSUNO COPI IL MIO INTERVENTO!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    fai venire il veterinario in maneggio...

    magari non li alza perche prima è stato maltrattato o magari gli fa male la corona o glielo chiedi in modo sbagliato.

    prova a passargli 2 dita sul tendine, dall'alto verso il basso, intanto che ti appoggi alla sua spalla.

    e per le croste magari ha gli zoccoli troppo morbidi.

    se hai detto che non sei ancora riuscita a pulirli, lo sporco umido gli fa ammorbidire ( o meglio marcire) lo zoccolo perche non passa di aria.

    devi assolutamente pulirli in un modo o nell'altro e chiama il veterinario

    buona fortuna

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Allora... quelle crosticine possono essere dovute allo zoccolo tenuto bagnato o umido... dunque ti consiglio se proprio devi togliere lo sporco di spazzolare piuttosto che usare la canna dell'acqua. Per quando riguarda il fargli sollevare la gamba.. pazienza TANTA.. e partendo dall'interno appena sotto il ginocchio arrivi alla corona dello zoccolo ti appoggi alla sua zampa e tiri verso di te (ovviamente con tatto XD ) per il posteriore ti consiglio una posizione diversa per questioni di sicurezza vorrei evitarti un calcio... se per gli anteriori sei più in indietro rispetto le zampe... con i posteriori ti consiglio di tenerti (una volta alzata la zampa) leggermente all'esterno in maniera che quando senti che lui fa forza per sferrare un calcio hai il tempo materiale per toglierti o schivarlo.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    ciao!

    guarda, soprattutto per frisoni e murgesi, in generale cavalli dagli zoccoli importanti, ti conviene curare molto la pulizia... per quanto riguarda le crosticine bianche potrebbe semplicemente trattarsi di secchezza dell unghia... fai una cosa, lavagli gli zoccoli e mettigli il grasso, con un massaggio profondo soprattutto sulla corona(dove presumo abbia le crosticine)... è un trucchetto per mantenergli lo zoccolo umido in questi casi di eccessiva secchezza.. in periodi normali, infatti, non bisogna lavare lo zoccolo prima di mettergli il grasso, altrimenti l umidità rischia di essere eccessiva...

    se tutto questo non dovesse passare, chiedi consiglio al veterinario , ti darà una crema (non ricordo il nome ma l aveva prescritta anche al mio cavallo tempo fa, proprio per la rottura dell unghia) da massaggiargli sullo zoccolo per un tot di tempo...

    non ti ho chiesto una cosa, è ferrato? perchè ultimamente cè tanto la moda di sferrare cavalli abituati da tempo ai ferri e questo all inizio porta un bel po di problemini, che , non per tutti, si risolvono col tempo...

    per quanto riguarda il aftto che non alza i piedi... beh bisogna insegnarglielo perchè è imporatnte! prova a spingere con la tua spalla sulla sua spalla e far leva soprattutto sul nodello, senza tentare di forzarlo ad alzar la zampa... questo meccanismo permette di spostare il peso del nostro cavallo in modo che lo tolga dalla zampa sulla quale stiamo facendo pressione.. verrà spontaneo poi per lui alzarla... ;)

    se hai bisogno di altri consigli chiedi pure..

    baci

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    ciao l ecrosticvine bianke potrebbe essere l'unghia poi se nn si fa pulire gli zoccoliu evidentemente gli fa male qlk prova a vedere se c'e qlk un gonfiore qlk e kiedi qiuto ad uno esperto vicino a te!!!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    no

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.