la musica è una grande fonte di piacere?

ciao a tutti!! avrei bisogno d un aiutino...devo fare un saggio breve su questo tema...ma nn ho nessun documento a cui riferirmi..potete dirmi alcune frasi o dirmi dove posso trovare dei documenti anche d persone famose cm cantanti o musicisti da cui poter trarre il mio saggio breve?...oppure se avere qualche idea su come posso farlo ,fatevi avanti!! grazie mille! rispondete in tnt!!! 1000 baci

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    Musica droga naturale

    "iPod e cuffiette vietati alla maratona di New York: è doping". Sembrerebbe una bufala ma è tutto vero. È solo uno dei tanti effetti di uno studio americano del professore e neuroscienziato Danile J. Levitin, famoso per le sue ricerche nel campo della musica, che in questo caso ha voluto indagare le risposte biologiche del cervello agli stimoli musicali. Parlando più in generale, la musica agirebbe come uno stimolante chimico capace di attivare il cervello e offrire sensazione amplificate di piacere e eccitazione.

    I risultati della ricerca sul campo con test su campioni umani e continui monitoraggi ha portato alla conclusione che la musica produce una risposta chimica a tutti gli effetti, grazie alla quale i circuiti nervosi interessati aiutano a modulare i livelli di dopamina, il cosiddetto ormone "del benessere" nel cervello. Proprio come avviene per il sesso e alcune droghe.

    Quando ascoltiamo una canzone che ci piace, si attivano nel cervello circuiti associati con il sistema nervoso autonomo capaci di produrre reazioni fisiche simili a quelle che si attivano quando i giocatori d'azzardo vincono o i tossicodipendenti consumano la loro droga preferita. In molti casi ne consegue un sentimento di euforia che, secondo Levitin "in un certo senso conferma l'idea di sesso, droga e rock and roll ".

    "L'ipotesi di un centro del genere nel cervello prova che la musica ha una parte preponderante nel creare umori e generare reazioni comprese quelle su battito cardiaco, respirazione, sudorazione e attività mentale", spiega il dottor Levitin. "La musica è efficace nel moderare i livelli di eccitazione e concentrazione e aiuta a regolare l'umore con la sua azione sulla chimica naturale del cervello".

    Ecco perchè la federazione americana di atletica ha messo al bando l'uso di auricolari e riproduttori di musica portatile in tutte competizioni ufficiali. A dire il vero non servono nemmeno gli studi di Levitin per capire quale ruolo abbia la musica nelle attività dell'uomo, basta guardare gli esempi che arrivano dalla storia: dai tamburi africani, alla danza in trance dei Dervisci Rotanti, ai rituali tribali in cui i partecipanti camminano sul fuoco senza sentire dolore.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • cerca qualcosa su questi nomi:

    louis armstrong

    charlie parker

    dizzy gillespie

    arturo sandoval

    stefano di battista

    giovanni allevi

    stefano bollani

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    caz>!

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.