aiuto tema sul giaguaro?

questo e il mio primo tema e non so come cominciare mi potete aiutare.

1 risposta

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Il giaguaro (Panthera onca) è il più grosso felino americano; solo il leone e la tigre pesano più di lui.

    Il nome «giaguaro» deriva dal nome attribuito a questo animale dagli Indios del Sudamerica: «Yaguar» o «Yaguara»; ma in tutta l'area in cui vive il giaguaro è chiamato alla spagnola «el tigre» (perché poi gli fosse affibbiato questo nome resta un mistero).Benché il giaguaro fosse stato descritto per la prima volta nel 1560

    dall'esploratore Coronado, che s'imbatté in questa specie in quella zona ora chiamata Nuovo Messico, nei secoli successivi si è controllato il peso di pochissimi giaguari. Un grosso maschio ucciso in Brasile pesava 130 kg; fra i maschi frequentemente si trovano soggetti che pesano 90 kg. La femmina è notevolmente più piccola e può pesare tra i 70 e i 90 kg.

    A vederlo il giaguaro non sembra più grande del leopardo: esso misura circa 2 metri, compresa la coda che è sui 60 cm. Tuttavia differisce nella forma dal suo cugino del Vecchio Mondo: il leopardo è un animale leggiadro e ben proporzionato; invece il giaguaro ha un aspetto abbastanza goffo. Questo felino ha la testa piuttosto grossa, il corpo a botte e la coda corta in proporzione al resto del corpo; cammina con passo agitato, quasi dondolante: sono sufficienti queste caratteristiche per distinguerli con facilità nei giardini zoologici.

    Un altro metodo per distinguere queste due specie è quello di esaminare da vicino il disegno del mantello: entrambi presentano macchie, sempre riunite in rosette di varia grandezza. Mentre il mantello del giaguaro ha piccole macchie nere al centro di ogni rosetta, quello del leopardo ne è privo. Naturalmente, è solo allo zoo o al museo che possono sorgere confusioni tra un giaguaro ed un leopardo, poiché i leopardi abitano in Africa e in Asia, mentre i giaguari vivono solo in America. Il giaguaro ed il leopardo sono specie strettamente imparentate; essi discendono da un comune antenato che attraversò l'istmo preistorico esistente tra la Siberia e l'Alaska. Dal momento in cui la via di comunicazione tra i due continenti restò interrotta, le due razze si differenziarono sempre più, finché si consolidarono nelle due specie attuali, che sono molto diverse.L'area in cui vive il giaguaro si estende dal sud degli Stati Uniti fino alla Patagonia settentrionale comprendendo quindi l'America centrale e parte dell'America meridionale.

    I giaguari per lo più vivono nelle fitte foreste possibilmente vicino ai fiumi dei bassopiani, forse perché nelle zone tropicali, il calore e l'umidità sono intensi. In Argentina, invece, essi abitano talvolta in terreni più aperti, nascondendosi tra le canne o nei boschetti. Negli Stati Uniti del sud, dove i giaguari sono stati rari per molti anni, sono stati visti in aspre zone montagnose, coperte da foreste, a circa 2500 m sul livello del mare: anche in Colombia si possono trovare giaguari sulle montagne.

    Si dice che nelle regioni settentrionali i giaguari si riproducano in gennaio; altrove non sembrano prediligere un particolare periodo per riprodursi; negli zoo le nascite possono avvenire in qualsiasi mese. Il periodo di gestazione dura dai 95 ai 105 giorni: di solito nascono da due a quattro cuccioli, eccezionalmente soltanto uno. I piccoli appena nati sono molto scuri, poiché il loro manto è fittamente coperto di macchie nere piene, solo leggermente più chiare al centro; ciascuna di queste macchie formerà in seguito una rosetta. Come è di norma tra i felini, il padre non si interessa dell'allevamento dei suoi cuccioli; essi crescono all'incirca con la stessa rapidità degli altri grossi felini. Un maschio allevato in cattività in uno zoo americano a poco meno di due anni di età pesava 75 kg e doveva ancora crescere molto.

    I giaguari cacciano usando il sistema di tutti i felini. Essi seguono furtivamente la preda attraverso il sottobosco, prima di lanciare l'attacco finale, fulmineo e da distanza ravvicinata; su brevi distanze possono correre velocemente, ma mancano di resistenza. A volte stanno in agguato e aspettano che una possibile preda passi nelle vicinanze: Come il leopardo è un abile arrampicatore e passa diverse ore della sua giornata sugli alberi. I giaguari vanno a caccia di cervi, di grossi roditori, come capibara e aguti, di pecari, e affrontano anche i tapiri, animali che raggiungono il peso di un cavallino; hanno una alimentazione variata, perché a volte si cibano di pesci, che afferrano dall'acqua con le zampe; si sono visti giaguari tuffarsi in acqua per assalire caimani discretamente grossi. Al contrario di quanto comunemente si crede, non tutti i felini odiano l'acqua! Bisogna tener presente che la maggior parte dei giaguari vive in regioni dove l'acqua è piuttosto tiepida.Come sempre accade, tipi leggermente diversi abitano nelle differenti zone; perciò i naturalisti hanno descritto varie sottospecie. Per esempio si dice che il giaguaro dell'America centrale, Panthera onca centralis, sia più piccolo della media. Spesso le varianti individuali de

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.