Di che legno possono essere fatte le pipe? avete preferenze?

Già che ci siamo, mi hanno consigliato di mettere bocchetto e fornello nella grappa (il fornello solo la prima volta), altri con il miele.. secondo voi?

Aggiornamento:

L'esterno della pipa è lucido, deduco che non sia possibile immergerla nella grappa o nel whisky quindi.. :( il miele all'interno va bene però, dico bene?

Aggiornamento 2:

L'interno del fornello invece ha una patina grigiastra, il filtro in metallo l'ho tolto seguendo il consiglio di vari amici..

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Di solito sono fatte con la radice dell'erica arborea. La migliore cresce in Calabria, almeno stando all'opinione comune. Però io ho costruito pipe di ciliegio selvatico, e se ne trovano pure in commercio a basso prezzo, di tutolo di pannocchia, di rovere, persino una in legno di teak. Credo potrebbe andar bene pure il cosidetto "LEGNO SANTO", quello che si usava per le boccole degli assi eliche, e pure il bosso. Questi ultimi sono molto duri e poco porosi. Una volta ne ho fatta una persino in radice di rosa, era una pianta molto molto vecchia. Avevo però sbagliato la posizione del foro del cannello, per cui era molto umida.

    Per quanto concerne la concia, un buon modo per attutire la tannicità della radica è seppellire la pipa nel letame in maturazione per un due mesi...senza il ********, ovviamente!!! Altrimenti, se si tratta di una pipa non verniciata, puoi lasciarla in ammollo per una settimana immersa ne whisky, nel rum o nella grappa, dentro un vasetto di vetro chiuso con il tappo a vite, per evitare l'evaporazione. Poi la lasci ad asciugare ben bene all'aria, non sul termosifone, per un quindici giorni, poi la puoi usare. In alternativa puoi ungerla col miele, lasciare che questo asciughi per un due settimane, oppure con zucchero appena appena inumidito quasi ad intonacare l'interno del fornello, e lasciare che asciughi. Accertati comunque, prima dell'uso, che l'interno del fornello non sia contaminato da vernici o tintura. Nel caso, non comprare la pipa. Se te l'hanno regalata, gratta via tutto, mettila a mollo nell'acetone industriale, lo vendono nei megozi di colori, lasciala asciugare pocco o niente, mettila ammollo nella grappa cambiandola un due -tre volte. Ciao e auguri!!!

  • Anonimo
    6 anni fa

    Ci sono diverse pipe in vendita su Amazon, io sono un collezionista e ovviamente amo fumare la pipa e ne ho comprate diverse li comodamente da casa. Ti lascio il link alla sezione corrispondente: http://j.mp/1xcLsug

  • Anonimo
    1 decennio fa

    I materiali con i quali può essere costruita una pipa sono molteplici, i più comuni in ordine di utilizzo sono: radica di Erica arborea, schiuma di mare (sepiolite), argilla, gesso, ciliegio o marasco, zucca e altri materiali. Le pipe di vetro sono diventate anche una forma di espressione artistica, sebbene siano raramente usate per fumare del tabacco.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.