Anonimo
Anonimo ha chiesto in SportWrestling · 1 decennio fa

Paese di Santi,Poeti e...leggete cosa hanno proposto 38politici italiani!!?

38 politici italiani vogliono vietare il wrestling ai minori di 18 anni!!

In un momento di grave crisi a livello mondiale, 38 deputati del nostro parlamento (30 del PDL, 4 del PD, 2 dell'UDC, 1 della Lega Nord e 1 del gruppo misto per le autonomie) non hanno nulla di meglio da fare che proporre un disegno di legge per vietare la visione degli show di wrestling ai minori di 18 anni e proibire la trasmissione del wrestling in tv. I 38 firmatari dell'iniziativa legislativa, nel testo presentato sostengono che il wrestling "è uno show diseducativo e pericoloso" e si schierano "in difesa del milione e mezzo di piccoli italiani che per ore stanno incollati al piccolo schermo per assistere alle imprese dei loro beniamini" (dimostrando di non avere la minima idea di quello che dicono visto che ormai gli ascolti sono nettamente inferiori al milione e mezzo...). L'obiettivo di questi 38 deputati è una regolamentazione che vada a colpire non solo il wresling ma tutti gli sport violenti trasmessi in tv, per trasformarli in spettacoli vietati ai minori di 18 anni. Infine, la carica dei 38 si propone anche di istituire delle leggi che mettano importanti paletti alla pratica di questi sport e ai luoghi dove questi spettacoli potranno essere messi in scena.

Speriamo che il parlamento italiano ignori questa iniziativa delirante e per una volta dimostri di avere un po' di buon senso.

Questa la proposta di legge presentata il 2 luglio 2008 e il cui iter parlamentare è iniziato il 5 novembre quando la proposta di legge è stata assegnata in sede referente alla VII Commissione Cultura:

PROPOSTA DI LEGGE

d'iniziativa dei deputati

SCALERA (PDL), ABRIGNANI (PDL), ANGELI (PDL), BARBIERI (PDL), BOCCIA (PD), CALABRIA (PDL), CARLUCCI (PDL), CASTIELLO (PDL), CESARO (PDL), CICCANTI (UDC), CICCIOLI (PDL), CIRIELLI (PDL), COSENZA (PDL), DE CORATO (PDL), DI CATERINA (PDL), DIVELLA (PDL), ANTONINO FOTI (PDL), FUCCI (PDL), GAROFALO (PDL), GIAMMANCO (PDL), GOISIS (LEGA NORD), GIULIO MARINI (PDL), MOFFA (PDL), PAGANO (PDL), PAPA (PDL), MARIO PEPE (PD), PETRENGA (PDL), LUCIANO ROSSI (PDL), SAMMARCO (PDL), SARDELLI (MISTO - MOVIMENTO PER LE AUTONOMIE), SARUBBI (PD), SBAI STEFANI (PDL), TEMPESTINI (PD), NUNZIO FRANCESCO TESTA (UDC), TORRISI (PDL), VALENTINI (PDL), VELLA (PDL), VENTUCCI (PDL)

Delega al Governo per la disciplina degli sport violenti e per la tutela dei minori

Presentata il 2 luglio 2008

Onorevoli Colleghi! - La pratica di sport come il wrestling è violenta e diseducativa, un pessimo esempio che i bambini tendono a emulare trasformando le aule delle scuole primarie in ring per sperimentare prese e choke slam sui compagni.

Si tratta di discipline acrobatiche molto spettacolari e particolarmente violente, in cui i protagonisti danno vita a una lotta senza esclusione di colpi, lanciandosi sull'avversario dalle corde o spaccando sedie e altri oggetti sullo sfidante. Ovviamente, i lottatori sono attori bravissimi che fingono e non si procurano nemmeno un graffio, ma questo i bambini non lo sanno e non lo percepiscono, credendo di assistere a una vera lotta.

Si tratta, peraltro, di pseudo discipline sportive: esistono addirittura scrittori stipendiati per creare i personaggi dei lottatori e per sceneggiare le faide tra lottatori buoni e cattivi. Peraltro molti wrestler, per quanto allenati e ben preparati, spesso vanno incontro a fratture delle vertebre. Gli infortuni, anche gravi, non sono rari.

Ovviamente, per i bambini è tutto vero, senza distinguo: un eccitante e ipnotico spettacolo di lotta tra energumeni che eseguono mosse impossibili, una fiction a metà tra un film d'azione e la vita reale.

Associazioni delle famiglie e dei consumatori sottolineano come queste trasmissioni non solo siano violente e diseducative, ma generino emulazione da parte dei bambini.

Esistono reti televisive italiane che mandano regolarmente in onda questi programmi diseducativi, che secondo autorevoli rilevazioni sono seguiti da quasi un milione e mezzo di bambini al di sotto dei quattordici anni di età. Questa cifra dovrebbe bastare per capire come gli orari prescelti siano del tutto inadatti, a meno che, come si può intuire dai gadget legati al wrestling, l'obiettivo non sia proprio quello di rivolgersi ai bambini.

Molti genitori sono seriamente preoccupati per l'atteggiamento particolarmente aggressivo dei figli i quali, anche con i compagni a scuola, tendono a imitare i comportamenti dei lottatori visti alla televisione, alzando le mani e sferrando calci. È noto il caso verificatosi qualche anno fa in una scuola primaria di Milano dove una mamma, che aveva appena portato il figlio di sette anni a scuola dopo averlo lasciato davanti alla televisione a vedere una trasmissione di wrestling, lo aveva visto scagliarsi su una compagna di scuola, afferrarla al collo e sbatterla a terra tra lo sconcerto e l'allarme di tutti.

Il problema non è solo nell'emulazione, ma anche nella consuetudine alla violenza che questi spe

9 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Migliore risposta

    HOLY FUCKIN' SHIT!!!!!

    diseducativo? diseducativo? ma da dove caxo vengono questi sottosviluppati della mutua? chi diavolo gli ha detto che devono dire ste stupidaggini? i wrestler non si fanno male, beh mi sembra ovvio! No? Stone Cold Steve Austin s'era fatto 'na dormita alla fine del match cn Bret Hart e quello sul suo volto era ketchup mica sangue (ironico). che cosa sanno quegli scemi di wrestling? niente, allora nn lo giudicate!!!!! in italia ci sn programmi come Buona Domenica, vale a dire programmi ideati X FAMIGLIE (doppio holy shit) ma ke invece sono piene di ragazze idiote che si spogliano ogni 2 x tre, uomini idioti analfabeti ignoranti bestemmiatori ecc. uomini e donne e tt i reality show (tutti pilotati ovviamente!!) non hanno alcun valore morale. x una volta sn d'accordo cn hbkerina che dice ke in Italia vige la legge del "dì ake tu una cazzatona da pirla finisci su tutti i giornali e fai del falso moralismo!!!!!!!" negli USA la WWE sta diventando un programma x bambini. è nn è che i bambini si uccidano con Sharpshooter Powerbomb Piledriver Chokeslam ecc.

    il calcio non è uno sport. quello è da vietare. uno sport in cui i tifosi si picchiano, s'insultano, dove ci sono gravissimi insulti razziali, dove è normale mandare a quel paese l'arbitro (dovrebbero tutti imparare dal rugby LO SPORT SUPERIORE). io nn ce la faccio più a sentire questi scemi sciocchi sottosviluppati razzisti che rovinano ilpaese + bello dl mondo, ma che in realtà fa + skifo dello skifo stesso !

    questi dannati politici vogliono togliere pure il wrestling!!*!!

    o insorgiamo (nn solo per il wrestling ma in generale)

    o ce ne scappiamo in massa

    HOLY FUCKIN' SHIT

  • gabry
    Lv 4
    1 decennio fa

    nooooooooooooooooooo io gli ammazerei quei brutti *****

  • 1 decennio fa

    Paese di santi, poeti e politici che, come ogni uomo piccolo piccolo di questa piccola Italia cercano di farsi notare con iniziative insulse visto che non li cagano nessuno. E che come ogni piccolo uomo e piccolo genitore di questa piccola Italia non avendo nè la voglia, nè il tempo, nè la capacità e nè l'intelligenza (come dimostrano queste iniziative) di vigilare e seguire i propri figli preferiscono vietare piuttosto che indirizzare e seguire i figli stessi. Certo che con tutti i problemi che ci son da risolvere in Italia pensano al wrestling. Idioti!

  • 1 decennio fa

    ma perchè non pensano a cose serie e lasciano in pace il wrestling?! come se tutti i problemi che ha lo stato italiano si potessero risolvere vietando uno show televisivo... perchè non pensano a tutti quei film su adolescenti ITALIANI che si drogano e fanno sesso solo per passare il pomeriggio in modo "diverso"... e poi vedono questo sport in modo bagliato... in America vanno moltissimi bambini a vedere il wrestling e nessuno ha mai fatto scemenze!

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    purtroppo l'italia è il paese dei falsi moralismi quindi ormai non mi stupisco più..per loro il wrestling e gli sport violenti(boxe arti marziali)sarebbero da abolire ma chissà perchè il calcio no quello è lo sport più educativo x loro visto che gli fa entrare una cifra di euro nelle loro saccocce..mi fermo qui altrimenti altrimenti andrei a parlare di politica cosa che non voglio fare..

    cmq qui(tuttowrestling)trovate un aggiornamento sulla news in questione:

    http://www.tuttowrestling.com/shownews.asp?codice=...

    qui una discussione sull'argomento:

    http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?...

  • 1 decennio fa

    che si fottano quegli idioti , comunque dov'è il sito in cui l'hai preso?

  • 1 decennio fa

    Mitico Guerriero..

    Bè certo xkè la De Filippi cn i suoi reality show stupidi e snz senso nn sn diseducativi..xkè qnd qll idiota di grande fratello ha bestemmiato in prima tv(al di là del fatto ke siate credenti o no..) è trpp diseducativo..CSI cm dice Neo fa skifo e nn è giusto ke lo debbano mandare in prima serata..xkè Bisteccone Galeazzi ke nn azzecca un congiuntivo manco a pagarlo è educativo molto..bell'esempio ke danno a noi studenti(ma anke ex..) ke constatando il fatto ke la gente anke se nna zzecca un verbo prende una fracca di soldi..mi dispiace nn tnt x noi ke cmq possimo vederlo cn Justin TV(andateci è fantastico..) ma mi dispiace x Sly ke è l'unica ke si è fregata ke magari in questo paese di ***** c'è qlk fan ke ha voglia di vedere ciò ke gli piace anke se la gente pensa ke sia diseducativo..vbb..mi dispiace cm dtt x noi ke cmq ci crediamo e soprattutto x i vari Franchini,Posa,Redanelli,Torrisi e Benzi ke tnt si battono x far si ke qst sport diventi un vero sport considerato da tutti..

  • Neo
    Lv 6
    1 decennio fa

    doppiamente idioti visto che è stato il palinsesto italiano che ha volutamente indirizzato il wrestling verso i bambini visto che lo aveva messo su italia uno e con il commento di 2 pagliacci che farebbero ridere appunto solo dei bambini quindi prima fanno le cazzate e poi si rimangiano le parole (mi viene in mente uno che potrebbe avergli insegnato a comportarsi così ma sorvoliamo).

    Ormai nono mi sorprendo più di nulla e se questa legge dovesse andare in porto non mi sorprenderei più di tanto ... comunque sarei davvero curioso di fare una domanda a questi 38 cervelloni ... perchè trasmettere il wrestling è diseducativo e invece trasmettere CSI o Buffy in prima serate non lo è ??? (e ho fatto 2 nomi a caso sarebbero almeno una decina i programmi che vanno in onda nel pomeriggio o in prima serata che sarebbero da non far vedere ai bambini) ...

    sarei davvero curioso di vedere cosa mi rispondono ... forse sarà maglio non fargliela altrimenti in poco tempo teglierebbero anche questi 2 programmi e metterebbero tutto il giorno in onda i puffi e spongebob...

  • 1 decennio fa

    "una mamma, che aveva appena portato il figlio di sette anni a scuola dopo averlo lasciato davanti alla televisione a vedere una trasmissione di wrestling, lo aveva visto scagliarsi su una compagna di scuola, afferrarla al collo e sbatterla a terra tra lo sconcerto e l'allarme di tutti."

    MA CHE MOSSA ERA UNA RKO ? UNA DDT?

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.