parliamo di politica...(OBIETTIVAMENTE)?

non ho mai capito nulla di politica così ho deciso di studiare sc.politiche per entrare in qst "favoloso" mondo, capirne le dinamiche e cominciare a dire la mia. Ora che sono ad un passo dalla laurea, capendolo sn ancora + convinta di nn essere nè x la destra, nè x la sinistra, pur condividendo talune cose dell'una e dell'altra parte. Mi definirei una costituzionalista amante della legge, della regola e della giustizia (ma anke qui qlcs da rivedere ci sarebbe). Odio parlare di politica con le persone ignoranti in materia, nel senso di nn sapere, ke nn sn obiettive e semplicmente fomentate, cosa ke a mio avviso è + frequente nella sinistra xk di opposizione a un xsonaggio molto controverso cm Berlusconi. E' vero è stra-miliardario, secondo me in politica nn dovrebbe starci x incompatibilità di funzioni (qnt miliardi vuoi avere!), ma è un gran comunicatore politico e leader. Gli italiani secondo me rosicano xk vorrebbero stare al suo posto =p

sembra paradossale e ridicolo ma io ancora mi kiedo xk qst politici debbano essere strapagati e pure la costituz prevede l'indennità!!!!!ma xk?ke fanno qst di tanto speciale?la politica nacque nell'antikità cm amministrazione della "cosa comune", come uno dei tanti mestieri, della serie io faccio il medico e lavoro nel settore sanitario, tu il politico e lavori nel settore sociale come "dirigente della comunità", lui l'insegnante nell'istruzione, l'altro muratore...ma tra qst a mio avviso nn dovrebbe esserci qst dislivello d salario!hanno tt pari dignità e pari merito nel loro mestiere ma pari xk se nn c fosse mettiamo il muratore nn verrebbe certo il politico o il medico a sistemarci la casa!ognuno è uno specialista nel suo ambito e le differenze salariali dovrebbero seguire la strada della meritocrazia e dei titoli di studio secondo me.

anke qnd vedo sostenitori della sinistra sbraitare contro la destra mi kiedo: ma xk qlli d sinistra nn vengono stra-pagati?nn m pare facciano poi la distribuzione dei pani e dei pesci tra i cittadini!quindi=di tutta l'erba un fascio (nn amo generalizzare, ma in politica credo sia proprio così!)...la politica poteva andar bene per la saggezza dei greci nn per l'ignoranza e la degenerazione che oggi dilaga. è vergognoso che nostro malgrado, perchè credo siamo tt d'accordo ke tt i politici, destra e sinistra, siano una massa di idioti (qlcn ha mai visto il servizio delle iene sull'interrogazione ai politic e il ministro darfur???hahahahhahaah guardate su you tube!), qst fanno come gli pare e noi cittadini altro che sovranità popolare!nn contiamo veramente un ca***!anke il fenomeno beppe grillo secondo me, pur ammettendo ke alcune cose siano giuste, è malato di un pò di populismo e demagogia.

Le critiche che gli vengono fatte (leggete ad ex wikipedia) potrebbero fare un pò riflettere nel bene e nel male...è facile accogliere consenso del popolo se attacchi un bersaglio sicuro come la politica, no?

forse proprio x qst, molti vi ci sentono "rappresentati" e "rassicurati"...ma nn è una sorta di "Politca latente e mascherata"?sono stata un pò lunga forse sorry =)

mi piacerebbe sentire la vostra...

ciao!

3 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    In effetti un po' prolissa lo sei stata, ma essere logorroici fa parte dell'essere politici o politicanti.

    Io ho sempre avuto idee socialiste ed ora mi ritrovo al 60/70% con le idee di Berlusconi che ha il grande merito di essere come tu lo descrivi, un grande comunicatore, un grande imprenditore e se gli lasciamo fare con l'Italia quello che ha fatto con le sue aziende sicuramente ce la faremo. Se poi abbiamo dubbi su possibili speculazioni a suo vantaggio facciamo come nella Serenissima, la Repubblica di Venezia intendo, dove i Dogi in carica per 5 anni venivano sottoposti già allora, e parliamo del 1500, a controlli sul loro patrimonio prima e dopo aver assunto la carica. E dopo però la si faccia finita con tutte queste false denunce. Se poi Berlusconi sbaglia andrà a a casa anche lui come gli altri e avanti un altro. Bisogna avere la forza di ridurre il numero dei parlamentari e ridurre pure il loro emolumento, la politica è servizio e non lavoro, per nessuno. Lo "stipendio" deve solo garantirci che questi signori non siano tentati da chi promette loro denaro in cambio di favori e questo deve bastare come "ricompensa" per l'impegno. Buona domenica...

  • Anonimo
    1 decennio fa

    Sei stata un pò lunga si, ma interessante.

    Vorrei passare ad una considerazione molto pratica: se si devono trovare soldi per controllare i controsofitti nelle scuole il problema è lungo e complesso; se si devono gratificare i politici (anche quelli che non abbiamo rieletto e quindi trombati) mi pare che le casse dello stato siano molto aperte ed agevoli.

    La chiamiamo ancora politica questa?

  • Anonimo
    1 decennio fa

    che bestia come faccio a risponderti se solo per leggere sta cazzata ci vogliono un paio di anni!!!!!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.