raga aiutatemi x bene! giovanni pascoli "i due fanciulli" mi serve sapere se c'è enjambement, similitudini,ecc?

raga aiutatemi e ditemi cosa c'è in qst poesia x favore sinestesie, chiasmi, anafore nn sò aiutatemi x favore e se potete mi fate anke il commento della poesia e di cosa ne pensate voi??? grz mille un baciooo kiss a tutti! help meeeeeeeee ( se ci sn tt qst cs specificate in quali versi)

2 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Primi Poemetti

    I due fanciulli - I due orfani

    Testo

    "I due fanciulli"

    I

    Era il tramonto: ai garruli trastulli

    erano intenti, nella pace d'oro

    dell'ombroso viale, i due fanciulli.

    Nel gioco, serio al pari d'un lavoro,

    corsero a un tratto, con stupor de' tigli,

    tra lor parole grandi più di loro.

    A sé videro nuovi occhi, cipigli

    non più veduti, e l'uno e l'altro, esangue,

    ne' tenui diti si trovò gli artigli,

    e in cuore un'acre bramosia di sangue,

    e lo videro fuori, essi, i fratelli,

    l'uno dell'altro per il volto, il sangue!

    Ma tu, pallida (oh! i tuoi cari capelli

    strappati e pésti!), o madre pia, venivi

    su loro, e li staccavi, i lioncelli,

    ed «A letto» intimasti «ora, cattivi!»

    II

    A letto, il buio li fasciò, gremito

    d'ombre più dense; vaghe ombre, che pare

    che d'ogni angolo al labbro alzino il dito.

    Via via fece più grosse onde e più rare

    il lor singhiozzo, per non so che nero

    che nel silenzio si sentia passare.

    L'uno si volse, e l'altro ancor, leggero:

    nel buio udì l'un cuore, non lontano

    il calpestìo dell'altro passeggero.

    Dopo breve ora, tacita, pian piano,

    venne la madre, ed esplorò col lume

    velato un poco dalla rosea mano.

    Guardò sospesa; e buoni oltre il costume

    dormir li vide, l'uno all'altro stretto

    con le sue bianche aluccie senza piume;

    e rincalzò, con un sorriso, il letto.

    III

    Uomini, nella truce ora dei lupi,

    pensate all'ombra del destino ignoto

    che ne circonda, e a' silenzi cupi

    che regnano oltre il breve suon del moto

    vostro e il fragore della vostra guerra,

    ronzio d'un'ape dentro il bugno vuoto.

    Uomini, pace! Nella prona terra

    troppo è il mistero; e solo chi procaccia

    d'aver fratelli in suo timor, non erra.

    Pace, fratelli! e fate che le braccia

    ch'ora o poi tenderete ai più vicini,

    non sappiano la lotta e la minaccia.

    E buoni veda voi dormir nei lini

    placidi e bianchi, quando non intesa,

    quando non vista, sopra voi si chini

    la Morte con la sua lampada accesa.

    Nella composizione I due fanciulli troviamo richiamate - a livello simbolico - alcune tesi della prosa. I fratelli ( due fanciullini ) di giorno si azzuffano, si accapigliano irrazionalmente e la madre è costretta a dividerli. A letto, mentre le ombre della sera e della notte emergono, altrettanto istintivamente si riavvicinano e si abbracciano nel sonno, a sancire una serenità magicamente ricostruita. I due fratelli sono simbolo dell'umanità, invitata dal poeta ad ascoltare la bontà istintiva della natura ed incline alla pace, qualora faccia emergere i migliori istinti legati all'infanzia. La pace tra gli uomini e l'emergere della loro umanità è naturalmente anche una finalità del poeta fanciullino.

  • malyna
    Lv 4
    1 decennio fa

    si ma se mettete anke i testi di ste benedette poesie una ke se ne intende minimamente di italiano ma magari non ha la poesia in mente puo aiutarvi

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.