promotion image of download ymail app
Promoted
Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 1 decennio fa

Che ne pensate dell'aborto?

16 risposte

Classificazione
  • 1 decennio fa
    Risposta preferita

    Favorevole! Finché ci sarà l'opportunità di farlo ogni donna potrà scegliere secondo la propria coscienza e la propria situazione cosa sia più giusto fare. Se invece fosse vietato dalla legge non ci sarebbe più libertà decisionale, in qualsiasi occasione non si potrebbe, si imporrebbe a tutte il da farsi su una cosa privata e personale. Se sei cattolico o solamente non te la senti, benissimo, puoi evitare di farlo, mentre chi vuole può abortire. Nella situazione opposta tutti sarebbero costretti a non farlo, che lo vogliano oppure no, quindi penso fioccherebbero situazioni a dir poco tragiche (un esempio per tutti, prima della legalizzazione dell'aborto le donne andavano da dei sedicenti medici che si servivano di una gruccia per appendere i vestiti ed eseguivano dei quantomai caserecci raschiamenti...)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    1 decennio fa

    sono favorevole ma ritengo debba essere un mezzo estremo da utilizzare... bisogna valutare i singoli casi, non si può parlare in generale.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Che è l'ultima spiaggia per una donna non l'alternativa alla contraccezione,come molto spesso viene visto.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Non sono favorevole...si tratta sempre di uccidere un'essere umano, ma bisogna anche studiare un caso alla volta, per certe situazioni è meglio.

    Però al giorno d'oggi ci sono mille protezioni per non rimanere incinta perchè non utilizzarle?

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    1 decennio fa

    Lo vedo come uccidere i gattini di troppo. Non giudico chi lo fa solo che non ne sono entusiasta. La cosa scandalosa è che si dà pochissima importanza alla prevenzione. Secondo me molti maschi sono interessati all'aborto libero perché si aspettano che renda le donne più disinibite e libertine. D'altro canto, molte donne lo vedono come una fatalità o una disgrazia che "è sempre colpa degli altri". In realtà la classe politica e dirigente non fa niente per incentivare la maternità ma la disincentiva e le neo-mamme non sono affatto assistite dallo Stato. Però, nello stesso tempo, non tutte le gravidanze indesiderate derivano da violenze, raggiri o sbagli esclusivamente maschili. Anche chi ha messo incinta la donna può non sentirsi pronto per la paternità e comunque è prevista la maternità segreta (anonima) (art. 30, comma I, d.P.R. 396/2000). Però anche la maternità segreta (anonima) costa come mminimo parecchi mesi di disoccupazione. Dunque non giudicherei mai una donna che abortisce e nemmeno il suo compagno.

    Credo che sarebbe molto intelligente adoperarsi per la prevenzione.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Sono sempre stata contraria,soprattutto oggi che i mezzi contraccettivi non mancano e i giovani ricevono un'educazione sessuale di gran lunga piu' completa della nostra.

    Mi rendo conto pero' che piuttosto che gettare i bambini nei cassonetti o considerarli un ingombro,non accettarli o non amarli, per molti è una scelta responsabile, anche se drammatica e sofferta

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Io sono favorevole... Se una non se la sente di tenere un figlio, non deve mica stare incinta per nove mesi (nove mesi sono quasi un anno!) per un bambino che non vuole... Una donna deve avere un figlio solo ed esclusivamente quando si sente pronta... Quando si hanno figli per sbaglio spesso non gli si dà l'affetto che necessitano, conosco una ragazza che non era voluta dai genitori (la madre ha 17 anni) e infatti i genitori non la calcolano mai, non vive neanche con loro, è sempre con i nonni...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    a favore ma non bisogna farne un uso spropositato

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    Sono favorevole...preferirei non far nascere mio figlio e soffrire piuttosto che farlo nascere e vedere soffrire lui...naturalmente per abortire ci deve essere un caso estremo (ad es una malattia molto grave, oppure se non vi sono i mezzi o se nasce in seguito ad una violenza)...tenerlo non è purtroppo sempre la strada più giusta.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 1 decennio fa

    E' un'abuso di garantismo a senso unico.

    L'aborto è l'uccisione di una vita che dovrebbe essere una decisione estrema di un giudice super partes, non un capriccio.

    Pensa che c'è gente favorevole all'aborto e contemporaneamente sfavorevole all'eutanasia, tanto per avere misura della loro coerenza...

    _

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.