ANONIMO ha chiesto in Matematica e scienzeFisica · 1 decennio fa

Il combustibile nucleare,fisicamente che aspetto ha?

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Di fatto come combustibile nucleare non si usa l'uranio o il plutonio metallico. Nella maggior parte dei casi si usa il diossido di uranio 235, spesso ma non sempre ottenuto da UF6. In generale il materiale che è poroso viene sinterizzato in pellets, insieme eventualmente a materiali che moderano o riflettono i neutroni. I pellet vengono inseriti in tubi di metallo (un tempo acciaio ora spesso in leghe con zirconio). Le barre, che prima di essere messe in centrale sono relativamente poco radioattive e possono essere maneggiate a mano, diventano molto più radioattive dopo essere state utilizzate. In generale le barre restano vari anni nelle centrali.

    Ovviamente quanto detto vale solo per le centrali tipiche ( come quelle ad acqua pressurizzata e acqua bollente), ci sono altri modi di fare energia dalla fissione di isotopi radioattivi, come le pile atomiche e i sistemi di riscaldamento a radioisotopi che vengono utilizzati sulle sonde spaziali che, a differenza dei satelliti, finiscono il luoghi dove la luce solare è troppo bassa per essere raccolta da pannelli. In questi casi non si usano barre ma spesso direttamente dei pellet (anche perchè pochi grammi bastano per molte decine di anni al fabbisogno dell'elettronica della sonda)

    Una interessante pagina web in proposito, se uno sa leggere in inglese è su wikipedia (versione inglese). Lascio sotto il link

  • 1 decennio fa

    l'uranio e un metallo solido,quindi non ha un aspetto particolare rispetto agli altri metalli..per essere scisso si lavora sugli atomi,quindi ad occhio nudo non si notano grandi cambiamenti esterni

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.