layla.80 ha chiesto in SaluteSalute - Altro · 1 decennio fa

Sos fumoche vuol dire x voi essere 'fumatori'?quand'è che è più semplice smettere?quali sono i sintomi da ?

'crisi d'astinenza'????

vorrei sapere qualche informazione soprattutto da chi fumava, e magari anche tanto.... e poi è riuscito a cancellare questo odioso vizio!! io ho paura delle controindicazioni, visto che, da quello che leggo, molti dopo aver smesso sono nervosissimi, ingrassano a dismisura, ecc...

io fumo da quando ho 14 anni (ora ne ho 28). adesso come adesso sono molto incostante, fumo dalle 3 alle 15-16 sigarette al giorno.

devo dire che mi riesco a trattenere molto bene anche fino a tarda giornata, cosa che, credo, un fumatore incallito non riuscirebbe a fare. dopo le h 17-18 comunque, se non fumo comincio ad innervosirmi...

aiuto!!

mi date qualche trucchetto per smettere di fumare??? (e non tiratemi fuori solo la storia della VOLONTà, CHE NON REGGE!!!!!)

i miei motivi per smettere di fumare:

1) le malattieeee arrghhh io sono tanto, tanto ipocondriaca, ma per quanto mi piace fumare... beh, passo sopra a tutte le paranoie!! però ho spesso dei problemi respiratori, soprattutto appena mi sveglio... in più quando non fumo da un po', poi, mi gira la testa.....!!

2) la motivazione più importante per smettere però è che tra un paio d'anni vorrei fare un bimbo :) e vorrei smettere prima!!

aiutatemi!! 10 punti, ovviamente :)

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    1 decennio fa
    Risposta preferita

    la storia della volontà invece regge, eccome. Solo tu puoi decidere volontariamente di smettere di fumare.

    Pensa a una cosa: chi non fuma, come fa ad affrontare i problemi e le paranoie della vita? forse muore? no di certo.

    Per me essere fumatore significa che "ti metti una sigaretta, pipa o sigaro in bocca, l'accendi e tiri il fumo"

    Ci sono diversi stadi:

    1) fumatore occasionale, magari se ne fuma una dopo il ristorante o con amici "perché gli va" (tipo io, che al di la di quelle 2 del sabato sera con amici, poi gli altri 6 giorni di solito non fumo perché mi da anche fastidio se l'atmosfera non è come dico io)

    2) fumatore lieve, ne fuma 2-4 in tutto il giorno, una delle quali magari dopo l'unico caffè dopo pranzo.

    3) fumatore moderato, 6-7 sigarette al giorno ma non aumenta nei momenti di stress.

    FIN QUI è facile smettere perché non c'è una vera dipendenza fisica dalla nicotina

    Una mia amica credo non vada oltre le 8-10 sigarette al giorno e le dico sempre di ridurre prima che sia troppo tardi

    Bisogna stare attenti perché chi oggi fuma 7 sigarette al giorno, mesi fa ne fumava 2-4 quindi il rischio di aumentare il numero e diventare grandi fumatori (12-20-40 sigarette al giorno) c'è sempre. Ecco prché io dico SEMPRE SEMPRE o di moderarsi al massimo o 1000 volte meglio di smettere e troncare immediatamente

    Se hai motivazione per smettere perché fra due anni vuoi un figlio,ce la puoi benissimo fare!

    Pendi la tua piccola o grande VOLONTA', portala con entusiasmo e fiducia da un professionista che può consigliarti, un medico, un centro SERIO antifumo e mettiti all'opera.

    Sei TU che fai qualcosa per TE, non il medico, non il centro antifumo. Loro ti possono seguire durante il tuo sforzo.

    Non conosco i sintomi di astinenza da nicotina ma credo che siano quelli che hai tu: nervosismo, giramenti di testa, disagio. Attenzione perché PASSANO, una volta che hai smesso dopo pochi giorni in cui devi tenere duro

    E poi devi PREMIARTI durante e dopo lo sforzo per vincere. Una bella cena con amici non fumatori che col loro affetto ti saranno vicini nel tuo benessere conquistato

    smetti, dammi retta.

  • Anonimo
    1 decennio fa

    okkey io sn un pò piu pikkolo di te ma ho avuto esperienze con fumo e droghe.....bhè posso dirti che la volontà serve e tanta ma solo cn quella nn ci fai niente....... bhè la nicotina come la mescalina la cocaina il bisolfito contenuto nel vino la masturbazione o la televisone o internet.....x me sono tutte droghe.........la droga è un abbitudine....pensa a cosa faresti se dovresti smettere di fare colazione la mattina.....anche di quella non riusciresti a fare a meno dopo un po se smetti xkè il tuo organismo è abbituato all assunzione di cibo in dati orari. Il tuo problema è di abbituare l organismo ad una diminuzione della droga......inzia a diminuire la variabilità da 3 a 15 sigarette....semmai a 5 o 6 fisso al giorno con intervalli regolari(es. ogni 4 ore) x un paio di mesi.....inizia a comprare pacchetti da 10 (anche se spendi di piu....ma ricordati che la vita nn te la rimborsa nessuno) e semmai vai in giro con pochi spiccioli in tasca sopratutto qnd passi davanti alle tabaccherie........è là che entra in gioco la forza di volontà...x esempio il ragionamento "dai x questa voltà faccio un eccezione alla regola" è la cosa piu sbagliata da fare............dopodichè riduci molto ma molto molto gradualmente le dosi.....tipo leva una sigaretta ogni 2 settimane/mese ecc...... l importante è che ricordi che se vuoi fare un bambino.....questo durante la gravidanza assume tutto quello che gli passi attraverso il sangue....come nascono figli con l aids x chi si buca d eroina....la tua nicotina influira comunque sull organismo del tuo bimbo....semmai recandogli una maggior predisposizione alle malattie cardiovascolari........e anche dopo il parto e meglio lasciarlo in un ambiente saturo!!! per il resto t posso solo augurare una buona fortuna x il fumo e per il bambino!!!!!!!! Bye bye

  • 1 decennio fa

    Ti sono molto vicino!Purtroppo sono un fumatore anchio, piu lieve di te per mia fortuna...e pensa che studio Medicina...

    Tornando alla tua domanda...la cosa è piu difficile di quanto alcuni la vogliono far passare!Il tabagismo è una vera e propria dipendenza, piu lieve di quella verso altre sostanze psicotrope ma comunque in grado di far fallire anche chi ci si mette di buona volontà...

    Il consiglio che ti posso dare è quello di provare per un periodo a "dosarsi" le sigarette, nel senso di concedersi un tot di sigarette al giorno a scadeze definite...ad es. dopo pranzo o alla fine della giornata di lavoro, e poi vedere se ce la fai a saltare una scadenza ogni tanto...

    In secondo luogo proverei a parlarne con il tuo medico, non solo per i soliti palliativi alla sigaretta(cerotti, gomme alla nicotina ecc...) ma magari facendosi consigliare uno psicologo/psicoterapeuta che possa aiutari.

    Terzo se hai lo stomaco guarda queste immagini...

    http://www.yesmoke.eu/pag/it/tu_e_il_fumo/La_nostr...

    spero di esserti stato utile

    ciao

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.